Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Elisa sposa e tifosa appassionata
NEWS

Cosmi in panchina a Pescara. ''Su di me tante cazzate, ma le polemiche mi esaltano''

Una settimana fa Serse Cosmi ha partecipato ad Arezzo alla presentazione del libro su Lauro Minghelli. Ieri ha firmato con il club abruzzese, prendendo il posto di Pasquale Marino, altro ex amaranto. ''Delle mie squadre si è detto che erano solo combattive, invece abbiamo giocato anche un bel calcio''



Serse Cosmi, 56 anni a maggioLa settimana scorsa ha partecipato ad Arezzo alla presentazione del libro dedicato a Lauro Minghelli. E in quell'occasione aveva confessato la voglia matta di tornare in panchina per riprendere in mano un progetto serio dopo la delusione di Siena. Tempo pochi giorni e Serse Cosmi ce l'ha fatta: proprio ieri ha firmato con il Pescara fino a giugno, mettendosi alla guida di una squadra ambiziosa, partita per conquistare la serie A ma reduce da sei sconfitte consecutive. Cosmi, che ha portato con sé il vice Palazzi e il preparatore atletico Bulletti, prende il posto di un altro ex amaranto, Pasquale Marino

Queste le prime dichiarazioni di Cosmi a Pescara. «Mi sarebbe piaciuto allenare in A, ma in serie B l’unica squadra che ho preso in considerazione è stato il Pescara. Sul mio conto sono state dette tante cazzate. Quando sento dire che le mie squadre sono solo combattive e che vanno in campo con la baionetta, sinceramente mi arrabbio. Credo che nella mia carriera si sia giocato anche un bel calcio. E che sia difficile trovare squadre senza carattere, orgoglio, rabbia, forza e determinazione e voglia di vincere. Ho parlato con i ragazzi, bisogna allontanare la delusione, perché la responsabilità di questa situazione è anche dei calciatori. Se dimostreranno di essere persone intelligenti, allora gli obiettivi saranno non simili, ma identici a quelli d’inizio stagione. Questa è una squadra competitiva, che ha le possibilità di fare bene, ma dipende molto dai giocatori. Per ora si parla di una squadra di presunti bravi. Bisognerà dimostrare di esserlo in campo. Mi piacciono le polemiche e le pressioni. Più ci sono e più mi esalto. Storicamente, nella mia carriera, ho dato il meglio nelle piazze calde. Gli ambienti soporiferi non mi sono mai piaciuti».

 

Faccia a faccia con Serse Cosmi - parte 1

 

Faccia a faccia con Serse Cosmi - parte 2 

 

scritto da: Andrea Avato, 25/02/2014





comments powered by Disqus