Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
il saluto di Riccardo
NEWS

Arezzo, 2-0 al Trestina e terza vitttoria di fila. Dieme e Carfora in gol. Debutto di Cappelli

Battuti gli umbri nonostante le assenze dei lungodegenti Cubillos e Invernizzi ma anche di Mencarelli, Idromela, Rubechini e Ruggeri, tutti infortunati. Il senegalese, migliore in campo, apre le danze con un affondo dei suoi, poi a inizio ripresa arriva il raddoppio. Tifosi in silenzio per 45 minuti, mentre in tribuna si rivedono Ferretti e De Martino in compagnia di Zavaglia e del nuovo capo direttore generale Danilo Pagni. Dierna e Bricca, ammoniti, salteranno il Foligno per squalifica



Dieme si apre la strada per il gol dell'1-0Sono sei gli assenti per Chiappini. Oltre ai lungodegenti Cubillos e Invernizzi, mancano all'appello per acciacchi vari anche Mencarelli, Idromela, Rubechini e Ruggeri. L'allenatore però conferma sia il 4-3-1-2 che la formazione provata giovedì, con Disanto mezz'ala e Carfora trequartista alle spalle di Essoussi e Dieme.

Dall'altra parte Valori non ha a disposizione il regista Morvidoni e disegna il Trestina, a caccia di punti salvezza, col 4-5-1: in attacco c'è Mancini con Antonelli e Polito a sostegno.

Arbitra il marocchino Kamal Jouness della sezione di Torino, considerato un emergente.

Allo stadio sono presenti anche il consulente di mercato Franco Zavaglia e il neo Dg Danilo Pagni. Prima dell'inizio del match si è intrattenuto in sede per un paio d'ore con il presidente Ferretti e il vice De Martino, di nuovo in tribuna dopo due settimane di assenza. L'accordo è cosa fatta.

Dopo 4 minuti, ecco il primo tiro in porta: lo scocca Essoussi di testa dopo una bella combinazione Dieme-Rascaroli. Ceccagnoli però intercetta. I tifosi, nel frattempo, osservano la gara senza cantare e scrivono: ''in silenzio per urlare le nostre priorità a questa società''.

Dieme, reduce dalla doppietta di Fiesole, ormai ci ha preso gusto. E così all'8' mette il turbo, apre in due la difesa bianconera e con un rasoterra chirurgico infila la palla dell'1-0. Sesto centro per il senegalese davanti al suo agente Zavaglia.

A complicare la vita a Chiappini arriva l'infortunio di Rascaroli. Piuttosto che inserire Carminucci in difesa e scombussolare tutto l'assetto, il tecnico fa debuttare il '96 Cappelli che si piazza sul centrosinistra della mediana, mentre Disanto trasloca dalla parte opposta. La partita è combattuta ma poco spettacolare, anche se Disanto e Dieme provano a ravvivarla con qualche guizzo. Al 36', per esempio, su millimetrico lancio di Carfora, il senegalese stoppa e supera il portiere con un lob, ma l'assistente ne aveva sbandierato l'off side.

Dieme imperversa e fa divertire al pubblico. Come al 41', quando controlla una palla difficilissima e poi trova il corridoio per Carfora, ma il tiro a giro del numero 7 esce di poco. Dopo 3 minuti di recupero, Jouness manda tutti negli spogliatoi con l'Arezzo meritatamente avanti.

A inizio ripresa gli amaranto potrebbero mettere subito al sicuro il punteggio, ma Tonetto da posizione favorevole angola troppo la conclusione. E' il preludio al raddoppio vero che arriva al 9', quando Carfora di punta fredda Ceccagnoli. Alla ripresa del gioco prende l'ammonizione Dierna per fallo su Polito: il difensore era diffidato e salterà la prossima gara di Foligno.

Al 23' ecco il primo tiro in porta del Trestina: il sinistro di Polito dalla distanza è forte e preciso. Però Scarpelli con un gran balzo toglie la palla dal sette. Poco dopo Chiappini richiama Carfora e manda dentro Martinez, con Essoussi che va a fare il trequartista.

Proprio Martinez sfiora il tris al 27': Disanto imbecca Cappelli che crossa forte e teso sul primo palo, dove l'argentino impatta la sfera mandandola a mezzo metro dal legno. Al minuto 31 è Ceccagnoli, con un bel balzo sulla sua sinistra, a deviare in corner un radente angolato di Martinez, che poi offre a Dieme un assist al bacio, vanificato dal colored con un tiro sul corpo del portiere.

Proprio in extremis prende il giallo anche Bricca e, come Dierna, salterà Foligno per squalifica. Nell'extratime c'è modo di ammirare un riflesso prodigioso di Scarpelli che dice no a Mancini (colpo di testa ravvicinato) e poi l'arbitro fischia tre volte. Per l'Arezzo, con il miglior Dieme di sempre, è la terza vittoria consecutiva, impresa riuscita solo una volta in stagione. In tribuna intanto Pagni e Zavaglia avranno sicuramente cominciato a parlare già di futuro.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 15.

AREZZO (4-3-1-2): Scarpelli; Bellavigna, Dierna, Zaccanti, Tonetto; Rascaroli (pt 11' Cappelli), Carteri, Disanto; Carfora (st 24' Martinez); Essoussi (st 35' Bricca), Dieme.

A disposizione: David, Pecorari, De Martino, Carminucci, Frasca, Quadrini.

Allenatore: Andrea Chiappini.

Indisponibili: Cubillos, Idromela, Invernizzi, Mencarelli, Rubechini, Ruggeri. Diffidati: Bricca, Dierna, Tonetto.

TRESTINA (4-5-1): N.Ceccagnoli; Mattesini, Barbetta, Matarazzi, Cignarini; Antonelli (st 21' Calderini), Botteghi (st 16' Santini), A.Ceccagnoli, Vinagli (st 39' Pacciarini), Polito; Mancini.

A disposizione: Massetti, Simoni, Lombardi, Salis, Ligi, Ceppodomo.

Allenatore: Paolo Valori.

ARBITRO: Kamal Jouness di Torino (Roncarati di Bologna - Copparoni di Bologna).

NOTE: spettatori presenti 1.735 (200 paganti più 1.535 abbonati), incasso paganti 1.387 euro (quota abbonati non comunicata). Ammoniti: pt 45' Barbetta; st 11' Dierna, 17' Vinagli, 44' Bricca. Angoli: 4-2. Recupero tempi: 3' e 4'

RETI: pt 8' Dieme; st 9' Carfora

 

scritto da: Andrea Avato, 06/04/2014





Biennale per Pagni, รจ il nuovo Dg

Arezzo-Trestina 2-0
comments powered by Disqus