Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Elena di Cortona
NEWS

Le parole che tutti vorrebbero ascoltare e che nessuno (fino ad oggi) ha ancora detto...

''E' vero, sono stato contattato da Mps per prendere visione dello stato di salute del Siena Calcio. Ma ho declinato l'invito ad acquisire una seconda società e la mia priorità resta quella di riportare l'Arezzo nei professionisti. A tal proposito abbiamo già preparato la domanda ufficiale di ripescaggio, a cui alleghiamo tutta la documentazione necessaria. E il Dg Pagni è al lavoro per scegliere in completa autonomia il prossimo allenatore''. E' quello che i tifosi vorrebbero sentire invece che navigare in un mare di dubbi



quali progetti per il presidente Mauro Ferretti?Mercoledì 28 maggio. Ore 12. Tre giorni dopo la sconfitta di Agrigento, con conseguente eliminazione dai play-off, il presidente Mauro Ferretti si presenta nella sala stampa del Comunale per un annuncio molto importante.

Carte alla mano, piglio deciso, il proprietario dell'Us Arezzo deve chiarire tre argomenti che gli stanno particolarmente a cuore. E va subito al nocciolo della questione.

Punto primo. ''E' vero, sono stato contattato da Mps per prendere visione e conoscenza dello stato di salute del Siena Calcio. Per dovere istituzionale e per una indispensabile forma di cortesia, mi sono seduto a un tavolo per affrontare questo tema con un interlocutore molto prestigioso. Dopo aver valutato tutti gli scenari possibili, e soprattutto alla luce dell'impegno personale ed economico che ho assunto nell'Us Arezzo un anno e mezzo fa, ho declinato l'invito ad acquisire una seconda società di calcio. La mia priorità, come più volte ribadito nei mesi scorsi, resta quella di riportare i colori amaranto nei campionati professionistici e quindi, al fine di ottimizzare il lavoro e di non disperdere energie né risorse, ho deciso con convinzione di dedicarmi esclusivamente a questo club. La rivalità profonda che divide Arezzo e Siena, e che travalica il tifo sportivo, mi ha dato un'ulteriore spinta in tal senso, anche perché uno degli obiettivi primari della prossima stagione è quello di creare un rapporto saldo con il pubblico. Per quanto mi riguarda, non lasceremo nulla di intentato''.

Punto secondo. ''A tal proposito vi posso mostrare in anteprima il documento da me sottoscritto e che tra pochi minuti invieremo alla Lnd, alla Lega Pro e alla Federcalcio. Ho voluto mettere nero su bianco, a prescindere dall'esito finale dei play-off e dalla nostra posizione nella specifica graduatoria, che l'Us Arezzo già da oggi è in grado di presentare la domanda di ripescaggio in categoria superiore. In allegato al documento vi sono le relazioni dei tecnici che certificano la conformità dello stadio Comunale alle normative vigenti in materia di sicurezza e le prime garanzie bancarie necessarie per l'operazione. Nel caso in cui, per motivi indipendenti dalla nostra volontà, il ripescaggio non dovesse concretizzarsi, ci attrezzeremo per allestire una squadra in grado di vincere il girone di serie D''.

Punto terzo. ''Ho già dato mandato al direttore generale Danilo Pagni di scegliere in piena autonomia, nel giro di pochi giorni, sulla base delle sue conoscenze e competenze, l'allenatore in grado di portare avanti il nostro progetto tecnico e di conferire all'Us Arezzo quel bagaglio di esperienza e di entusiasmo che riteniamo fondamentali per ricompattare l'ambiente dopo le delusioni di quest'anno. Se errori sono stati commessi, posso garantire a tutti i tifosi amaranto che non abbiamo intenzione di perseverare. L'unico intento per la stagione 2014/15 dovrà essere quello di vincere e vogliamo concretizzarlo nell'unico modo possibile: tutti insieme. Forza Arezzo''.

 

P.S. ovviamente, tutto quanto scritto sopra è pura fantasia. Magari il presidente Ferretti queste parole le pronuncerà per davvero e gliene saremo grati. Per adesso navighiamo in un mare di dubbi. E' dura la vita di chi ha il cuore amaranto...

 

scritto da: Andrea Avato, 31/05/2014





comments powered by Disqus