Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
pittoresco tifoso amaranto
NEWS

Ufficiale, la panchina dell'Arezzo a Eziolino Capuano: ''Ho motivazioni illimitate''

Scelto l'allenatore per la prossima stagione. Ferretti e Pagni puntano tutto sul tecnico vulcanico e istrionico che ha sempre allenato al sud Italia e che in serie D ha vinto due campionati a Cava dei Tirreni e Altamura. Inoltre ha l'esperienza necessaria per gestire le pressioni della piazza



Eziolino Capuano, 49 anniMartedì, ore 12 - La Società Usd Arezzo Calcio comunica di aver raggiunto l’accordo con il tecnico Ezio Capuano, in attesa di formalizzare il tutto giovedì 12 giugno presso gli uffici della Società. E’ prevista per le ore 11.30 la conferenza stampa di presentazione dell’allenatore. Sono invitati, oltre alla stampa, tutti i tifosi e gli appassionati amaranto.

 

Lunedì, ore 20.30 - Eziolino Capuano è a un passo dalla firma con l'Arezzo. 49 anni, nato a Salerno, viene da due stagioni non proprio positive sulle panchine di Fondi e Casertana. Dalla sua però, come confessò qualche giorno fa ad Amaranto Magazine, ha grandissime motivazioni e una rabbia illimitata. 

Capuano, stando alle ultime indiscrezioni, avrebbe battuto la concorrenza di Campilongo, Auteri e Cosco, contattati dal Dg Pagni e dalla dirigenza amaranto negli ultimi giorni. Già domani in mattinata, salvo contrattempi clamorosi, potrebbe arrivare l'annuncio ufficiale da parte dell'Arezzo.

Vulcanico, istrionico, spesso sopra le righe, in possesso del patentino per allenare anche in serie A, Capuano finora ha lavorato esclusivamente al sud, affrontando a petto in fuori piazze caldissime come Cava dei Tirreni, Nocera Inferiore, Taranto, Castellammare di Stabia e Pagani. Tacciato spesso di praticare un calcio difensivistico, ha sempre replicato con i risultati alla mano: quando ha avuto la squadra per vincere i campionati, ha chiuso al primo posto. E' successo tre volte, guarda caso in serie D, con Pro Salerno, Cavese e Altamura.

A questo deve avere pensato Pagni quando ha segnato il nome di Capuano sul suo pc, oltre al fatto che il tecnico salernitano può tornar buono sia per un'altra stagione fra i dilettanti che per un eventuale ripescaggio in Lega Pro. 

Se ad Arezzo, vista la situazione sportiva e ambientale venutasi a creare, serve un uomo di carisma, in grado di sopportare le pressioni della piazza e schermare lo spogliatoio, Capuano dovrebbe avere il necessario pelo sullo stomaco. Riguardo la qualità di gioco, dovrà essere il campo a parlare: di sicuro l'ultima stagione ha ribadito che senza una precisa identità tecnica e tattica, i campionati si possono solo perdere. E questo Capuano lo sa, tant'è che lo scorso 29 maggio disse ad Am: ''più si scende di categoria, più influisce il lavoro dell'allenatore''.

 

scritto da: Andrea Avato, 10/06/2014





comments powered by Disqus