Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 6a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Sud Tirol30Carpi
Mantova52Matelica
Arezzo05Padova
Legnago02Perugia
Vis Pesaro01Triestina
Modena00Feralpi Salò
Cesena30Fano
Fermana21Gubbio
Imolese11Samb
Ravenna20V. Verona
MONDO AMARANTO
Mirko e Enrico sulla riviera romagnola
NEWS

Lega Pro, per molti club è corsa contro il tempo. L'Arezzo sta alla finestra e spera

Oggi alle 19 scade il primo termine per l'iscrizione alla serie C unica. Tra esame della Covisoc e ricorsi, però, bisognerà aspettare il 18 luglio per conoscere la lista ufficiale delle società in regola. A quel punto potrebbero aprirsi le porte dei ripescaggi e anche in casa amaranto c'è qualche possibilità di scalare la categoria



prima scadenza per iscriversi in Lega ProOre 19, primo paletto nella procedura d'iscrizione alla Lega Pro. Dopo la riforma, è scomparsa la C2 ed è stata creata una serie C unica con tre gironi da venti squadre ciascuno. I club da iscrivere, però, al momento sono 59: la Nocerina, radiata a stagione in corso, dovrà essere sostituita con un'altra società (quasi certamente una retrocessa dalla Lega Pro2).

Entro stasera va presentata la domanda d'ammissione. I documenti da produrre sono un'infinità e il più pesante è la fidejussione di 600mila euro. L'iter comunque è piuttosto lungo, perché la Covisoc (Commissione di vigilanza) ufficializzerà la lista dei club iscritti soltanto l'11 luglio. A quel punto, le società escluse potranno presentare ricorso entro il 15 luglio e, eventualmente, integrare la documentazione necessaria. Il 18 luglio il Consiglio Federale si pronuncerà in modo definitivo. In caso di carenza di squadre, si procederà con i ripescaggi, scegliendo alternativamente una squadra retrocessa dalla vecchia C2 e una dalla serie D secondo l'ordine di arrivo nei play-off.

L'Arezzo, come noto, è dodicesimo in graduatoria. Rimini, Martina, Virtus Vecomp, Aprilia, Chieti, Pergolettese, Poggibonsi, Castiglione, Castel Rigone, Bellaria e Bra sono retrocesse dai professionisti ai dilettanti, mentre Correggese, Akragas, Matelica, Pomigliano e Borgosesia precedono gli amaranto nella lista. I termini per presentare la domanda di ripescaggio non sono stati ancora resi noti, ma l'Arezzo è già al lavoro in questo senso. 

Alcuni club hanno difficoltà economiche da risolvere (L'Aquila, Grosseto, Mantova, Padova, Pro Patria,  Viareggio), altri sono frenati da impianti non a norma (Foggia, Ischia, Melfi, Savoia ma anche Correggese e Akragas). E l'Arezzo, per adesso, sta alla finestra.

 

scritto da: Andrea Avato, 30/06/2014





comments powered by Disqus