Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Monza22Carrarese
Albinoleffe10Pontedera
Arezzo21Olbia
Juventus U2302Pistoiese
Lecco02Renate
Pianese20Pergolettese
Novara21Como
Pro Patria00Alessandria
Pro Vercelli11Giana Erminio
Siena11Gozzano
MONDO AMARANTO
Livia ed Elisa a Londra
NEWS

Pino Iodice fa dietrofront, si scusa ma resta a Ischia. L'Arezzo è senza un segretario

Marcia indietro del dirigente del quale Pagni aveva annunciato l'arrivo l'11 giugno scorso. Il club campano, alle prese con le difficoltà dell'iscrizione alla serie C unica (stadio non a norma, mancanza della fidejussione) lo ha nominato direttore sportivo, facendone saltare il trasferimento: ''Mi scuso con il presidente Ferretti per il disagio che gli ho creato''. Con Buratti dimissionario, il club amaranto è scoperto in un ruolo fondamentale per curare la domanda di ripescaggio



Pino Iodice, salta l'arrivo in amarantoL'Arezzo è senza segretario. Pino Iodice, il cui arrivo era stato annunciato ufficialmente l'11 giugno scorso, ha fatto dietrofront. L'Ischia, società con cui era ed è contrattizzato, non lo ha liberato, facendo saltare il trasferimento in amaranto.

Anzi, ieri l'assemblea dei soci del club campano, oltre a votare la ricapitalizzazione societaria, ha costituito anche un Comitato Tecnico Consultivo che avrà la supervisione su tutte le funzioni gestionali. Presidente del Comitato è stato nominato Pino Taglialatela (che un paio d'anni fa fu il mediatore della trattativa tra Severini e un gruppo di imprenditori napoletani), mentre Iodice ha assunto l'incarico di Direttore Sportivo.

Ex dirigente di Napoli, Pro Patria, Nocerina, Ischia, Taranto e Gallipoli, Iodice stava seguendo per l'Arezzo l'iter burocratico della domanda di ripescaggio. Era lui, in virtù dell'esperienza maturata sul campo, a tenere i rapporti con il Palazzo e a consigliare Ferretti e Pagni sulle mosse da fare per rendere possibile il salto in Lega Pro.

Adesso lo stop imposto dall'Ischia e il nuovo incarico di Iodice con la società isolana aprono due fronti in casa amaranto: chi prenderà in mano la patata bollente del ripescaggio, considerando la marea di documenti da produrre per l'iscrizione alla serie D e per tenersi socchiusa la porta della Lega Pro? E a chi verrà affidato per il prossimo anno la mansione di segretario generale? Non va dimenticato infatti che Andrea Buratti, dopo quattro anni di servizio alla causa, ha rassegnato le dimissioni e dal 30 giugno è fuori dall'organigramma. 

La marcia indietro di Iodice, alle prese peraltro con tutti i problemi legati all'iscrizione dell'Ischia alla serie C unica (stadio non a norma, mancanza della fidejussione) è stata di sicuro un evento imprevisto. E adesso l'Arezzo dovrà correre in fretta ai ripari.

 

Nel primo pomeriggio lo stesso Iodice ha inviato una lettera di scuse all'Us Arezzo: ''Preciso che nelle ultime ore, a seguito del positivo sviluppo delle questioni societarie che ha determinato una rinnovata compagine sociale della S.S. Ischia Isolaverde S.r.l., che vede suoi artefici dirigenti degni di stima e rispetto, non me la sono sentita di abdicare dall'incarico, lasciando gli stessi in un ingiustificato disagio che avrebbe comportato per loro seri problemi di gestione.
Sono una persona seria e nel rispetto di chi mi ha sempre garantito stima e affetto, mi sono sentito in dovere di dare loro una prova di continuità professionale.
Per tale motivo sono costretto a rinunciare all'incarico di segretario generale dell'Arezzo Calcio, e nel contempo porgo le mie personali scuse al Presidente Mauro Ferretti, al Direttore Generale Danilo Pagni e a tutta la Città di Arezzo per il disagio loro arrecato, augurando loro di poter raggiungere gli obiettivi sportivi che si sono prefissi e che meritano di conseguire''.


scritto da: Andrea Avato, 03/07/2014





comments powered by Disqus