Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Monza22Carrarese
Albinoleffe10Pontedera
Arezzo21Olbia
Juventus U2302Pistoiese
Lecco02Renate
Pianese20Pergolettese
Novara21Como
Pro Patria00Alessandria
Pro Vercelli11Giana Erminio
Siena11Gozzano
MONDO AMARANTO
Davide a Naama Bay - Egitto
NEWS

Ripescaggio, c'è tempo fino al 28 luglio. Fidejussione, stadio, giovanili: ecco cosa serve

La Figc ha comunicato la scadenza ufficiale per presentare la domanda di ammissione alla Lega Pro. L'Arezzo ha davanti a sé 24 giorni per produrre una marea di documenti, compresa la garanzia bancaria di 600mila euro, la dimostrazione di proprietà del Comunale e la disponibilità a mettere in piedi le formazioni Berretti, Allievi e Giovanissimi Nazionali



un mare di documenti in preparazione per la domanda di ripescaggioC'è tempo fino alle ore 19 di lunedì 28 luglio per presentare la domanda di ripescaggio in Lega Pro. Lo ha stabilito la Federcalcio con un comunicato ufficiale riportato anche sul sito della Lnd. Entro quella data le società dovranno dimostrare di essere in possesso dei requisiti previsti dal Sistema delle Licenze nazionali. E cioè dovranno presentare una marea di documenti oltre che ottemperare a molte e precise richieste. Nello specifico.

 

CRITERI LEGALI ED ECONOMICO-FINANZIARI

1) depositare, a pena di decadenza, presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, anche mediante fax o posta elettronica certificata, la domanda di ammissione al campionato professionistico 2014/2015, contenente la richiesta di concessione della Licenza Nazionale. Ai fini dell’ottenimento della Licenza Nazionale le società devono versare la tassa di iscrizione al campionato di Divisione Unica;

2) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante fax o posta elettronica certificata, copia del bilancio d’esercizio, corredato dal verbale di approvazione, al 30 giugno 2013 se l’esercizio sociale coincide con la stagione sportiva, ovvero al 31 dicembre 2013, se l’esercizio sociale coincide con l’anno solare; 

3) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante fax o posta elettronica certificata, la
documentazione attestante l’avvenuto superamento della situazione prevista dall’art. 2447 c.c. o dall’art. 2482 ter c.c. eventualmente risultante dal bilancio d’esercizio al 30 giugno 2013, se
l’esercizio sociale coincide con la stagione sportiva, ovvero al 31 dicembre 2013, se l’esercizio
sociale coincide con l’anno solare;

4) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante via fax o posta elettronica certificata, l’atto di adeguamento alle disposizioni della Legge n. 91/1981, corredato dallo Statuto conforme alla normativa legislativa e federale vigente;

5) depositare presso la Lega Italiana Calcio Professionistico l’originale della garanzia a favore della medesima Lega, da fornirsi esclusivamente attraverso fideiussione bancaria a prima richiesta, dell’importo di € 600.000,00, rilasciata da Banche che figurino nell’Albo delle Banche tenuto dalla Banca d’Italia. Il modello tipo della garanzia è reso noto dalla stessa Lega con separata comunicazione;

6) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante fax o posta elettronica certificata, nota
contenente gli estremi di uno o più conti correnti bancari intestati alla società, accesi presso una o più Banche operanti sul territorio nazionale e dedicati esclusivamente ai pagamenti degli
emolumenti, delle ritenute Irpef, dei contributi Inps (gestione ex Enpals) e di altri contributi;

7) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante fax o posta elettronica certificata, il budget finanziario, su base trimestrale, per il periodo di dodici mesi, compreso tra il 1° luglio 2014 ed il 30 giugno 2015, di cui all’allegato sub A). Il budget finanziario deve essere approvato dall’organo amministrativo e deve essere sottoscritto dal legale rappresentante della società e dal soggetto responsabile del controllo contabile o dal presidente del collegio sindacale o del consiglio di sorveglianza o dal revisore unico. Qualora la società eserciti il controllo su una o più società, ai sensi dell’art. 2359 del Codice Civile, il budget finanziario deve essere riferito al gruppo del quale la società è controllante. L’inosservanza del suddetto termine, anche con riferimento ad uno soltanto degli adempimenti previsti dai punti 2), 3), 4), 5), 6) e 7) costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva con la penalizzazione di un punto in classifica, per ciascun inadempimento, da scontarsi nel campionato 2014/2015;

8) depositare presso la Co.Vi.So.C., la dichiarazione, anche mediante fax o posta elettronica
certificata, sottoscritta dal legale rappresentante e dal responsabile del controllo contabile o dal presidente del collegio sindacale o del consiglio di sorveglianza o dal revisore unico, attestante la vigenza della società e la composizione della compagine sociale alla data di presentazione della stessa, unitamente allo Statuto vigente;

9) depositare presso la Co.Vi.So.C., anche mediante fax o posta elettronica certificata, la
certificazione del Dipartimento Interregionale-LND attestante l’inesistenza di debiti nei confronti di tesserati, della F.I.G.C., delle Leghe e di società affiliate alla F.I.G.C.. L’inosservanza del suddetto termine, anche con riferimento ad uno soltanto degli adempimenti previsti dai punti 8) e 9), costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, per ciascun inadempimento, con l’ammenda non inferiore ad € 10.000,00.

 

CRITERI INFRASTRUTTURALI

1) depositare presso la Commissione Criteri Infrastrutturali la documentazione comprovante:
a) la proprietà dell’impianto che si intende utilizzare da parte della società richiedente la Licenza ovvero b) il contratto, la convenzione d’uso o un documento equivalente relativo all’impianto che si intende utilizzare, validi almeno fino al termine della stagione sportiva 2014/2015 o per tutte le gare ufficiali che si terranno nella medesima stagione sportiva;

2) depositare presso la Commissione Criteri Infrastrutturali la licenza, di cui all’art. 68 del TULPS, del suddetto impianto, e per le società di San Marino omologa certificazione rilasciata dalla Federazione di San Marino;

3) depositare presso la Commissione Criteri Infrastrutturali, nel caso in cui la società non abbia la disponibilità di un impianto nel proprio comune, istanza per ottenere la deroga a svolgere l’attività per la stagione 2014/2015 in un impianto non ubicato nel proprio comune, corredata dalla documentazione di cui ai precedenti punti 1) e 2) nonché dal nulla osta del Prefetto relativo ad un impianto ubicato nella regione del comune in cui ha sede la società

 

CRITERI SPORTIVI E ORGANIZZATIVI

1) depositare, anche a mezzo fax o posta elettronica certificata, presso la Commissione Criteri
Sportivi e Organizzativi dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della società contenente per la stagione sportiva 2014/2015:
a) l’impegno a partecipare al Campionato Berretti;
b) l’impegno a partecipare ai Campionati Nazionali Allievi e Nazionali Giovanissimi;
c) l’impegno a partecipare ai Campionati e/o Tornei Ufficiali Esordienti e Pulcini anche con squadre giovanili appartenenti a società legate a quella richiedente la Licenza Nazionale da un accordo di collaborazione/affiliazione valido per la stagione sportiva 2014/2015. In tal caso alla dichiarazione d’impegno dovrà essere allegata una scheda informativa riguardante le società affiliate corredata da copia dei medesimi accordi;
d) l’impegno a promuovere e sostenere l’istruzione dei giovani calciatori;
e) l’impegno a partecipare con almeno un rappresentante dei propri calciatori o degli allenatori o con un dirigente della società agli incontri organizzati dalla F.I.G.C. con gli arbitri, per favorire lo scambio di informazioni e opinioni sugli aspetti tecnico-disciplinari;
f) l’impegno a partecipare al programma contro il razzismo predisposto dalla F.I.G.C., di concerto con la Lega competente;
g) l’impegno a partecipare ad almeno due incontri organizzati dalla F.I.G.C. sul tema della tutela della salute e della lotta al doping;
h) l’impegno a partecipare ad una giornata organizzata dalla F.I.G.C. sul tema della corruzione nel mondo del calcio e delle scommesse sportive;
i) l’impegno a far partecipare i calciatori, gli allenatori e i dirigenti del settore giovanile (almeno
categorie Berretti e Allievi Nazionali) ad uno specifico programma di formazione sui temi
dell’integrità e della lotta alla corruzione nel calcio, con particolare riferimento alle scommesse
sportive.

 

scritto da: Andrea Avato, 04/07/2014





comments powered by Disqus