Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Ripescaggi, l'Arezzo è dodicesimo. No, decimo. Anzi, ottavo. Voci e speranze

C'è la graduatoria ufficiale che verrà seguita per integrare gli organici della Lega Pro. Ma sembra sempre di più una graduatoria ufficiosa. Così si inseguono le indiscrezioni sui club in regola per davvero e quelli che alla fine rinunceranno al salto di categoria. Tutto ciò mentre in casa amaranto tornano a galla i ricordi dell'estate 2003



l'Arezzo aspetta news sui ripescaggiDi qui a fine luglio, con il mercato in corso d'opera e e la squadra in ritiro a Cascia, l'argomento clou è quello del ripescaggio. Anche se ad Arezzo siamo abituati a non farci illusioni, è impossibile non pensare a come sarebbe diverso l'ambaradan se qualcuno lassù in alto nei cieli, o qualcuno laggiù nel Palazzo di Roma, ci facesse il regalo tanto atteso.

Per dovere di cronaca in questi giorni abbiamo seguito l'evolversi degli eventi: dalle mancate comunicazioni della Covisoc ai ricorsi dei club esclusi in prima battuta. Adesso bisogna aspettare il Consiglio Federale di domani che deciderà chi è dentro, chi è fuori e quante società possono ambire al salto di categoria dietro lauto pagamento (600mila euro di fidejussione più annessi e connessi).

Di sicuro c'è che i posti vacanti in Lega Pro sono due: quello della Nocerina e quello del Padova. Potrebbero essere tre se il Siena venisse rimpiazzato in B con il ripescaggio del Novara. A quel punto, per rendere operativo il nuovo format della serie C unica con tre gironi da venti squadre, ne mancherebbero tre all'appello. Troppo poche per alimentare le speranze amaranto visto che, come noto, l'Arezzo è dodicesimo nella graduatoria che verrà seguita all'evenzienza e che comprende, alternativamente, un club retrocesso dalla Lega Pro e uno avente diritto di serie D. 

La classifica, sulla carta, è questa: Delta Porto Tolle, Correggese, Arzanese, Akragas, Cuneo, Matelica, Torres, Pomigliano, Sorrento, Borgosesia, Aversa Normanna, Arezzo. Scriviamo ''sulla carta'' perché Matelica e Borgosesia hanno fatto sapere che a loro di salire tra i prof svuotando le casse sociali, proprio non frega niente. E dunque l'Arezzo scala due gradini issandosi al decimo posto. Poi ci sono altri rumors, relativi al fatto che diversi club retrocessi dalla Lega Pro non siano in grado di presentare le garanzie chieste dalla Lega, sia sotto il profilo economico che infrastrutturale. E', o meglio sarebbe, il caso di Delta Porto Tolle, Arzanese, Cuneo, Sorrento e Aversa Normanna. In tal modo, ammesso e non concesso che nessun altro presenti domanda (il termine scade il 28 luglio), l'Arezzo potrebbe risalire fino all'ottavo posto nella nuova graduatoria. Cioè questa: Torres (al posto della Nocerina), Correggese (al posto del Padova), Cuneo, Akragas, Martina Franca, Pomigliano, Chieti, Arezzo.

Per adesso sono discorsi e chiacchiere, anche perché non si sa se tutti i club rimandati al Consiglio Federale siano riusciti veramente a mettersi in regola. Pare di sì, ma la certezza si avrà solo domani. C'è la serie D da vincere, è vero, ma a molti sarà tornata in mente l'estate del 2003, quando l'Arezzo balzò dalla C2 alla C1 e di lì a pochi mesi successe quel che tutti ricordiamo.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/07/2014





Fallimento Siena, la rabbia dei tifosi

comments powered by Disqus