Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Alessio, Francesco, Luchino, Poggio e Peiote allo stadio
NEWS

Divorzio Pagni-Arezzo, parla l'ex dg: "I miei avvocati chiariranno ogni aspetto della vicenda"

È un’intervista a 360 gradi quella rilasciata da Danilo Pagni a Tuttomercatoweb, nella quale preferisce non fare commenti su come si è interrotto il legame con il cavallino anticipando però azioni legali. Il rapporto con la piazza, le possibilità di vittoria dell'Arezzo e il rapporto con Capuano sul quale preferisce non fare commenti.



"In questo momento preferirei non fare commenti. Di questa questione si stanno occupando, appunto, i miei due legali, Alessandro Benedetti e Luigi Di Martino, avvocati del Foro di Roma. [...] Ho dato loro pieno mandato per chiarire ogni aspetto di questa vicenda nelle sedi competenti". A parlare è Danilo Pagni in una lunga intervista rilasciata a Tuttomercatoweb.
L'ex direttore generale ha così annunciato di aver dato mandato agli avvocati Alessandro Bendetti e Luigi di Martino - due noti avvocati che hanno partecipato ai processi Andreotti ed Ustica - per chiarire ogni aspetto della vicenda US Arezzo. Ma nell'intervista Danilo Pagni si sofferma a parlare anche del rapporto con la piazza, delle possibilità di vittoria dell'Arezzo e anche di Eziolino Capuano affermando che "ci saranno tempi e modi per parlarne". Un'affermazione che fa riflettere alla luce del fatto che lo scorso giugno Pagni affermò di aver scelto in completa autonomia la guida tecnica dell'US Arezzo. Una scelta tra le altre cose non condivisa da Franco Zavaglia, procuratore e amico di Feretti e De Martino, con il quale da allora i rapporti si sono raffredati.

Capitolo Arezzo: pochi giorni fa è arrivato un addio improvviso. Lei resta comunque legato agli amaranto fino a luglio del 2016. Eppure si è giunti ad una controversia che coinvolgerà addirittura due noti avvocati che hanno partecipato ai processi Andreotti ed Ustica, e che la assisteranno in questa battaglia legale. Ma cosa è successo per arrivare a tanto?
"In questo momento preferirei non fare commenti. Di questa questione si stanno occupando, appunto, i miei due legali, Alessandro Benedetti e Luigi Di Martino, avvocati del Foro di Roma. Sono amici nonché grandi professionisti. Ho dato loro pieno mandato per chiarire ogni aspetto di questa vicenda nelle sedi competenti".

 

E il suo rapporto con la piazza, seppur breve, come è stato?

"Mi spiace non aver potuto raccontare ai tifosi, ma solo per ora, tutta la verità su questa faccenda. Ma quella aretina resta una grande tifoseria, persino migliore di come me la avevano presentata. E infatti oggi mi danno man forte le attestazioni di stima e di amore di tantissimi tifosi. E' una piazza che merita il meglio".
Ma a suo avviso che campionato potrà fare l'Arezzo? E ritiene che Capuano sia il timoniere giusto?
"All'Arezzo auguro di raggiungere ogni successo sportivo. Tuttavia sarà molto dura perché il suo girone, con i raggruppamenti H e I, è quello più competitivo. La squadra è talmente forte che non si capisce bene chi sono gli under e chi gli esperti. Ma per vincere servono coesione e unità di intenti tra tutte le componenti, non basta solo una società forte. Per quanto riguarda Capuano, anche qui non commento. Ci saranno tempi e modi per parlarne. Tuttavia per prevalere in serie D è necessario un allenatore che sappia valorizzare tutte le risorse umane e tecniche a disposizione. E' questa la figura che fa la differenza".
Un po' come Morgia a Pistoia?
"Proprio così, come lui".
Il suo futuro?
"Se quando ero ad Arezzo le mie motivazioni erano fortissime, ora sono infinite ed inesauribili. Sono già al lavoro e continuerò ad aggiornarmi ed a girare i campi. Ancora più forte ed entusiasta di prima".


scritto da: Matteo Marzotti, 16/08/2014





comments powered by Disqus