Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Sava, Poggio, Strip e Gamba in posa con Riccardo Schicchi
NEWS

Giostra, c'è una bella novità. Ecco il Gioco del Buratto, un divertimento per grandi e piccini

Presentata una bella iniziativa che accompagnerà la settimana pre Saracino. Un'idea di Alessandro Boncompagni, sviluppata grazie ai disegni di Raffaele Bindi e tradotta in realtà dalla Borghini srl, con l'appoggio del Comune e dell'Istituzione: un gioco dell'oca aretinizzato che piacerà non solo ai quartieristi



il Gioco del BurattoPresentato questa mattina il gioco del Buratto. Adesso la sfida al Re delle Indie si potrà giocare sul tavolo tra bambine e bambine ma anche tra adulti. L’idea è di Alessandro Boncompagni ed è stata realizzata dall’azienda Borghini srl con le tavole acquarellate dall’artista Raffaele Bindi. L’iniziativa è stata presentata dall’assessore Francesco Romizi alla presenza di tutti gli artefici del progetto, dei rettori e di Tiziana Giovenali del Provveditorato agli studi.

Grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici di Arezzo, il gioco da tavolo infatti, verrà distribuito dalla Borghini srl ad oltre tremila bambini che frequentano le classi terza, quarta e quinta delle scuole primarie del Comune di Arezzo. La distribuzione verrà fatta contemporaneamente in tutte le scuole nella mattina del 16 settembre (secondo giorno di scuola). Nella stessa mattina, simbolicamente, verrà svolta una piccola cerimonia di consegna alla presenza dell’ideatore, del disegnatore, dell’azienda realizzatrice e di alcuni personaggi della giostra presenti in abito storico, presso l’Istituto scolastico Aliotti.

Complimenti sono stati espressi dall’assessore alla Giostra, Francesco Romizi: “Ringrazio Alessandro Boncompagni, Alain Borghini e Raffaele Bindi. L’Istituzione ha condiviso il progetto convinta che sia una bella occasione per far divertire le famiglie e per far crescere la passione per la Giostra tra i più piccoli”.

 

foto di gruppo con i Rettori dei quartieriÈ stato poi l’ideatore Boncompagni ad illustrare le regole del gioco e le finalità del progetto.
“Il Gioco del Buratto – ha spiegato - riprende un antico e conosciuto gioco da tavolo tanto amato in passato dai bambini, ovvero il gioco dell’oca. Naturalmente ho inteso trasformarlo utilizzando come sfondo la nostra Giostra del Saracino, con i suoi giostratori, i quartieri, i colori e le sue regole principali”. E attraverso il gioco delle pedine e dei dadi, Alessandro Boncompagni oltre a riproporre alle nuove generazioni il gioco dell’oca - modificato – ha inteso anche modificare la percezione del “Buratto”. “L’automa corazzato – ha aggiunto - non è più il nemico da combattere, ma il compagno di gioco che aiuta il giocatore ad arrivare prima al traguardo. La casella del buratto infatti consente di raddoppiare il punteggio ad ogni tiro. L’augurio è che bambini e adulti trascorrano piacevoli momenti di divertimento. Ringrazio l’azienda Borghini che mi ha affiancato in questo progetto”.

“È con piacere - ha detto Alain Borghini, titolare dell’azienda Borghini Srl – che abbiamo condiviso il progetto di Alessandro Boncompagni. E’ un’idea talmente originale che non poteva non essere accolta a braccia aperte. Inoltre lo scopo benefico di sostegno ad una scuola elementare dell'Eritrea che svilupperemo nell’autunno insieme ai quartieri, ha reso tutto ancora più irresistibile. Sono sicuro inoltre che il gioco di Buratto finirà per essere un utile strumento per valorizzare la Giostra. La nostra azienda, nel suo piccolo – spiega il titolare della Borghini Srl - intende contribuire al benessere dei propri concittadini con iniziative che ne valorizzino le proprie radici storico-culturali. Segue questa filosofia la collaborazione con i Collezionisti Storici Aretini per la tutela e la rinascita della Fiera Antiquaria quanto la realizzazione di questo piccolo grande omaggio alla città. Abbiamo pensato – conclude Borghini - che potevamo portare il Saracino all’interno di tremila famiglie, alcune delle quali composte da cittadini stranieri che in questo modo, partendo proprio dalle nuove generazioni, potranno più facilmente “aretinizzarsi”. E’ per noi un grande onore aver affiancato il nostro marchio a quello dell’Istituzione Giostra del Saracino. Come tante realtà locali, con i nostri prodotti portiamo il nome della città nel mondo. Abbiamo pensato quindi che fosse giusto regalare ai nostri “cittini” un segno del nostro attaccamento ai nostri valori più radicati”.

Anche il presidente dell’Istituzione Giostra, Angiolo Agnolucci, è convinto che “il simpatico ed originale gioco ideato da Boncompagni riscuoterà successo tra gli aretini. Per i più piccoli sarà un divertente modo anche per conoscere i protagonisti della Giostra disegnati nelle varie caselle da Raffaele Bindi. E ancora grazie ad Alain Borghini per aver dimostrato ancora una volta di essere sensibile alla valorizzazione della città sostenendo economicamente il progetto”.

 

Borghini e il disegnatore BindiBORGHINI SRL - Aretinissima, in salute e presente nei mercati di mezzo mondo. La Borghini Srl, azienda che da oltre trent’anni opera con successo nel settore alimentare delle spezie, ha allargato costantemente il suo raggio d’azione dall’Italia alla scena internazionale, puntando sulla qualità e la varietà dei prodotti. Dalla sede di via Edison, in zona Pratacci, il marchio Borghini è cresciuto fino a diventare garanzia di affidabilità e prestigio.

Borghini srl è una moderna azienda specializzata nella creazione di piatti pronti disidratati, espressione della tradizione gastronomica italiana.

Dopo gli inizi nel settore dell'importazione di erbe aromatiche, spezie e frutta secca, è stato sviluppato il lato creativo miscelando, abbinando e trasformando semplici materie prime in ingredienti fondamentali per preparazioni di altissimo valore aggiunto.

Ai prodotti di Borghini Srl vanno aggiunti tutti quelli sviluppati in private label.

Le principali caratteristiche dell'azienda sono la flessibilità, che permette di adeguare le produzioni alle specifiche esigenze di ciascun cliente, e l'innovazione, per restare al passo con i tempi e con l'evoluzione tecnologica.

La produzione del 2013 ha superato i cinque milioni di pezzi. Lo stabilimento di circa 5000 metri quadrati coperti ospita al suo interno sette linee di confezionamento automatiche e uno staff di trenta persone. Il fatturato annuo si aggira sui dieci milioni di euro.

 

scritto da: Ufficio Stampa Comune di Arezzo, 01/09/2014





Presentazione Gioco del Buratto

Presentazione del Gioco del Buratto
comments powered by Disqus