Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Filippo, Raffaello e Stefano in Islanda
NEWS

La Giostra e il Palio, Arezzo e Siena. Storia di costume, di tradizioni e di una rivalità mai sopita

Vittorio Beoni e Giorgio Ciofini hanno dato alle stampe un volume in cui si ripropone la cronaca di una rievocazione storica che rappresenta gli aretini e offre loro un momento di aggregazione. Non solo, il testo serve anche per dimostrare che la supponenza dei senesi non ha ragion d'essere



la copertina del libro di Vittorio Beoni e Giorgio Ciofini“La nostra Giostra … e il Palio dell’Assunto”. Un titolo, una storica contrapposizione, quella tra Arezzo e Siena e quindi tra la Giostra del Saracino e il Palio. E anche un gioco di parole: la o di Assunto non è un errore di stampa. Vittorio Beoni e Giorgio Ciofini sono gli autori di questo volume che ha trovato la collaborazione dell’amministrazione comunale di Arezzo per offrire alla cittadinanza un’ulteriore occasione di riflessione sul suo passato e sul suo futuro: “siamo di fronte ad un volume interessante che, con simpatia e agilità, ripropone la storia e la cronaca di una rievocazione storica che non solo rappresenta Arezzo ma che offre, in modo particolare ai giovani, una costante occasione di aggregazione”.
Il libro è corredato dai disegni a colori di Roberta Paggini.

“Il volume – ricordano gli autori – si divide in tre parti. La prima è la ricostruzione storica della Giostra e della concorrenza, non voluta ma nemmeno temuta, con il Palio di Siena. Non ci piace affatto che i nostri cugini senesi guardino con supponenza al Saracino. La nostra manifestazione è cresciuta sotto tutti gli aspetti e non ci va proprio di essere trattati con sufficienza da nessuno ma soprattutto da chi si ritiene l’unico depositario della storia per una sorta di divina investitura”.

La seconda parte del libro è riservata alla cronaca. Quindi vicende e aneddoti che i due autori conoscono in larga misura. Beoni è stato Direttore dell’Istituzione Giostra e Ciofini si è occupato di essa nella duplice veste sia di funzionario comunale che di giornalista. Storie note e meno note. Il cavaliere nero, la leggenda dei tempi morti, le perle di Labuan, il valletto innamorato e molte altre ancora.

La terza parte è dedicata al futuro. “Abbiamo raccolte idee e proposte per il possibile miglioramento della Giostra e della manifestazioni che comunque possono fare riferimento ad essa. Progetti nostri ma anche di altre persone come ad esempio il sindaco Fanfani che ha lanciato l’idea di un Presepe vivente in costume medievale in Fortezza. Tra le nostre proposte, teniamo molto a quella del museo della Giostra che potrebbe essere allestito sempre in Fortezza una volta terminati i lavori di ristrutturazione”.

 

Il libro per adesso può essere acquistato presso i centri d'informazione turistica del Comune alle scale mobili e in piazza della Libertà, oltre che in piazza Grande, nello stand allestito sotto le Logge, e alle cene propiziatorie di sabato sera dei quattro quartieri.

 

scritto da: Ufficio Stampa Comune di Arezzo, 04/09/2014





comments powered by Disqus