Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Monza22Carrarese
Albinoleffe10Pontedera
Arezzo21Olbia
Juventus U2302Pistoiese
Lecco02Renate
Pianese20Pergolettese
Novara21Como
Pro Patria00Alessandria
Pro Vercelli11Giana Erminio
Siena11Gozzano
MONDO AMARANTO
Davide a Naama Bay - Egitto
NEWS

Panariello, un errore che costa caro. Balla la difesa. Benassi il migliore in campo

Il portiere tiene l'Arezzo in partita con almeno quattro interventi salva risultato. Il reparto arretrato stavolta va in difficoltà contro la qualità del Pavia. Poca spinta sugli esterni, reggono botta Carcione e Gambadori. Bonvissuto reclama due volte il penalty



Erpen nella morsa dei difensori pavesiLe pagelle di Pavia-Arezzo.

BENASSI 7.5 Una, due, tre, quattro parate che tengono l’Arezzo attaccato alla partita fino alla fine. Impressionante il colpo di reni con cui nega il gol a Cesarini nel primo tempo.

PANARIELLO 5 Legge male la giocata di Ferretti e quella volpe di Soncin gli svicola alle spalle. Fallo da rigore e cartellino rosso sono tutt’uno. E’ l’episodio che di fatto decide la partita.

PISANI 5.5 Un pomeriggio sofferto contro due punte che accoppiano fisicità e sveltezza. E non basta la linea a quattro per recuperare smalto.

GAMBADORI 6 Un’onesta prestazione, poco appariscente ma preziosa. Se l’Arezzo gioca in dieci e non sembra è anche merito del suo lavoro oscuro in mezzo al campo (st 25' Padulano ng Stavolta non ha modo di deviare l’inerzia del match. Va dentro, il Pavia raddoppia e gli ultimi dieci minuti sono solo accademia).

CARCIONE 6 L’inferiorità numerica penalizza anche la sua opera di tessitura, visto che dopo dieci minuti la squadra si ritrova con un attore in meno nella recita. Però ha piglio e sangue nelle vene. Un paio di volte rischia il giallo che gli farebbe scattare la squalifica e per fortuna che l’arbitro sorvola.

VILLAGATTI 5 Quelli del Pavia sono abilissimi nell’uno contro uno e lui traballa in più circostanze. Un po’ meglio nella ripresa.

CAMPAGNA 5.5 Prima quinto, poi quarto di destra. Corsa sì, impegno pure, ma la qualità ancora non c’è. Troppi cross in qualche modo e poche giocate sopra le righe. Dalla sua parte il Pavia sfonda per il raddoppio.

DETTORI 5 Rientra dopo la squalifica ma non si nota granché, a parte un gol annullato per evidente offside. Poco partecipe (st 15' Coppola 5.5 Un giallo ingiusto e poco altro).

BONVISSUTO 6 Due volte reclama il rigore, due volte l’arbitro gli dice di no. Anzi, nella seconda occasione prende addirittura un giallo assurdo per simulazione che gli farà saltare la prossima. Porta sulle spalle quel poco di manovra offensiva che la squadra riesce a costruire, chiudendo stremato come al solito. Non finalizza ma lotta.

ERPEN 5.5 Novanta minuti complicati, con tanto lavoro sporco e rari spunti di fantasia. Prova a guadagnarsi la pagnotta calandosi nei panni dell’operaio, ma davanti l’Arezzo è spuntato suo malgrado.

BRUMAT 5.5 Gioca col piede invertito ma in realtà è la china della gara a penalizzarlo. Va meno del solito e a inizio ripresa rischia un clamoroso autogol con un retropassaggio azzardato a Benassi (st Cucciniello 6 Si mette in fascia e qualcosa combina, specie in fase difensiva).

 

scritto da: Andrea Avato, 18/10/2014





Pavia-Arezzo 2-0 / Intervista a Sereni

Pavia-Arezzo 2-0
comments powered by Disqus