Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo02Cesena
Fano11Gubbio
Fermana21Legnago
Imolese20Matelica
Mantova00Triestina
Perugia32Feralpi Salò
Samb01Padova
Sud Tirol10Vis Pesaro
Carpi42Ravenna
Modena01V. Verona
MONDO AMARANTO
Stefano al Camp Nou di Barcellona
NEWS

''Sabato torno a casa. E se non fossi andato al Toro...''. Elvis, quanti ricordi nel cassetto

Per la prima volta dopo l'addio, Abbruscato incrocia l'Arezzo da avversario. E l'amarcord è ricchissimo di episodi che hanno segnato la nostra storia recente. Il bomber a Block Notes: ''In amaranto sono cresciuto, adesso sono io che devo dare qualcosa alla gente e non viceversa. Se faccio gol non esulto, ma la moda non c'entra: c'entrano i sentimenti. E se nel 2006 fossi rimasto, avremmo lottato per la serie A''



Elvis Abbruscato, 44 gol in amaranto44 gol in due stagioni e mezzo in amaranto, quinto marcatore di sempre nella storia dell'Arezzo e un rapporto con la gente che è andato al di là del classico feeling tra i tifosi e il bomber che la butta dentro.

Elvis Abbruscato è uno degli ultimi simboli del calcio aretino, uno di quelli che aveva sposato la causa al cento per cento, onorando la maglia e sentendo sua una città che lo aveva accolto a braccia aperte. Una promozione da protagonista, i gol in serie B, la fascia di capitano, gli striscioni della curva e quel nome, Elvis, che era un assist al bacio per titoli di giornale e suggestioni rockettare.

Sabato, per la prima volta dopo l'addio del 2006, Abbruscato incrocerà l'Arezzo da avversario. E ieri sera, al telefono con Block Notes su Teletruria, ha parlato delle emozioni che lo attendono, ribaltando il canonico punto di vista.

 

l'esultanza con Antonini e Conte dopo un gol al MantovaACCOGLIENZA - ''Mi aspetto un ritorno a casa, in un ambiente dove sono esploso come calciatore e dove sono cresciuto come uomo. Con la mia famiglia abbiamo preso il meglio di Arezzo e io ci ho lasciato un pezzo di cuore. Sono io che devo dare qualcosa a chi mi ha sostenuto, applaudito e spronato, non il contrario''.

RICORDI - ''Di flash in memoria ne ho tanti: il primo gol al Pavia, la festa del 25 aprile, il gol salvezza contro il Vicenza, la grande squadra del secondo anno in B. Sono tutti frammenti incancellabili anche a distanza di anni''.

RIMPIANTO - ''Nella vita e nella carriera c'è sempre qualche rammarico. Il mio è legato al trasferimento al Toro. Nel tempo mi sono guardato dentro spesso e quella cessione... Andai via piangendo, potete crederci oppure no ma fu veramente così. Se fossi rimasto, sono sicuro che l'Arezzo avrebbe lottato per la serie A''.

SERAFINI - ''Con Matteo abbiamo formato una grande coppia e un compagno così bravo, lo giuro, non l'ho trovato nemmeno in serie A e in serie B''.

 

uno striscione per Elvis della curva sudLA FERALPI - ''Siamo una squadra imprevedibile, lo dicono i risultati. C'è gente d'esperienza e una buona gioventù, la società ha creato un gruppo solido. Sabato sarà dura per noi, so bene quanto sia complicato giocare al Comunale e portare via punti. Se l'Arezzo ha fatto 15 punti non è certo un caso, dovremo essere umili e concentrati''.

LA FEDE - ''Ho avuto un paio di infortuni negli ultimi anni che mi hanno fatto saltare due stagioni. Il calcio ti toglie ma poi ti ridà, a patto che tu abbia motivazioni. Il mio motore comunque è sempre stato la fede, senza mi sarei perso. Nel nostro mondo ormai c'è il disordine totale, non esistono più valori e princìpi. Potevo anche ritirarmi e andare a fare l'orto, ma avevo ancora voglia di andare al massimo. E oggi sono contento di essere dove sono''.

IL GOL DELL'EX - ''Se segno non esulto. Noi calciatori ci inventiamo le mode, c'è gente che non festeggia un gol segnato a una squadra dove magari è stato solo pochi mesi. Per me è diverso: io ad Arezzo ci sono stato troppo bene e non potrò mai dimenticare quello che Arezzo ha rappresentato per me''.

 

scritto da: Andrea Avato, 21/10/2014





Elvis Abbruscato, i gol con l'Arezzo

comments powered by Disqus