Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Paolo a Ibrox Park - Glasgow
NEWS

Arezzo incerottato, con la Feralpi finisce senza gol. Applausi per Abbruscato

Capuano in extremis deve rinunciare anche a Carcione, fermato da un malanno muscolare, oltre che agli squalificati Bonvissuto e Panariello. 3-5-1-1 per gli amaranto, con Cucciniello in regia e Dettori che parte dalla panchina. Le occasioni arrivano solo nel finale: Montini e Padulano si mangiano la palla del vantaggio, ma anche i bresciani vanno vicini al colpo del ko nei minuti conclusivi



Erpen si rammarica dopo un'occasione fallitaDecima di campionato al Comunale e primo confronto della storia con la Feralpi Salò

Capuano ha la formazione rimaneggiata a causa delle squalifiche (Bonvissuto e Panariello) e degli infortuni: all'ultimo momento indisponibile anche Carcione, fermato da un malanno al flessore. 3-5-1-1 per gli amaranto, con Morga al rientro che gioca da prima punta e Cucciniello in cabina di regia. Fuori anche Dettori per scelta tecnica, al suo posto c'è Coppola.

Dall'altra parte Scienza non ha il play Pinardi, squalificato, ma non rinuncia al tridente. La partita segna il ritorno ad Arezzo di Elvis Abbruscato, in amaranto dal 2003 al 2006 con 44 gol all'attivo: prima del fischio d'inizio applausi e premiazione per il bomber del salto in serie B.

Venti minuti iniziali di match abbastanza statici (forse complice il primo freddo) con le due squadre che si studiano senza portar quasi pericoli alla porta avversaria, eccezion fatta per una punizione di Erpen dopo 13' che termina di poco a lato della porta difesa da Branduani.
Ancora Erpen al 28' ha l'occasione di bucare la rete bresciana dopo un'ottima sponda di Morga, ma il tiro è centrale e viene bloccato senza problemi dall'estremo difensore.
Al 32' la partita si infiamma. Coppola cade in area, l'arbitro lascia correre e sulle successive proteste si innesta un focolaio che per poco non culmina in rissa (ammoniti Cucciniello e Tantardini) e scalda gli animi della Sud.

Al 44' l'arbitro fischia una punizione a due per l'Arezzo (ormai una rarità) appena dentro l'area per l'ennesimo rinvio ritardato di Branduani, ma il calcio di Erpen non sfonda la barriera.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo (Dettori rileva Coppola al 5') e per i primi 15' non si registra nessun intervento dei due portieri: soltanto Erpen tenta di interrompere la noia generale con un tiro, alto, al 17'.
Si registra, sempre al 17', l'ovazione del pubblico all'uscita dal campo di Elvis Abbruscato, che risponde ai suoi vecchi tifosi con un cenno di saluto. Capuano nel frattempo manda dentro Montini per Morga e Padulano per Campagna, dirottando Cucciniello in fascia a passando al 3-4-3.

Al 25' proprio Cucciniello mette un traversone basso in area potenzialmente pericoloso, ma Branduani gioca d'anticipo e in presa bassa agguanta il pallone.
La prima occasione del Feralpi al 31' dopo un azione un po' confusa sulla destra, con il neoentrato Gulin che tenta la conclusione acrobatica ma riesce solo a deviare leggermente la sfera.
L'Arezzo rintuzza subito gli avversari nella propria metà campo e va vicino al gol un minuto dopo con Padulano, che di testa spedisce a lato un cross sporco di Millesi.
Al 35' Montini si presenta a tu per tu con Branduani, lo supera con un pallonetto delizioso, ma Ranellucci salva sulla linea strozzando l'urlo di gioia degli amaranto, che non possono gioire nemmeno sul successivo corner quando sempre Montini spedisce alto di testa un buon pallone.

Brividi di paura quelli che al 41' provoca Gulin ai tifosi amaranto quando, dopo una serpentina prolungata in dribbling, spedisce la palla di poco fuori.
L'Arezzo non ne ha più e al 45' nell'arco di una manciata di secondi rischia ben tre volte: prima Belfasti colpisce la traversa con un tiro-cross, poi un doppio tap-in, uno per Zerbo smanacciato da Benassi, uno per Bracaletti liberato in angolo dalla difesa.
Alla fine l'Arezzo dopo 3 vittorie consecutive in casa si accontenta di un pari prezioso considerando le numerose assenze e gli acciacchi con cui si era presentato. Il comunale rimane tutt'ora imbattuto!

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 17.

AREZZO (3-5-1-1): Benassi; Guarino, Villagatti, Pisani; Campagna (st 24' Padulano), Coppola (st 5' Dettori), Cucciniello, Gambadori, Millesi; Erpen; Morga (st 17' Montini).

A disposizione: Leuci, Diana, Brumat, Vitiello.

Allenatore: Ezio Capuano.

Squalificati: Bonvissuto, Panariello. Diffidati: Carcione, Dettori, Guarino. Indisponibili: Carcione, Conti, De Martino, Fè.

FERALPI SALO' (4-3-3): Branduani; Tantardini, Leonarduzzi, Ranellucci, Belfasti; Fabris, Cittadino (st 21' Cavion), Bracaletti; Zerbo, Abbruscato (st 17' Romero), Broli (st 29' Gulin).

A disposizione: Proietti Gaffi, Carboni, Codromaz, Di Benedetto. 

Allenatore: Giuseppe Scienza.

ARBITRO: Amabile di Vicenza (Santoro di Roma - Mangino di Roma). OA: Briglia di Pesaro.

NOTE: spettatori presenti 2.935 (1.499 paganti più 1.436 abbonati), incasso non comunicato. Prima della gara premiato l'ex Abbruscato, applaudito da tutto lo stadio. Ammoniti: pt 33' Cucciniello e Tantardini; st 14' Bracaletti, 19' Cittadino, 43' Ranellucci, 47' Gambadori. Angoli: 2-5. Recupero tempi: 1' e 4'

 

scritto da: Daniele Marignani, 25/10/2014





Arezzo-Feralpi 0-0 / Intervista a Morga

Arezzo-Feralpi Salò 0-0
comments powered by Disqus