Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Giacomo detto Lallo a Gallipoli
NEWS

Berretti, che sprint: con il Venezia arriva la terza vittoria di fila. Allievi e Giovanissimi ko

La squadra di Sussi ha vinto 3-2 in Laguna grazie ai gol di Boccadoro, Bucaletti e D'Abbrunzo. I ragazzi di Violetti invece sono stati battuti a Matera di misura e quelli di Obligis hanno perso a Piacenza per 5-2, al termine di una gara dove avrebbero meritato di più



Bucaletti di nuovo a segno con la BerrettiNell’ultimo fine settimana balza in evidenza la bella vittoria della Berretti a Venezia. Ecco in sintesi i risultati ottenuti dalle formazioni giovanili amaranto.

 

BERRETTI

La squadra Berretti dell’Arezzo ha espugnato il campo del Venezia per 3 a 2 conquistando così la prima vittoria in trasferta ed il terzo successo consecutivo. Una ulteriore iniezione di fiducia per gli amaranto che, con questo successo, ribadiscono un processo di crescita costante. Va anche ribadito che il Venezia è squadra di rango al punto da aver rifilato ben tre reti senza subirne al Milan e che dispone di una rosa in grado di fornire sei elementi alla prima squadra. L’Arezzo non ha certo sfigurato, giocando come si conviene ad una compagine che vuole emergere. La rete del vantaggio è arrivata al 12’ da un bel lancio in area di Galantini che ha “pescato” bene Boccadoro che con mosse da centravanti di rango si è liberato del diretto avversario, spedendo il pallone alle spalle del portiere veneto. I padroni di casa hanno poi pareggiato al 22’ con Meite che a botta sicura ha mandato il pallone in rete. L’Arezzo non si è scoraggiato: Matelevicius verticalizzava su Bucaletti che in velocità andava verso l’area del Venezia piazzando poi il pallone a fil di palo. Una rete da bomber di razza che ribadiva la sua leadership tra i cannonieri con 9 centri su10 partite disputate. Poi accadeva l’incredibile. Lovisotto al 40’ andava via in mezzo a tre difensori amaranto saltati come birilli e da centro area spediva la sfera alle spalle di Garbinesi. Nella ripresa, in pieno recupero, arrivava la rete della vittoria. Su una punizione di Franchi, il portiere smanacciava senza intercettare ed il pallone finiva a terra dove l’accorrente D’Abbrunzo spediva in rete per il definitivo 3 a 2 per gli amaranto.

 

VENEZIA: Boaretto, Coro (1’ st Kastrati), Rossetti, Callegaro (24’ st Brugnolo), Marton, Meite, Lovisotto (1’ st Battistella), Di Lalla, Piccolo
A disposizione: Torresan, Favaron, Panfilo, Ricciardi
All. Maurizio Rossi
AREZZO: Garbinesi, Guizzunti (1’ st Egitto), Chiarenza, Galantini(24’ st D’Abbrunzo), Protei, Fragalà, Bucaletti , Gerardini, Boccadoro (1’ st Franchi), Matulevicius, Mattesini L.
A disposizione: Cacioppini, D’Elia, Rossi, Mattesini S.
All. Andrea Sussi
ARBITRO: Marco Cecchin sez. Bassano
RETI: Boccadoro (12’); Meite (22’); Bucaletti (32’); Lovisotto (40’); D’Abbrunzo (45’ st)


ALLIEVI NAZIONALI

La squadra allievi nazionali dell’Arezzo ha perso a Matera per 3 a 2 ma la partita è stata giocata in prevalenza dagli amaranto che hanno sbagliato molto nella finalizzazione e hanno pagato a caro prezzo gli unici tre errori commessi in fase difensiva. Il computo delle azioni da rete ha visto un chiaro dominio della squadra diretta da Alessandro Violetti che non ha certo meritato di perdere. Il vantaggio per i locali arrivava al 22’ del primo tempo con Vispo. Dopo aver sprecato diverse palle goal a livello industriale, gli amaranto al 13’ subivano il raddoppio dei locali sempre con Vispo. Al 20’ la rete del tre a zero grazie ad un rigore gentilmente concesso dall’arbitro per un fallo di mano di Testi reo di aver alzato il braccio per coprirsi il volto. Quando tutto sembrava perduto gli amaranto sono tornati prepotentemente in partita. Al 23’ Zammuto di testa, sugli sviluppi di una azione in area materana spediva il palone in rete accorciando le distanze. L’Arezzo ha continuato ad attaccare ma il pallone non riusciva ad entrare sino al 35’ quando l’arbitro decretava un penalty per la squadra di Violetti per un fallo di mano in area di un difensore. Sul dischetto si portava Romagnoli che realizzava tornando così al goal dopo un lungo periodo in bianco. Il serrate finale non produceva poi l’esito sperato.

 

MATERA: Cosparrino, Rossini (57’ Azzariti), Campugnani, Carbone (60’ Floro), Antonacci, Battista, Rivoli (68’ Marinaro), Cucco (30’ D’Auria), Dammarco (74’ Chito), Vispo, Caporosso (47’ Bellino)
A disposizione: Di Monfetta, Gozzo, Di Giulio
All. Sguicciarini
AREZZO: Fosca, Arapi (68’ Barellini), Brunetti (56’ Minocci), Lombardi (50’ Gallorini), Zammuto, Testi, Rampelli, (79’ Grillo), Squarcia, Romagnoli, Capogna, (56’ Celli), Rufini (79’ Perugini)
A disposizione: Maffetti
All. Alessandro Violetti
ARBITRO: Mattia Politi di Scalese
RETI: Vispo (22’ pt; 13’ st); Dammarco (20’ st rig.); Zammuto (23’ st); Romagnoli (35’ st rig.)


GIOVANISSIMI NAZIONALI

Ancora una sconfitta per i giovanissimi nazionali dell’Arezzo che hanno perso per 5 a 2 in casa del Piacenza. Un risultato piuttosto bugiardo e che non rispecchia minimamente quanto è accaduto sul terreno di gioco dove i ragazzi di David Obligis, specialmente nel primo tempo, hanno tenuto testa agli avversari restando sempre in partita. La partita inizia male nei primi cinque minuti: il Piacenza va a segno due volte sfruttando due errori di Francini e di Viroli. L’Arezzo però non ci stava e reagiva con veemenza accorciando le distanze con Regoli e pareggiando con Sciarrillo su rigore. Proprio all’ ultimo secondo di gioco il Piacenza tornava in vantaggio su rigore per fallo di mano di Fata. Nella ripresa c’è stato un vero e proprio assedio amaranto con una clamorosa occasione per pareggiare con Regoli che al 54’ colpiva il palo. La troppa generosità nel tentativo di acquisire il pareggio faceva però sbilanciare eccessivamente gli amaranto che in contropiede al 65’ subivano la quarta rete ancora con Visconti che chiudeva il match. In pieno recupero arrivava poi la quinta rete per i padroni di casa che con molto cinismo sono riusciti a mettere segno tutte le occasioni capitate.

 

PIACENZA: Pozzoli, Anelli, Agnelli, Garisetil, Sale, Assiemi, Piva, Visconte, Beghi, Brinza, Ndoja

A disposizione: Botti, Archieri, Avanzini, Gaddour, Giavazzi, Ibrahimi, Lodigiani, Pulicari, Sanzanni

All. Campolonghi

AREZZO: Viroli, Vicidomini, Francini, Fata, Parlangeli, Mucciarelli, Duri, Sensitivi, Sciarrillo, Gerardini, Regoli

A disposizione: Mileo, Banelli, Hoxha, Ricci, Ciriglaino

All. David Obligis

 

scritto da: Ufficio Stampa VA, 25/11/2014





comments powered by Disqus