Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Filippo e le sue passioni, gli sci e l'Arezzo
NEWS

Arezzo, è andata bene. Millesi regala il rigore dello svantaggio. Padulano entra e fa 1-1

Pareggio in rimonta al Brianteo per gli amaranto, schierati in formazione inedita. Primo tempo equilibrato: più occasioni per il Monza, anche se Viotti si supera per stoppare il sinistro di Erpen. Nella ripresa Vita porta avanti i padroni di casa dal dischetto ma Capuano azzecca i cambi e trova il gol che frutta un punto preziosissimo



Bonvissuto e Padulano, sorrisi dopo il gol del pariC'è anche il neo presidente Dennis Bingham in tribuna al ''Brianteo'': al suo Monza, rilevato da poche ore, ha chiesto due vittorie contro Arezzo e Torres (nel recupero di mercoledì) per iniziare bene l'avventura.

Fulvio Pea, per scardinare la difesa amaranto, punta sul 3-4-3, almeno in apparenza: Anastasi punta centrale e due esterni offensivi per creare superiorità numerica. Eziolino Capuano invece non cambia modulo ma qualche interprete: giocano Millesi in difesa, Coppola in mediana e Cucciniello a sinistra. Carcione è fuori per squalifica.

L’inizio gara è surreale: ritmi bassissimi, spalti silenziosi e tanti errori da una parte e dall’altra. Gli amaranto lasciano l’iniziativa al Monza, che però è contratto e compassato. E chissà se non c’entrino qualcosa le voci di un possibile esonero di Pea a vantaggio di Ninni Corda… Fatto sta che bisogna attendere il 13’ per il primo sussulto: sulla punizione di Dettori, Cucciniello la spizza di testa ma la palla esce di mezzo metro. Tatticamente le squadre sono quasi a specchio perché Foglio non fa l’esterno puro ma parte dalla posizione di intermedio sinistro. Le due mediane, quindi, sono entrambe a cinque. Benassi si sporca i guanti al 23’ per neutralizzare un tiro radente di Foglio, poi Dettori prende il giallo. Proteste monzesi al 25’: Millesi si fa bruciare in area da Vita, che lo anticipa sul pallone e poi cade. Per l’arbitro però non c’è contatto e l’attaccante di casa viene sanzionato per simulazione.

Il Monza sfrutta soprattutto la corsia sinistra e stessa cosa fa l’Arezzo al 33’. Gambadori apre per Cucciniello che la mette all’indietro. Erpen è proprio lì e calcia di prima ma Viotti, con un bel riflesso, gli nega il gol. I tifosi del Brianteo cominciano a farsi sentire e la squadra di Pea si scuote. Al minuto 38 Benassi deve intervenire due volte: dapprima respinge in corner un sinistro al volo di Foglio e quindi, sugli sviluppi dell’angolo, intercetta il tentativo di Hetemaj. Il primo tempo si chiude così: senza recupero e senza gol.

Di nuovo, a inizio ripresa, c’è solo una leggera foschia. I ventidue in campo sono gli stessi e anche il tema tattico della gara resta identico. Il Monza attacca senza dare brio e l’Arezzo si difende con ostinazione. Montini chiede il penalty per un mani di Massoni, quindi arrivano due tiri sballati di Anghileri e Vita dalla distanza, ma null’altro. Capuano, beccato dai cori ironici del pubblico monzese, si sbraccia davanti alla panchina e al 25’ toglie Montini, in preda ai crampi, e lo rimpiazza con Bonvissuto.

All’improvviso ecco il gol. Su un angolo contestato dall’Arezzo, Millesi salta a vuoto e colpisce la palla con la mano. Rigore solare e per fortuna che Colosimo grazia il difensore dal secondo giallo che avrebbe lasciato l’Arezzo in dieci. Vita si presenta sul dischetto e non sbaglia, spiazzando Benassi. Capuano non indugia: leva Coppola e mette dentro Padulano. Passano pochi secondi e proprio il nuovo entrato si avventa sul tiro cross di Bonvissuto, infilandosi fra i centrali monzesi e bucando Viotti di piattone. E' il secondo gol su azione in tutto il campionato! L’Arezzo allora si ridisegna con Campagna al posto di Erpen per il concitato finale.

I rischi non mancano: Vita fallisce l'assist decisivo con due compagni soli al limite dell'area piccola, mentre D'Alessandro colpisce il palo esterno da posizione defilata. Si segnala anche la palla gol per Bonvissuto, che però scarica il destro addosso a Viotti. Alla fine per l'Arezzo va benissimo così: il punto fa classifica e fa morale, argina la crisi esterna e consegna alla settimana entrante una squadra che non sta passando un gran momento ma che non ha smarrito il suo animus pugnandi.

 

Stadio ''Brianteo'', ore 16.

MONZA (3-5-2): Viotti; Zullo, Briganti, Massoni; Franchino (st 37' D'Alessandro), Hetemaj, Perini, Foglio (st 18' Zigoni), Anghileri; Anastasi, Vita.

A disposizione: Chimini, Rampi, Burrai, Margiotta, Virdis.

Allenatore: Fulvio Pea.

AREZZO (3-5-1-1): Benassi; Villagatti, Panariello, Millesi; Brumat, Dettori, Gambadori, Coppola (st 29' Padulano), Cucciniello; Erpen (st 34' Campagna); Montini (st 25' Bonvissuto).

A disposizione: Leuci, De Martino, Pisani, Morga.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Conti, Fè. Squalificati: Carcione. Diffidati: Campagna, Panariello, Millesi.

ARBITRO: Colosimo di Torino (Rizzato di Rovigo - Rossini di Padova). OA: Ghizzoni di Reggio Emilia.

NOTE: spettatori 1.500 circa. Ammoniti: pt 22' Dettori, 25' Vita, 31' Zullo; st 13' Cucciniello, 28' Gambadori. Angoli: 6-1. Recupero tempi: 0' e 3'

RETI: st 26' rig. Vita, 32' Padulano

 

scritto da: Andrea Avato, 14/12/2014





Monza-Arezzo 1-1 / Intervista a Ciardullo

Monza-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus