Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Elisa a Lisbona
NEWS

Acciacchi e squalifiche, rebus formazione. Intrigo Vanin. Capuano al telefono per la punta

Antivigilia complicata per l'Arezzo, alle prese con infortuni e influenza oltre che con le assenze di Cucciniello e Bonvissuto. In avanti a disposizione c'è solo Montini ed è per questo che l'allenatore vorrebbe chiudere una trattativa già in serata. Problemi per il transfer del brasiliano, prigioniero della burocrazia sull'asse Parma-Nova Goriça: se salta l'affare, si va su Salvi



mister Capuano controlla il cellulare durante la conferenza stampaBrutti pensieri. Carcione ha preso una tacchettata al polpaccio nell'amichevole con il Bastia e non sta benissimo. Villagatti è ancora a letto con l'influenza. Cucciniello e Bonvissuto sono squalificati. Conti, parole di Capuano, ''ancora non è pronto per giocare e ci vorranno altri quindici giorni per riportarlo a livelli accettabili''

L'antivigilia di Arezzo-Albinoleffe, quindi, è più travagliata del previsto. Il tesseramento di Ronaldo Vanin ('83), oltretutto, si sta facendo complicato: il brasiliano era al Nova Goriça in prestito dal Parma. Ma al club emiliano, che poi lo avrebbe girato all'Arezzo, non può tornare perché non ci sono posti liberi per un altro extracomunitario. La società slovena ha pendenze arretrate con il Parma e se non vengono saldate, il transfer non lo concederà mai. Un guazzabuglio intricato che potrebbe avere anche un epilogo amaro, con la rinuncia dell'Arezzo al calciatore. In quel caso bisognerebbe cercare un'alternativa e Capuano, stamani, ha fatto il nome di Alessandro Salvi, classe '88, in forza proprio all'Albinoleffe: ''E' l'esterno più forte della categoria, l'ho sempre inseguito e non sono mai riuscito a prenderlo''. Chissà che il nome non torni d'attualità.

Resta il fatto che comunque gli amaranto hanno l'opportunità di salire a 30 punti in classifica, raggiungendo una quota che avrebbe un sapore dolcissimo. Ma non sarà facile, nonostante le nove sconfitte di fila dei bergamaschi. In attacco c'è solo Montini con il '96 Mariani di rincalzo. Per questo motivo Capuano (costantemente incollato al telefono, anche durante la conferenza stampa) vorrebbe chiudere per un centravanti già in giornata. In piedi c'è una trattativa a incastro legata allo spostamento di altri attaccanti di serie C: un domino che si regge su ingaggi da limare, scadenze di contratto, prestiti e scambi. Potrebbe finirci dentro pure l'Arezzo, anche se l'allenatore non ha voluto aggiungere mezzo dettaglio in più, fedele alla linea del riserbo assoluto. Vedremo se ci saranno sviluppi in giornata o se verrà tutto rimandato alla prossima settimana.

Meno pressante l'esigenza di aggiungere un centrocampista alla rosa. ''Lo prendo solo se mi fa fare un salto di qualità esponenziale'' ha chiosato l'allenatore, che ha poi smentito l'interessamento per Manuel Giandonato ('91) della Salernitana.

Resta il fatto che una vittoria dopodomani metterebbe l'Arezzo nella condizione di guardare avanti. Capuano però, alla domanda se in quel caso si potrebbe cominciare a rinnovare il contratto di qualche giocatore, ha risposto: ''Sono in scadenza anch'io. E se non ho la cartezza di restare, non posso proporre l'allungamento nemmeno ai calciatori''

 

scritto da: Andrea Avato, 16/01/2015





Capuano e la partita della vita

comments powered by Disqus