Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Giorgia, Silvia e Jacopo in Corsica
NEWS

Raso in crescita: che gol nella partitella!

Solo lavoro in palestra per Pecorari. Ma per domenica può farcela



Se le partitelle del giovedì valgono qualcosa, Bacis può dormire tranquillo. L’Arezzo sta bene, copre il campo a buoni ritmi e ha diversi giocatori in crescita. Uno è Mario Raso, per esempio. Rientrato domenica dopo quindici giorni di stop, ha segnato un gol da favola a metà del primo tempo: sinistro di prima intenzione dall’interno dell’area, su cross radente di Mencarelli, e palla sotto l’incrocio. Un pezzo classico del repertorio di Raso, che in amaranto si presentò con una fucilata dai venti metri finita nel sette della Sestese, lo scorso gennaio. Ottima e abbondante la frazione di gara di Mencarelli, decisamente più a suo agio anche in fase di spinta. Apprezzabile pure Macellari, provato di nuovo come quarto di difesa a destra. Domenica da quella parte transiterà Pero Nullo, il più rapido e talentuoso dello Spoleto, e ci vorranno cento occhi per limitarne l’iniziativa.
Nel complesso, si diceva, l’Arezzo è sembrato in salute. Certe giocate prima non venivano nemmeno pensate e adesso riescono a meraviglia. Inoltre questo modulo, per le caratteristiche dei singoli, è quello che garantisce fluidità e scorrevolezza alla manovra. Bacis anche oggi è stato chiarissimo, ribadendo ai giocatori di non aver paura a ripartire da dietro, chiamando in causa pure il portiere se necessario. L’importante è non buttarla via e non regalarla agli avversari.
Il primo tempo contro la Juniores, per la cronaca, si è chiuso sull’1-0 grazie alla prodezza di Raso. Martinez si è procurato un rigore ma poi se l’è fatto parare da Bucchi, al quale la cura Pellicanò sta portando grandi benefici. Se possibile, il portiere sembra ancora più forte dell’anno passato.
Nella ripresa hanno giocato tutti gli altri, con Piscopo trequartista dietro Pozzebon e Cissé. Rubechini è stato impiegato da mezz’ala pura nel centrocampo che comprendeva anche Morezzi e Carletti. E il mancino di Indicatore non si è fatto pregare, realizzando due gol molto belli, il secondo con una sventola delle sue da fuori area.
Bozzoni ha smaltito la botta rimediata domenica, mentre Pecorari sta tenendo Bacis sulle spine. Il capitano ha fatto solo palestra e si è sottoposto a risonanza magnetica, che ha evidenziato una leggera forma di lombo-sciatalgia. Nulla di grave, anche se il fastidio alla schiena perdura. Domani Pecorari proverà a riaggregarsi al gruppo, ma una decisione definitiva sul suo utilizzo a Spoleto verrà presa soltanto domenica mattina. Lo staff medico, comunque, è moderatamente ottimista.

Formazione primo tempo: Scarpelli; Macellari, Pucci, Sensi, Mencarelli; Crescenzo, Speranza, Marino; Bozzoni; Raso, Martinez.
Formazione secondo tempo: Tersigni; Scardola, Bernabei, Galasso, Secci; Rubechini, Morezzi, Carletti; Piscopo; Pozzebon, Cissé.
Reti: pt Raso; st Rubechini, Pozzebon, Rubechini.

scritto da: Andrea Avato, 13/10/2011