Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Francesca a Barcellona
NEWS

Pausa inattesa, quindici giorni in stand by. Poi c'è un mese da fare tutto di corsa

Il rinvio della gara di Lumezzane obbliga gli amaranto a due settimane di sosta imprevista. Capuano ha concesso 72 ore di break e da domani sia lo staff che i giocatori dovranno essere bravi a riattaccare subito la spina. Anche perché il calendario adesso si fa serrato: tre match interni insidiosi contro Mantova, Bassano e Pavia, tre trasferte delicate. Ma il tesoretto di 30 punti può fare la differenza



gli amaranto tornano in campo luned√¨ sera contro il MantovaSe a Lumezzane ci abbiano un po' marciato con la storia della neve, non si sa. Qualcuno lo sospetta e magari non ha nemmeno torto. L'Arezzo, a scanso di equivoci, la partita avrebbe voluto giocarla, anche oggi o domani se necessario. Ma il club rossoblù ha detto no e allora si è trovata la data dell'11 marzo, che a Capuano sta benissimo (anche a Erpen...). Il recupero in mezzo a quella settimana è perfetto dal punto di vista logistico: la domenica poi gli amaranto sono di scena a Salò ed è probabile che resteranno in ritiro nel bresciano, senza inutili tour su e giù per gli Appennini.

E' chiaro che, per l'annullamento della gara di Lumezzane, oltre alla neve (che comunque c'era e copiosa) ha influito pure il rinvio di Giana Erminio-Pordenone. E' un momento delicato per le sorti della stagione e nessuno vuole concedere vantaggi alla concorrenza. La squadra di Braghin oltretutto sta vivendo un periodo negativo e rimandare il confronto diretto contro l'Arezzo dev'essere sembrata buona cosa.

Adesso bisognerà assorbire bene la pausa improvvisa e inaspettata, con tutti gli annessi e connessi. Per colpa della neve, gli amaranto resteranno fermi quindici giorni tondi tondi e torneranno nella mischia solo lunedì prossimo in notturna. Capuano ha concesso alla squadra 72 ore di break, che di sicuro servivano per staccare la spina. Da domani dovranno essere bravi staff e giocatori a ritrovare subito i giusti livelli di concentrazione, in vista di una gara che si preannuncia molto insidiosa.

Quella contro il Mantova è la prima di una serie di sfide che nel prossimo mese diranno molto sulle sorti del campionato. L'Arezzo si trova in un'ottima posizione e davanti a sé comincia a intravedere il rettilineo finale. Ma serve un'altra manciata di punti per staccare quelle dietro e mettere il cuscinetto decisivo sulla zona play-out.

Il 23 febbraio al Comunale arriva il Bassano, tutt'ora in lotta per la promozione. Poi c'è la trasferta a Pordenone contro un avversario che sta battagliando punto su punto per scongiurare la retrocessione diretta. Quindi altro big match casalingo con il Pavia, la favorita numero uno (o due) per il salto in B, e di seguito il doppio impegno esterno con Lumezzane e Feralpi.

E' un mese intenso, con qualche trappola seminata lungo il cammino. Ma l'Arezzo, con il suo tesoretto di 30 punti, è padrone del proprio destino. E chi segue il calcio da un po', sa bene che non dipendere dagli altri è il vantaggio più grande nella rincorsa salvezza.

 

scritto da: Andrea Avato, 09/02/2015





comments powered by Disqus