Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Alessio a Praga
NEWS

Arezzo, dolce notte. Dettori su rigore piega il Mantova. Salvezza più vicina. Preso Barusso

Tre punti pesantissimi per gli amaranto, che balzano a +9 sui play-out. Decisivo un fallo di Scrosta su Franchino nel finale del primo tempo. Fin lì il match era stato equilibrato, con una grossa palla gol per parte, ma Said e Bonvissuto avevano fallito l'esecuzione. Nella ripresa gli uomini di Capuano hanno contenuto con ordine senza grossi rischi. A fine match l'annuncio del tecnico: ''Il centrocampista ghanese lo prendiamo''



il rigore trasformato da DettoriPosticipo serale per l'Arezzo, al ritorno in campo dopo quindici giorni di sosta e il rinvio della trasferta di Lumezzane causa neve.

Capuano conferma le indicazioni della vigilia e schiera gli amaranto con un solido 3-5-2. In avanti c'è il tandem formato da Bonvissuto e da Testardi, alla prima da titolare. Carcione parte dalla panchina, Gambadori gioca da play con Dettori e Cucciniello intermedi.

Il Mantova ha vinto 5 delle ultime sette partite e Juric si affida al collaudato 3-4-3. Said, Caridi e Boniperti formano il tridente offensivo, mentre Paro e Raggio Garibaldi sono i due mediani.

Gli amaranto vogliono una vittoria a tutti i costi, e lo fanno intendere subito. Dopo pochi secondi break di Dettori sulla trequarti, tiro immediato e Festa si rifugia in corner.
Se ne avvede subito il Mantova, che si sistema in modo tale da non lasciare molto spazio di manovra al centrocampo e, soprattutto, ai laterali di Capuano, tentando pure qualche sortita sugli esterni ma con poca convinzione.
La prima vera occasione, ghiottissima, capita al Mantova, quando al 25' Said si libera di Guidi al limite dell'area piccola e mette in mezzo un pallone per Boniperti che chiede solo di essere spinto in rete. Fortunatamente uno strepitoso intervento in anticipo di Sabatino scongiura la capitolazione a Benassi, che un minuto dopo è bravo a disinnescare un tiro dal limite sempre di Said.
Dopo la sfuriata mantovana, si rivede in avanti l'Arezzo, con Bonvissuto che spara alto nel cuore dell'area dopo un bel suggerimento di Dettori, ma è solo un fuoco di paglia: la disposizione dei virgiliani, infatti, blocca ogni possibile manovra amaranto sul nascere, con Gambadori più occupato a tenere a bada gli avanti avversari che a costruire gioco.
Poi un lampo. Al 42' l'Arezzo si distende in contropiede, Bonvissuto riesce a far filtrare un buon pallone per Franchino che si invola in area e viene abbattuto da una spallata di Trainotti. Rigore (forse generoso). Sul dischetto si presenta Dettori, che con calma olimpica e la spinta del pubblico spiazza Festa e fa 1-0.

Il copione del secondo tempo sembra ricalcare quello del primo. Arezzo più tonico nei primissimi minuti, subito ingabbiato dal Mantova. Per ovviare a questa sterilità in mezzo al campo, Capuano prova ad inserire Carcione per Cucciniello al 6'. Il cambio sembra giovare, un minuto dopo una percussione a fondocampo di Gambadori non trova degna conclusione, con il cross a mezz'altezza che viene bloccato da Festa. La reazione mantovana è tutta in un tiro telefonato e senza pretese di Said al 13'. Al 15' è la volta di Yaisien, che prende il posto di Testardi uscito tra gli applausi del pubblico per l'impegno mostrato.

Sempre Said, il più vivace e pericoloso dei suoi, al 23' tenta un sinistro al volo da appena dentro l'area, non centrando fortunatamente lo specchio della porta.

Juric non ci sta a perdere e spende il suo ultimo cambio per inserire una 4a punta, Gyasi, per l'esterno Pondaco, passando così ad un 4-2-4 a trazione ultra-offensiva ed esponendosi ai contropiede amaranto. Proprio a seguito di un break Dettori tenta la conclusione piazzata dal limite, ma colpisce nella schiena Yaisien. Al 33' sempre Dettori, sugli sviluppi di un corner, ha una buona occasione ma il suo sinistro esce di un abbondante mezzo metro.

Altra buona opportunità amaranto al 40', con Yaisien involato verso l'area dopo aver vinto un rimpallo con il diretto marcatore, ma il suo appoggio per Montini è clamorosamente fuori misura. Nei 3 minuti di recupero l'unica occasione potenzialmente pericolosa per il Mantova è una punizione dai 20 metri, che fortunatamente Paro spreca malamente calciando abbondantemente alto.

Tre punti fondamentali, quelli conquistati stasera. La Giana adesso è distante ben 9 punti, il Renate che ieri aveva superato l'Arezzo è stato ricacciato dietro e lo stesso dicasi per il Mantova. La salvezza non è mai stata così concreta come oggi e l'ovazione della curva per i propri giocatori al termine della gara ne è la dimostrazione.

In sala stampa Ezio Capuano ha annunciato il tesseramento di Ahmed Barusso. Il centrocampista ghanese, classe '84, deve mettere a punto un piccolo dettaglio burocratico e poi verrà presentato ufficialmente.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.45.

AREZZO (3-5-2): Benassi; Villagatti, Panariello, Guidi; Franchino, Dettori, Gambadori, Cucciniello (st 6' Carcione), Sabatino; Testardi (st 15' Yaisien), Bonvissuto (st 37' Montini).

A disposizione: Rosti, Crescenzi, Coppola, Brumat.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Conti, Leuci, Erpen. Diffidati: Benassi, Carcione, Villagatti.

MANTOVA (3-4-3): Festa; Trainotti, Siniscalchi, Scrosta; Tavanti (st 19' Zanetti), Paro, Raggio Garibaldi, Pondaco (st 27' Gyasi); Said, Caridi (st 1' Beleck), Boniperti. 

A disposizione: Zima, Marchiori, Todisco, Di Santantonio.

Allenatore: Ivan Juric.

ARBITRO: Vesprini di Macerata (Evoli di Bologna - Bianchini di Cesena). OA: Tenaglia di Perugia.

NOTE: spettatori presenti 1.875 (841 abbonati più 1.034 paganti), incasso non comunicato. Ammoniti: pt 17' Tavanti; st 6' Scrosta, 24' Boniperti, 29' Dettori, 35' Siniscalchi e Bonvissuto. Angoli: 4-3. Recupero tempi: 2' e 3'

RETI: pt 43' rig. Dettori

 

scritto da: Daniele Marignani, 16/02/2015





Arezzo-Mantova 1-0 / Intervista a Juric

Arezzo-Mantova 1-0
comments powered by Disqus