Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 22a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Albinoleffe20Pro Vercelli
Gozzano11Pistoiese
Pianese12Giana Erminio
Renate10Alessandria
Juventus U2310Arezzo
Monza11Como
Olbia11Pontedera
Pergolettese03Pro Patria
Carrarese31Siena
Lecco32Novara
MONDO AMARANTO
il gruppo lingua in curva sud
NEWS

Partitona, arrembaggio e un gran gol di Sabatino. Che rivincita col Bassano!

L'Arezzo soffre solo nel primo quarto d'ora, poi prende in mano il pallino del gioco e comincia a macinare occasioni da rete. I giallorossi arretrano fino a quando l'esterno non li punisce con una bordata da fuori area (deviata da Priola). Arriva così il terzo successo di fila per gli uomini di Capuano, applauditissimi dal pubblico dopo il fischio finale. Vendicata la sconfitta dell'andata



Sabatino ha appena scoccato il tiro vincenteAll'andata finì 2-1 per il Bassano con gol al 91' di Maistrello (oggi assente per infortunio). Ci fu qualche scintilla in campo e la voglia di rivalsa dell'Arezzo è uno dei motivi dominanti del match.

Gli amaranto vengono da due vittorie casalinghe consecutive contro Renate e Mantova. Nelle ultime 36 ore la febbre ha colpito prima Carcione e poi Crescenzi: recuperato il primo (in panca), non il secondo. In regia va Gambadori, con Cucciniello confermato da intermedio. Bonvissuto affianca Testardi in avanti.

Il Bassano nel 2015 ha rallentato la marcia ma la vittoria dell'Alessandria a Bolzano obbliga i giallorossi a cercare il risultato pieno per non perdere contatto dalla vetta. 4-2-3-1 per Asta, con il quartetto offensivo molto temibile.

Passano appena una manciata di minuti e il Bassano mette subito i brividi al popolo amaranto: Benassi compie un vero e proprio miracolo su Nolè, che dal limite dell'area piccola aveva calciato a botta sicura. Non brillanti nei primi minuti i ragazzi di Capuano con troppi disimpegni sbagliati in ripartenza ed impostazione, mentre gli ospiti non si fanno pregare e cercano di nuovo la via della rete al 10' con Furlan. Fortunatamente il suo tiro dal vertice destro dell'area è disinnescato da Benassi, che due minuti dopo rischia l'autorete di pugno su cross sempre di Furlan, ma libera la difesa.

Al 14' si vede anche l'Arezzo, manco a dirlo su calcio piazzato: Dettori dai 30 metri mette un filtrante in area per Cucciniello, staccatosi dalla marcatura, ma il suo tiro impatta sul corpo di Rossi e la palla finisce in fallo laterale. Al 21' velleitario il tiro di Pietribiasi da oltre 30 metri, punzecchiato dalla Minghelli. Fischi di disprezzo, invece, quelli piovuti al 23' all'indirizzo di Cenetti, reo di aver simulato una reazione di Sabatino ma nemmeno ammonito dall'arbitro.
Sempre su calcio da fermo pericolosissimi gli amaranto, con la splendida palla scodellata in area da Dettori e il tentato tap-in di Panariello fuori di un soffio. Ma l'arbitro aveva comunque segnalato l'offside.

Benassi, invece, al 31' fa buona guardia su un cross tagliato di Nolè rifugiandosi in angolo.
Ottima azione imbastita dagli amaranto al 34': Dettori verticalizza dopo un break per Sabatino, che dalla linea di fondo mette in mezzo un discreto pallone su cui però Bonvissuto non arriva coordinato e la deviazione termina sul fondo. Ancora Sabatino, ispiratissimo, al 40' passa in mezzo a due avversari con un bel numero, ma il cross gli viene strozzato ed è facile preda del portiere. Si affida ai tiri da fuori il Bassano, nello specifico Iocolano al minuto 42, ma la mira fortunatamente non è delle migliori. Molto più pericoloso il tentativo di Testardi al 44', un sinistro velenoso dalla distanza che Rossi riesce a deviare in angolo con la punta delle dita. Nel recupero, contropiede sciupato da Bonvissuto che arriva nella zona calda in carenza di ossigeno e perde l'attimo per il tiro

I primi minuti del secondo tempo riprendono su buoni ritmi, ma la mancanza di geometria a centrocampo spinge Capuano a cambiare dopo 5' Cucciniello con Carcione. Buona la chance in contropiede capitata a Testardi al 6', ma l'ariete offensivo di Capuano si incarta al momento di entrare in area e perde l'attimo buono sia per tirare che per servire Bonvissuto.

Al 12' si rivede il Bassano ma con pochi patemi: il destro al volo di Semenzato è bloccato bene a terra da Benassi. Al 14' è invece Villagatti a sbrogliare in corner una situazione potenzialmente pericolosa. Al 13' esce, applauditissimo, Testardi, al suo posto entra Yaisien. Proprio al 17' il franco-egiziano viene servito da un ottimo taglio in area di Carcione, ma Rossi disinnesca in corner il suo diagonale.

Brutta notizia al 23': viene ammonito Villagatti che, diffidato, salterà la trasferta di Pordenone.
Vibranti proteste di tutta la Minghelli per un presunto tocco di mano in area ospite al 25'. Sugli sviluppi del conseguente corner Gambadori ciabatta in malo modo dal limite.
Poi un fulmine. Su corta respinta della difesa del Bassano arriva di gran carriera Sabatino, che con il sinistro di controbalzo (e una deviazione di Priola) pesca un gran jolly. Corsa sotto la Minghelli e pubblico in visibilio per l'1-0 amaranto!

Il Bassano attacca a testa bassa e al 34' un traversone dalla destra mette i brividi alla retroguardia amaranto, ma fortunatamente Cattaneo non ci arriva. Altra notizia stonata, l'ammonizione al 36' di Carcione, anch'egli diffidato e quindi assente alla prossima.

Non ci sta il Bassano e nei 4' di recupero si riversa in avanti, con Iocolano che al 46' tenta di sorprendere Benassi dal limite ma la palla termina sul fondo. Il minuto dopo, però, le velleità ospiti vengono cancellate dall'espulsione (somma di ammonizioni) di Toninelli, e gli ultimi minuti se ne vanno senza più preoccupazioni.

Terminata la gara Capuano applaude tutto il pubblico di Arezzo non limitandosi più alla sola corsa sotto la curva, ricevendo in cambio cori e ovazioni colmi di riconoscenza per le 3 vittorie consecutive al Comunale ed una salvezza diretta sempre più a portata di mano.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 16.

AREZZO (3-5-2): Benassi; Villagatti, Panariello, Guidi; Franchino, Cucciniello (st 4' Carcione), Gambadori, Dettori, Sabatino; Testardi (st 12' Yaisien), Bonvissuto.

A disposizione: Rosti, De Martino, Brumat, Coppola, Padulano.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Conti, Crescenzi, Erpen, Leuci. Diffidati: Benassi, Bonvissuto, Carcione, Villagatti.

BASSANO (4-2-3-1): Rossi; Toninelli, Priola, Bizzotto (pt 18' Zanella), Semenzato (st 35' Spadafora); Cenetti, Proietti; Furlan, Nolè, Iocolano; Pietribiasi (st 20' Cattaneo).

A disposizione: Grandi, Stevanin, Davì, Cortesi.

Allenatore: Antonino Asta.

ARBITRO: Fourneau di Roma (Costantini di Pescara - Campitelli di Termoli). OA: Latini di Foligno.

NOTE: spettatori presenti 1.646 (821 paganti più 825 abbonati), incasso non comunicato. Ammoniti: st 3' Proietti, 23' Toninelli e Villagatti, 36' Carcione. Espulso Toninelli al 47' st per somma di ammonizioni. Angoli: 6-8. Recupero tempi: 3' e 4'

RETI: st 28' Sabatino

 

scritto da: Daniele Marignani, 22/02/2015





Arezzo-Bassano 1-0 / Intervista a Carcione

Arezzo-Bassano 1-0
comments powered by Disqus