Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Nicolò, Matteo, Marco, Niko, Giulio e Niko sulle Dolomiti
NEWS

Capuano cambia la squadra. Quattro novità in formazione, Crescenzi verso il debutto

Domani l'Arezzo gioca a Venezia a quattro giorni di distanza dall'inopinata sconfitta di Pordenone. Gli amaranto debbono lanciare un segnale di riscossa, anche se la classifica resta un guanciale molto morbido. Il tecnico ha già annunciato variazioni in tutti i reparti per fronteggiare il tour de force che andrà avanti fino alla prossima settimana



Capuano fa ruotare gli uomini a VeneziaMontini deve darsi una svegliata, Crescenzi è pronto per il debutto, Testardi si riprende il posto in attacco e il turn over è indispensabile con tutti questi impegni ravvicinati. Il succo dei tre giorni pre Venezia sta qui, in una rotazione di uomini che servirà per affrontare il tour de force incombente con energie relativamente fresche.

Capuano la formazione di domani ce l'ha già in testa. Con Guidi squalificato e il rientro di Villagatti, troverà spazio per la prima volta Crescenzi, reduce dall'influenza. L'ex Reggina era stato prelevato proprio per far fronte a una rosa corta nel reparto arretrato e domani toccherà a lui. Un bel test per il pacchetto difensivo, visto che il Venezia in avanti ha uomini svelti, tecnici e in forma. 

A centrocampo rientra Carcione dal primo minuto, in modo da dare più equilibri e geometrie alla manovra della squadra. Un metronomo col piede buono e la visione di gioco è sempre utile, specie in quelle partite in cui occorre fare risultato. In mediana, con Dettori a letto causa febbre, ci sono due maglie per tre pretendenti: Gambadori, Cucciniello e Coppola. Capuano deve pensare al Venezia ma anche al Pavia e poi al Lumezzane e alla Feralpi. Può darsi pure che un turno di pausa venga concesso al capitano, mentre stavolta è più concreta l'ipotesi che uno spezzone di gara tocchi a Barusso.

In avanti non c'è l'alternativa Padulano, fermato da un problema alla caviglia, mentre Testardi dovrà dare centimetri e muscoli in coppia con Bonvissuto. Un tandem ben amalgamato in quanto a caratteristiche, da cui l'allenatore si attende progressi e miglioramenti. Ancora panchina per Montini, al quale Capuano ha lanciato un chiaro messaggio: ''le occasioni gliele ho concesse, l'ho pungolato in tutti i modi, ma non posso aspettarlo in eterno''.

L'inopinata sconfitta di Pordenone ha messo un bel po' di sale sulla partita in Laguna, che altrimenti sarebbe stata più tranquilla. Invece adesso l'Arezzo dovrà lanciare segnali di riscossa, anche se quel che conta è la classifica e i 36 punti degli amaranto sono un guanciale molto soffice. Idem dicasi per il Venezia, squadra delusa da una stagione al di sotto delle aspettative ma abbondantemente al di sopra della zona pericolosa.

E' il momento di stringere il cerchio per gli amaranto. Se le cose, toccando ferro, vanno come suggerisce la logica, dopo Salò si potrebbe veramente lanciare la macchina in discesa. Venezia, su questo sentiero, è una tappa importante.

 

I 19 convocati.

PORTIERI - Benassi, Rosti
DIFENSORI - Panariello, Villagatti, Crescenzi, De Martino, Franchino, Brumat, Sabatino
CENTROCAMPISTI - Gambadori, Carcione, Barusso, Cucciniello, Coppola
ATTACCANTI - Yaisien, Mariani, Montini, Bonvissuto, Testardi 

 

scritto da: Andrea Avato, 03/03/2015





comments powered by Disqus