Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Teti, Pera, Lelo, Vasco, Chiodo, Betti, Meo, Bane, Nico a San Siro
NEWS

Cominciati i lavori alla copertura della tribuna. Domani stadio agibile per intero

Gli operai del Comune hanno dato avvio agli interventi di riparazione della copertura metallica della tribuna, danneggiata dal vento nei giorni scorsi. Il ripristino della struttura sarà ultimato domattina salvo contrattempi. All'evenienza è pronto il piano B che prevede la chiusra della laterale nord



il mezzo del Comune stamani non è potuto intervenireSabato, ore 18 - Sono cominciati i lavori di riparazione alla copertura della tribuna centrale, danneggiata dal vento. Le folate impetuose non sono cessate del tutto nemmeno oggi, difatti gli ultimi rattoppi alla tettoia metallica verranno messi a punto domattina dagli operai comunali. 

Salvo clamorosi contrattempi, comunque, l'intera tribuna sarà agibile per la partita contro il Pavia. Agli spettatori verrà garantita la massima sicurezza. Nel caso in cui dovessero sorgere problemi legati al perdurare dei fenomeni ventosi, potrebbe restare chiusa la laterale nord. Ma al momento questa è una soluzione di ripiego, considerata poco probabile.

 

Venerdì, ore 11 - Il vento forte non si placa. E oltre ai disagi creati nelle scorse ore in giro per la città e per la provincia, le raffiche stanno impedendo di riparare alcuni dei danni provocati.

E' il caso dello stadio Comunale, dove la copertura della tribuna è stata danneggiata in modo evidente. Alcuni pezzi della tettoia sono stati divelti dalle folate a oltre 120 chilometri orari, lasciando gli spalti con un buco sospeso a qualche metro d'altezza.

Ieri sera si è tenuta la riunione operativa del Gos (Gruppo Operativo di Sicurezza) e per stamani era fissato l'intervento da parte dei tecnici del Comune per aggiustare la struttura. Ma il vento sta continuando a imperversare e quando il mezzo in dotazione agli operai ha allungato il braccio meccanico, si è capito subito che non sarebbe stato possibile lavorare in sicurezza.

La riparazione è stata così rinviata alle prossime ore o, se il vento dovesse spirare ancora con questa intensità, a domattina. Le ditte, secondo il Comune, sono pronte a intervenire in modo risolutivo appena ce ne saranno le condizioni. I lavori proseguiranno poi per tutto il fine settimana con attenzione particolare a strutture pubbliche come le scuole e lo stadio. 

Gli alberi caduti nelle strade già nella serata di ieri sono stati tutti rimossi ed è stata resa sicura la viabilità. Da oggi e nei prossimi giorni le squadre interverranno nelle aree verdi pubbliche per sezionare e trasportare i tronchi e rami caduti.

Non ci sono al momento strade chiuse al traffico ma giungono alla centrale operativa della Polizia Municipale continue richieste di interventi praticamente da tutto il territorio comunale.

 

Giovedì, ore 13 - Danneggiata la copertura della tribuna dello stadio. Il vento che sta soffiando fortissimo in queste ore ha scardinato alcuni pezzi della tettoia, come si può vedere dalle foto della gallery.

Scoperchiato anche il tunnel che dagli spogliatoi conduce al terreno di gioco. Volati via moltissimi dei cartelloni pubblicitari che costeggiano il campo.

Ma la situazione più preoccupante è quella della tribuna, anche perché il punto danneggiato si trova propria sopra uno degli ingressi. E in queste condizioni la sicurezza degli spettatori non sarebbe garantita. In vista della partita di domenica contro il Pavia, quindi, bisognerà intervenire rapidamente.

Allo stadio sono già cominciati i sopralluoghi dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali. Per l'intervento, già affidato, la ditta è in attesa che si calmi il vento per ragioni di sicurezza. Sotto monitoraggio anche gli impianti Olmo Ponte.

 

i danni alla tettoria della tribuna del ComunaleIl plesso scolastico della Leonardo Bruni è stato chiuso stamani e riaprirà lunedì se le condizioni meteo consentiranno nelle prossime ore di realizzare i lavori necessari. Il vento di stanotte ha danneggiato grondaie e tetto. La struttura di via da Palestrina, che comprende nido, materna ed elementare, è stata transennata. L'Amministrazione comunale ha già attivato le procedure per i lavori ma se permane il forte vento, i lavori non possono iniziare per ragioni di sicurezza.

Lievi danni, tali da non compromettere la regolarità delle lezioni, il vento li ha causati anche in altre scuole: Acropoli, Masaccio, Vasari, Battifolle, Pio Borri, Margaritone, Cesalpino e Gamurrini. Ai diretti danni strutturali si sommano quelli possibili derivanti dall'interruzione o dalla non regolare erogazione di energia elettrica che rende impossibile o non stabilizzato il riscaldamento dei locali scolastici. Per la casa pia Fossombroni è stato messo a disposizione un generatore di energia.

Il tema dell'energia elettrica interessa ovviamente non solo le scuole. Si parla di 800 utenze in difficoltà nel territorio comunale. Problemi con l'illuminazione pubblica si sono registrati in via del Verrocchio, Fontiano, Bagnaia, Agazzi, parte di via Giotto dove la caduta di alberi o rami ha danneggiato le reti elettriche.

Limitati i problemi di circolazione. Nelle prime ore di stamani, all'altezza del cimitero, il traffico è stato deviato verso viale Buozzi a causa di un'interruzione sulla sede stradale che porta agli archi. La telecamera di viale Buozzi è stata "spenta" nella fascia oraria mattutina e verrà riattivata per il normale orario pomeridiano. Problemi nei collegamenti interregionali: a Sansepolcro è bloccato l'accesso alla Due Mari.

Si calcola che siano almeno 15 gli alberi caduti con problemi alla circolazione o danni alle auto in sosta. Molte di più le piante inclinate o instabili. L'Amministrazione comunale interviene, con tre squadre al lavoro da stamani, sulla base di una scala di priorità che vede ai primi posti gli alberi che possono creare situazioni di pericolosità.

Unico dato consolante in questo quadro è l'assoluta mancanza di segnalazioni di danni alle persone.

 

il tunnel di accesso al campo scoperchiato dal ventoGiovedì, ore 11 - Il fortissimo vento che si è scatenato stanotte, comunque, ha provocato danni e disagi in tutta la città: alberi e rami caduti, semafori aerei “girati”, energia elettrica interrotta. E’ stata transennata e chiusa anche la scuola Leonardo Bruni in via Pierluigi da Palestrina. Il vento ha danneggiato alcune grondaie. Il Comune si è già attivato per lavori di riparazione con somma urgenza.

Alla Polizia Municipale e all’ufficio verde del Comune, nelle prime ore di stamani, erano stati già segnalati una decina di alberi caduti in molte zone della città. Ad Agazzi e in via Leonardo da Vinci gli alberi sono finiti sulle linee elettriche, spezzando i cavi che sono caduti sulla sede stradale interrompendo l’erogazione di energia e la circolazione stradale. Un problema che è stato segnalato non solo ad Arezzo ma anche a Firenze e Siena tanto che squadre Enel stanno giungendo in Toscana anche da altre regioni. Controlli anche sulla linea ferroviaria nei pressi di Olmo.

Il vento ha fatto “girare” su se stessi anche alcuni semafori aerei e la polizia municipale è intervenuta per regolare il traffico prima e per ripristinare quindi la situazione. Caduta di alberi anche nel tratto di strada tra il cimitero e gli Archi: il traffico è stato deviato verso il centro storico con la conseguente disattivazione della telecamera di viale Buozzi. Problemi per un albero pericolante anche in via Madonna di Mezzastrada.

Numerosi cartelli pubblicitari divelti e autovetture in sosta danneggiate. Altre situazioni critiche si sono riscontrate all’Interporto a causa di barriere stradali divelte La polizia municipale e tre squadre degli uffici manutenzione continuano a lavorare per rimuovere rami, alberi e oggetti che ingombrano le strade. Il vento ha anche spostato dalle loro sedi molti bidoni per la raccolta dell’umido e del vetro.

 

scritto da: Andrea Avato, 07/03/2015





Danni alla copertura della tribuna causati dal vento
comments powered by Disqus