Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Luisa in immersione nelle acque del Madagascar
NEWS

Marconi mette il pepe: ''L'Arezzo difensivista all'eccesso. Troveremo il solito fortino''

Il centravanti dell'Alessandria, autore del gol che decise la sfida del ''Moccagatta'', ha presentato senza peli sulla lingua la partita di domenica con un'intervista a Tuttosport. ''All'andata erano sempre a terra, sempre a protestare. Eppure tra gli amaranto ci sono interpreti eccellenti. Ma evidentemente quest'atteggiamento poco costruttivo è nel loro dna. Per Capuano la priorità è non far giocare gli avversari, in trasferta come in casa. Noi non dovremo farci condizionare''



il gol di Marconi nel match di andata ad AlessandriaMichele Marconi, 25 anni, 9 gol in stagione. E' il bomber dell'Alessandria capolista nonché il match winner dell'andata, quando i grigi s'imposero 1-0 con una sua rete a tre minuti dalla fine. Un episodio che decise la partita, nato da una palla persa da Montini sulla trequarti avversaria e che fece infuriare Capuano, il quale in sala stampa pronunciò la famigerata frase sulle ''checche'' che costò una multa salata a lui e alla società.

Marconi, centravanti tra i più quotati della categoria, stamani ha messo un po' di pepe sulla prossima partita. In un'intervista rilasciata alla collega Mimma Caligaris di Tuttosport, a una domanda sull'atteggiamento tattico dell'Arezzo, che a novembre aveva tenuto costantemente dieci giocatori dietro la linea della palla, ha risposto: ''E quell'atteggiamento provocatorio: sempre a terra, sempre a protestare, per disturbarci, per costringerci a reagire, anche solo a toglierci tranquillità e lucidità''.

E domenica? ''Credo che sarà ancora peggio: è nel dna dell'Arezzo, che pure è una buonissima squadra, perché ha qualità e eccellenti interpreti. Spesso vanificati da un atteggiamento poco costruttivo. Evidente che per i toscani, soprattutto per il loro allenatore, la priorità sia non far giocare gli avversari e questo vale in trasferta, ma anche in casa. Domenica io mi aspetto il fortino, come al ''Moccagatta'''.

Reduce da un infortunio muscolare, Marconi ha recuperato a tempo di record per il finale di stagione. ''Tutta l'Alessandria è pronta: non dovremo pensare troppo agli avversari, a questo atteggiamento difensivo oltre ogni limite. Dovremo essere noi, con la nostra personalità, con il nostro gioco, con la nostra forza. Senza mai cadere nelle provocazioni, senza innervosirci. continuando a giocare. Io sono convinto che il nostro gruppo ha le risorse tecniche e mentali per non farsi condizionare dall'atteggiamento degli avversari''.

Per l'Alessandria le prossime due gare, entrambe in trasferta contro Arezzo e Bassano, saranno determinanti per la promozione in serie B. 

 

scritto da: Andrea Avato, 18/03/2015





comments powered by Disqus