Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 5a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Matelica21Modena
Triestina21Ravenna
V. Verona00Vis Pesaro
Feralpi Salò01Sud Tirol
Carpi41Arezzo
Fano12Imolese
Gubbio12Cesena
Perugia20Fermana
Padova11Legnago
Samb20Mantova
MONDO AMARANTO
Serena, Laura, Mara e Bianca in tribuna
NEWS

Tattica e schemi per gli amaranto. Benassi e Rosti, sfida con la macchina sparapalloni

Allenamento mattutino per la squadra, con Capuano che ha pungolato i suoi a inizio riscaldamento e poi li ha applauditi per l'applicazione nel provare i movimenti in fase difensiva e d'attacco. Per i portieri lavoro intenso con Eurogol, il congegno che spara il pallone fino a 140 chilometri orari



la macchina sparapalloni utilizzata dall'ArezzoA Pavia, con il Dg Londrosi in testa, possono stare tranquilli: l'Arezzo domenica giocherà con il coltello tra i denti. La salvezza è acquisita ma a Capuano interessa relativamente. Quel che conta è disputare l'ennesima partita-battaglia e mettere un altro scalpo in pellicceria. Le vittorie contro Real Vicenza e Bassano, ma anche i pareggi brillanti con Novara e Pavia, sono precedenti che valgono come un tonificante speciale.

Stamani, a 48 ore dalla gara, l'allenatore ha portato i suoi in mezzo al campo e li ha pungolati a dovere: rimbrotti decisi durante il riscaldamento con la palla, effettuato senza la giusta intensità. ''Qualcuno adesso lo rimando negli spogliatoi'' ha sibiliato Capuano, che poi ha schierato la squadra per delle esercitazioni tattiche molto accurate, precedute dal solito colloquio di gruppo con tutti i calciatori. Gli amaranto hanno provato e riprovato i movimenti da mandare a memoria per contrastare gli attacchi dell'Alessandria e ribattere colpo su colpo. E l'allenatore ha più volte applaudito i calciatori, apprezzandone in modo fragoroso l'applicazione. 

La capolista è una formazione solida e coriacea, che in trasferta ha sempre marciato a ritmi elevatissimi. Ma qualche punto debole esiste ed è proprio lì che Capuano ha messo il mirino: la palla verticale dietro la linea difensiva, per esempio, è una giocata che l'Arezzo ha proposto spesso in stagione e che anche domenica potrebbe rivelarsi determinante. Molto dipenderà dall'abilità con cui Gambadori e compagni riusciranno ad accorciare gli spazi, chiudere le linee di passaggio e spezzare la manovra avversaria, proponendo ripartenze veloci e ficcanti: rubare palla e attaccare la profondità è un'arma che Capuano intende sfruttare al massimo.

Montini e Yaisien sono stati catechizzati a dovere, ma anche gli esterni e i tre mediani hanno ripassato i compiti tattici che dovranno svolgere dopodomani. Tutto ciò mentre Rosti (nato proprio ad Alessandria) e Benassi lavoravano con il preparatore Tosti e l'infernale macchina sparapalloni. L'Arezzo la sta utilizzando da un paio di mesi, seguendo la linea inaugurata da diversi altri club.

Il congegno si chiama Eurogol e consente di simulare tiri in porta, cross e lanci lunghi. La potenza è elevata, tant'è che spara la palla con velocità fino a 140 km/h e la manovrabilità del dispositivo di lancio consente di creare infinite traiettorie con tutti gli effetti desiderati. La sfida tra Benassi e il diabolico congegno alla fine si è chiusa in sostanziale parità: la reattività del numero uno amaranto gli ha consentito di neutralizzare molti dei ''missili'' che arrivavano nello specchio della porta. Un segnale propizio in vista di domenica.

 

scritto da: Andrea Avato, 20/03/2015





Allenamento con lo sparapalloni

comments powered by Disqus