Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 7a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi20Cesena
Fano12Mantova
Feralpi Salò30Ravenna
Samb02Modena
Triestina11V. Verona
Imolese01Fermana
Matelica22Arezzo
Padova20Sud Tirol
Perugia21Vis Pesaro
Gubbio00Legnago
MONDO AMARANTO
Roberto sulle scogliere di Donegal - Irlanda
NEWS

Al Comunale è sempre aria di festa. E anche Buffon cita lo strapazzo di Capuano

Dopo Real Vicenza, Novara, Bassano e Pavia, pure l'Alessandria ha dovuto rinunciare ai tre punti in casa dell'Arezzo. I numeri sono chiari e premiano gli amaranto, che contro le big del torneo hanno conquistato risultati di prestigio. Dalla via crucis di Marconi al primo gol di Guidi, dalla possibile conferma di Yaisien alle frasi di Eziolino in sala stampa: è stata un'altra giornata da incorniciare



un altro risultato da festeggiare per l'ArezzoDIAMO I NUMERI - Ricapitolando. Ad Arezzo ci ha perso il Bassano, ci ha perso il Real Vicenza quando andava a gonfie vele, ci ha pareggiato in rimonta il Pavia e ci ha pareggiato in rimonta anche l’Alessandria. Il Novara si portò via di buon grado lo 0-0. Totale: 9 punti contro le quattro big del torneo, 5 gol segnati e 2 subìti. I numeri parlano chiaro.

CASA DOLCE CASA - Se c’è una cosa che alla gente piace, al di là dei risultati, è tifare una squadra che fa pesare il fattore campo. Perché sì, vincere in trasferta dà gusto, ma quando gli altri vengono a casa tua e ci lasciano le penne, dà più gusto ancora. Lo score aggiornato dice 7 successi in 15 gare interne con appena 9 gol al passivo. Aveva ragione Marconi, ad Arezzo c’è il fortino.

I SOLITI SOSPETTI - A differenza delle altre volte va anche detto che l’Alessandria, dopo aver rischiato di beccare il 2-0 con ko incorporato, è andata vicina al 2-1 e a una vittoria pesantissima. La lotta al vertice è serrata, ma se dovesse fare testo l’esame del Comunale, dovremmo sentenziare che D’Angelo è quello messo meglio. Di sicuro l’Arezzo ha trattato tutti alla stessa maniera. Quindi anche Londrosi, il Dg del Pavia che aveva cercato di tirare acqua al proprio mulino, auspicando per la partita di ieri la solita ‘’garra’’ amaranto, può tranquillizzarsi. E pensare alle cose sue.

PASSIONE PASQUALE - C’era curiosità per capire se le parole del già citato Michele Marconi, che aveva criticato con toni insolitamente pungenti lo stile di gioco dell’Arezzo, avessero condizionato Capuano e i suoi calciatori. In realtà il campo ha detto che il più condizionato da quell’intervista è stato proprio Marconi, il quale si è mangiato un gol nel primo tempo, ha fatto un po’ di sceneggiate, ha preso un paio di stecche sui malleoli e poi è uscito zoppicante. Il tutto in mezzo ai fischi e agli sberleffi del pubblico, mentre Capuano gli ha dato dello scostumato nell’intervallo. In pratica, una personalissima via Crucis con un paio di settimane di anticipo.

 

Marconi sostituito e infortunato a inizio ripresaCOLONIA DEL GOL - In tanti hanno sottolineato che Guidi, ieri migliore in campo in senso assoluto, è giunto ad Arezzo dopo uno scambio alla pari con Morga. In pochi, i più arguti, hanno aggiunto che Guidi (quindicesimo marcatore stagionale amaranto) in breve tempo ha segnato più di Morga. Al di là dell’ironia, anche troppo sferzante per l’attuale attaccante del Forlì, va da sé che la mossa di mercato meriti la citazione nel manuale del manager perfetto.

CORTE AL FARAONE - Capuano ha parlato esplicitamente di una conferma di Yaisien, da concordare con il Bologna. Il franco egiziano ora ha più sostanza, a differenza delle prime uscite quando sembrava un pesce fuor d’acqua. Gli manca ancora la cattiveria per incidere negli ultimi venti metri, con il dribbling o l’ultimo passaggio, ma i mezzi tecnici sono dalla sua. Da una squadra con il baricentro più alto, ne trarrebbe immenso giovamento, perché un conto è toccare dieci palloni a tempo, spesso spalle alla porta, e altra musica è avere un collettivo che accompagna la manovra offensiva con costanza. Ma di questo, e del prossimo campionato un po’ più ambizioso, con tutti gli annessi e connessi, ci sarà di modo di disquisire. Per adesso annotiamo la crescita di un ’94 che, comunque vada a finire, ad Arezzo (e a Capuano) dovrà dire grazie.

STRAPAZZO NAZIONALE - Buffon ieri pomeriggio, commentando a caldo la vittoria sul Genoa, ha detto sorridendo che ‘’la Juve ha avuto una voglia di soffrire al limite dello strapazzo’’. Impossibile che un’espressione del genere gli sia venuta così a caso, quindi è di sicuro una citazione. E tutti sappiamo di chi.

PER CONCLUDERE - A proposito di frasi a caldo. Capuano in sala stampa non ha usato tanti giri di parole. Alla domanda su cosa vogliano dire gli ottimi risultati conquistati contro le prime della classe, ha risposto: ‘’che l’Arezzo è una grande squadra con un grandissimo allenatore’’. Un'altra chiosa da aggiungere alla già vasta videoteca di Eziolino su Youtube.

 

scritto da: Andrea Avato, 23/03/2015





Arezzo-Alessandria 1-1 / Intervista a Capuano

Arezzo-Alessandria 1-1
comments powered by Disqus