Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Giotto, fedele e insolito lettore
NEWS

Scommesse, esposto Federbet. La magistratura indaga su quattro gare della Pro Patria

L'associazione che opera nel settore del gioco ha presentato una denuncia alla Procura di Busto Arsizio, puntando il dito contro flussi anomali e quotazioni di alcune partite di terza serie. Nell'elenco ci sono i match di campionato dei biancoblu contro Pavia (all'andata e al ritorno), Torres e Como. Per la Lega, che ha un accordo per Sportradar per monitorare la situazione, non ci sono dubbi sulla regolarità del torneo



alcune partite della Pro Patria sotto la lente dei magistratiSei partite di Lega Pro nel mirino della magistratura. Quattro sono del girone A e due di Coppa Italia. Quattro riguardano gare della Pro Patria, tutte terminate con punteggi altisonanti.

Stamani Il Fatto Quotidiano ha pubblicato i dettagli più significativi dell'esposto presentato da Federbet (associazione specializzata che rappresenta operatori e consumatori del settore del gioco) alla procura di Busto Arsizio, denunciando flussi anomali, quotazioni troppo basse per risultati improbabili con cui i bookmakers provano a “difendersi” da puntate in massa.

 

Queste le partite di terza divisione messe sotto accusa: Pro Patria-Pavia 2-3 del 17 gennaio 2015; Sassari Torres-Pro Patria 4-0 dell’11 gennaio 2015; Como-Pro Patria 4-3 del 24 ottobre 2014; Pavia-Pro Patria 5-3 del 6 settembre 2014; Monza-Albinoleffe 1-1 del 22 ottobre 2014 e Ascoli-Ancona 5-3 del 23 agosto 2014 (quest’ultime due di Coppa Italia). In quattro dei sei incontri è presente la Pro Patria, e così si spiega la scelta della Procura dove presentare la denuncia: Busto Arsizio, in provincia di Varese, città della “Pro”. Ma il minimo comune denominatore che salta subito all’occhio è anche l’incredibile girandola di gol messi a segno, e “suggerita” dalle variazioni delle quote.

In tutti questi casi Federbet ha rilevato un andamento anomalo delle quotazioni che non hanno più nessun legame con la valutazione probabilistica dell’evento. “Se un match è predeterminato – spiega Francesco Baranca, segretario generale di Federbet – si crea un punto di frattura che costringe i bookmakers a battere in ritirata, portando ad un macroabbassamento delle quote”.

C’è un parametro particolarmente significativo: l’Odds changed index (OCI, l’indice di variazione di una quota), che in media oscilla del 5-6%, e invece a volte è mutato quasi del 60%. Di Pro Patria-Pavia dello scorso gennaio si è già parlato: la vittoria degli ospiti comincia a calare dal giorno precedente per collassare prima del match dal 2.05 fino all’1.35; e in modalità live, con i padroni di casa in vantaggio al 45’, il 2 finale si mantiene molto basso (con un valore di 1.6, contro il 3.00 dell’1). Chi sta perdendo, insomma, pare nettamente favorito. Tanto che Federbet non esita a parlare di manipolazione per il risultato, il numero di gol fatti e la combinazione primo tempo/finale, con coinvolgimento di entrambe le compagini”.

Non basta ciò per parlare di “partite truccate”: le affermazioni di Federbet sono tutte da provare. Ma già le indagini precedenti dei vari filoni del calcioscommesse (in particolare quello di Cremona) hanno dimostrato la validità di queste indicazioni. Di certo simili flussi avrebbero dovuto almeno insospettire, specie chi si occupa di monitorare il corretto svolgimento del torneo: da tempo la Lega Pro ha sottoscritto un accordo con Sportradar, società leader nella lotta alle scommesse clandestine. Quest’anno, però, da loro non è arrivata alcuna segnalazione, come spiegato dal presidente Mario Macalli. E in un comunicato ufficiale la Lega “respinge con fermezza ogni presunta illazione sulla regolarità del campionato”.

 

scritto da: La Redazione, 30/03/2015





comments powered by Disqus