Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Andrea all'Isola del Giglio
NEWS

Capuano contro tutti bis: denunce, nefandezze e farabutti. ''In B già l'anno prossimo''

Poco calcio giocato in mezz'ora di conferenza stampa. L'allenatore rimbrotta l'assessore Romizi (''resto basito quando dice che ha appreso dei problemi dello stadio dopo che ho portato i giornalisti negli spogliatoi''), attacca gli sciacalli senza farne i nomi (''Ferretti li denuncerà, ha speso 2 milioni e 470 mila euro in due anni'') e poi promette: ''lotteremo per la promozione dal prossimo campionato''.



Capuano nella conferenza stampa di stamaniC’è poco calcio giocato nella conferenza stampa di Ezio Capuano. La querelle con il Comune di Arezzo per lo stadio, i gufi e le denunce in arrivo ai detrattori di Mauro Ferretti: tutto questo concentrato in appena poco più di mezz’ora di botta e risposta con i giornalisti.

“Questa mattina ho ricevuto la telefonata di Romizi – ha esordito Capuano che tra le altre cose si aspettava di essere bombardato sul tema caldo di questi giorni. Premetto che ogni qualvolta abbiamo avuto bisogno dell’amministrazione comunale, l’assessore Romizi ha sempre risposto ed è intervenuto in prima persona. L’estate scorsa quando stavamo preparando in tutta fretta la domanda per il ripescaggio, Romizi ha seguito molto da vicino tutti i passaggi e non posso negare che ci ha dato mano. Tuttavia resto basito nell’apprendere che è venuto a conoscenza dei problemi della struttura solo attraverso i giornali. Tra l’altro ho avuto modo di sentire durante la trasmissione ‘Block Notes’ l’intervento di alcune persone che hanno definito le mie dichiarazioni indecorose ed esagerate. Vengano pure allo stadio così mostrerò loro gli ambienti e tutti i problemi legati alla struttura. L’accordo stipulato con il Comune lascia all’Arezzo la manutenzione ordinaria, vale a dire che se si rompe una doccia o un rubinetto spetta a noi aggiustarli. Se si rompe la copertura della stadio, se i topi escono dalle tubature, questa non è manutenzione ordinaria”.

Non ci sono solo le carenze strutturali dello stadio a tenere banco.

“Ci tengo a precisare che Romizi è sempre stato a disposizione dell’Arezzo – ha proseguito Capuano – ma nessun assessore al mondo può chiedere cosa vuole fare questa società per il futuro e per il settore giovanile. Certe scelte sono di competenza della proprietà e quindi del presidente Ferretti”.

L’ipotesi Castiglion Fiorentino resta in piedi anche se nella settimana dopo Pasqua la società e l’amministrazione comunale si incontreranno per vedere di trovare una soluzione che possa rispondere alle esigenze dell’US Arezzo

“Mi pare che in Italia non esista la ‘Formellese’ o la Trigorese’ e nemmeno la ‘Varesotta’. Lazio, Roma e Milan vanno ad allenarsi nella province limitrofe e non ci sono problemi. Visto che non vogliono farci andare a cinque minuti di auto da Arezzo ci diano uno spazio – ha chiesto il tecnico. Non vogliamo fare alcuna polemica, però adesso servono i fatti non le chiacchiere. Il Comune trovi uno spazio dove l’Arezzo a spese proprie possa costruire una struttura adeguata per gli allenamenti perchè qui non possiamo stare”.

 

Una struttura che possa accolgiere anche il settore giovanile della società di Viale Gramsci che il prossimo anno sarà gestito in primis proprio da Mauro Ferretti.

“Il prossimo anno il settore giovanile dell’Arezzo sarà gestito da Mauro Ferretti – ha spiegato Capuano. Forse il responsabile resterà Umberto Zerbini. L’idea è quella di creare un’organizzazione simile a quella dell’Empoli perchè i giovani devono essere il futuro di questa società, così faremo contento anche qualche politico. Ovviamente per farlo ci vorrà del tempo. Ferretti gestirà le giovanili e tutti i dirigenti saranno regolarmente stipendiati e dovranno assecondare le volontà del presidente”.

L’attenzione si sposta poi sulle trattative con soggetti interessati all’US Arezzo contro i quali Capuano si è scagliato.

“Hanno provato a scippare l’Arezzo a Ferretti, ad un presidente che con i fatti e non con le parole ha speso qualcosa come 2 milioni e 470 mila euro in meno di due anni. Sono cifre documentabili nonostante qualche soggetto sia andato in giro a dire nefandezze. State pur certi che non appena il presidente si sarà rimesso, denuncerà questi farabutti. Come ho detto quattro mesi fa l’Arezzo può stare tranquillo: fino a quando Ferretti sarà presidente non incapperà mai in alcuna sanzione e gli stipendi saranno sempre pagati. Quest’anno abbiamo fatto un miracolo tutti quanti assieme: società, staff tecnico, giocatori e tifosi. A molti è dispiaciuto questo capolavoro perché non potranno assistere al funerale dell’Arezzo a fine stagione. Il presidente gode di ottime salute e vi regalo una chicca: lotteremo per la B già il prossimo anno. Scrivetelo pure. Come Massimo Decimo Meridio con Marco Aurelio, Ezio Capuano sarà al fianco di Mauro Ferretti”.

In chiusura il mister torna a parlare di calcio giocato visto che giovedì alle 19:30 c’è l’impegno in casa del Real Vicenza.

“Dettori giocherà, Yaisien invece non sarà convocato – ha anticipato Capuano. Avevo pensato di cambiare sette, otto giocatori ma alcuni non sono ancora in condizione. Varieremo cinque undicesimi. Erpen? Giocherà dall’inizio anche se non credo possa restare in campo per 90’. Abbiamo raggiunto con due mesi di anticipo un traguardo importantissimo, adesso vogliamo fare più punti possibili da qui alla fine del campionato”.

 

scritto da: Matteo Marzotti, 31/03/2015





Capuano contro tutti in conferenza stampa

Conferenza di Capuano a due giorni dalla trasferta di Vicenza
comments powered by Disqus