Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Rita e Simone sposi amaranto
NEWS

La Corte d'appello chiude la telenovela. Ricorso respinto, Arezzo-Pavia non si rigioca

Si conclude il lungo iter del caso Carcione di fronte alla giustizia sportiva. Il club lombardo aveva chiesto la ripetizione del match per un presunto errore tecnico dell'arbitro Cifelli di Campobasso, il quale lo scorso 8 marzo aveva ammonito due volte il centrocampista amaranto senza espellerlo. Il match si era poi chiuso sull'1-1



la prima ammonizione di Carcione contro il PaviaLa Corte Sportiva d'Appello Nazionale ha respinto il ricorso presentato dal Pavia e quindi la partita contro l'Arezzo non verrà rigiocata.

 

Il club lombardo aveva chiesto la ripetizione del match disputato lo scorso 8 marzo per un presunto errore tecnico dell'arbitro Cifelli di Campobasso, che aveva ammonito due volte il centrocampista amaranto Carcione senza espellerlo. In realtà nel referto del direttore di gara il primo cartellino giallo era stato assegnato a Panariello, che però non aveva preso parte all'azione incriminata.

Il Pavia aveva annunciato il ricorso d'urgenza subito dopo la fine della gara e difatti in prima istanza il giudice sportivo non aveva omologato il risultato del campo (1-1, gol di Yaisien e pareggio al novantesimo di Carraro su punizione).

 

Nel supplemento di referto l'arbitro aveva però confermato di aver ammonito due giocatori diversi al 25' e 31' del primo tempo, nonostante le immagini televisive e fotografiche fossero piuttosto eloquenti e smentissero clamorosamente il fischietto molisano, considerato tra i migliori della Lega Pro e in odore di promozione in serie B.

 

Il direttore generale del Pavia, Massimo Londrosi, aveva in più circostanze invitato Cifelli a modificare la sua versione dei fatti, al fine di consentire la ripetizione del match. Ma questo non è accaduto e il risultato adesso va definitivamente in archivio.

 

Ezio Capuano, sia a caldo che nei giorni successivi all'episodio, si era sempre pronunciato a favore della gara bis. Ne era nata anche una infuocata polemica con l'allenatore biancazzurro Maspero, a causa di alcune sue dichiarazioni sull'atteggiamento tattico poco propositivo dell'Arezzo. 

 

Adesso su tutta la storia cala il sipario.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/04/2015





comments powered by Disqus