Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravennasab17.30Perugia
Gubbiodom15Mantova
Legnagodom15Arezzo
Matelicadom15Fano
V. Veronadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Carpi
Modenadom17.30Padova
Cesenadom20.30Imolese
Vis Pesarodom20.30Fermana
Triestinalun21Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Lucignano amaranto con il Gus
NEWS

L'Arezzo trasloca, a La Nave i lavori sono già in corso. Giovanili, verso l'addio con il VA

Non più semplici ipotesi o belle intenzioni: alle porte di Castiglion Fiorentino sono già cominciati gli interventi per rimettere in sesto la struttura destinata a diventare una sorta di quartier generale con sala video, cucina e forse anche foresteria. Ma il club non ha rinunciato del tutto all'antistadio e vorrebbe prendere in gestione pure Villa Severi. Il che lascia presupporre l'intenzione di crearsi un settore giovanile per proprio conto, con provini organizzati in Sicilia, Campania e Friuli. E sullo sfondo resta sempre la questione stadio



lavori in corso a La Nave, alle porte di CastiglioniLa Nave non è più una semplice opzione ma una realtà. Il dado è tratto insomma, quel campo sportivo lo gestirà l'Arezzo tramite convenzione con il Comune di Castiglion Fiorentino. Rotti gli indugi, si è già passati alla fase operativa. Il presidente Ferretti ha inviato una squadra di operai che da qualche giorno sono alacremente al lavoro per rimettere in sesto la struttura: semina del terreno, annaffiatura, tinteggiatura delle mura esterne dell'edificio (già presente in loco) e anche delle suppellettili, imbiancatura degli interni. Prossimamente verrà anche installata una tribunetta per gli spettatori.

 

LA NAVE, LAVORI IN CORSO - Ieri mattina in conferenza stampa Ezio Capuano aveva squarciato il velo sulla svolta logistica che la società intende dare per il prossimo futuro. Alle porte di Castiglioni e a mezz'ora di macchina dalla città (21,7 chilometri e 29 minuti circa secondo google maps) l'Arezzo sta costruendo quello che è destinato a diventare il nuovo quartier generale.

Lì, sempre stando alle parole dell'allenatore, potrebbe svolgersi il prossimo ritiro estivo, visto che nel progetto c'è la realizzazione di alcune opere importanti: campo da gioco regolare e in erba, campo da calcio a sette in sintetico, spogliatoi più capienti degli attuali, sala video, cucina ed eventualmente anche una foresteria. Tutto in virtù di una concessione degli spazi da parte dell'amministrazione locale, guidata da quel Mario Agnelli che è sindaco del Cassero, responsabile amaranto delle relazioni esterne e vero regista di tutta l'operazione.

 

QUATTRO CAMPI PER QUATTRO SQUADRE - La notizia è che traslocare fuori dalle mura non è più un mix di belle intenzioni e semplici ipotesi, ma un fatto concreto. Resta solo da capire come verrà utilizzato quell'impianto, perché Capuano ha aggiunto altri due dettagli importanti. Primo: i campini dell'antistadio non rappresentano una soluzione tramontata, anzi. L'assessore Romizi ha garantito una mediazione con la famiglia Funghini per una revisione del costo d'affitto e continuare ad allenarsi a due passi dallo stadio, dal magazzino e dalla lavanderia, per il mister sarebbe il top. Secondo: Capuano ha visionato il campo da gioco di Villa Severi e ha dato l'ok per prenderlo in gestione, previo adeguamento e riqualificazione da parte del Comune (di Arezzo).

 

il campo comunale di Villa Severi SETTORE GIOVANILE, SI CAMBIA? - In ballo, come si può capire, ci sono quattro terreni da gestire e utilizzare: per la prima squadra e poi per Berretti, Allievi e Giovanissimi, formazioni senza le quali è impossibile iscriversi alla Lega Pro. Il che conduce all'altro punto nevralgico della strategia amaranto: il settore giovanile. ''Ci puntiamo alla grande - ha garantito Capuano - ma a comandare dovrà essere solo Ferretti''. Un'affermazione banale solo in apparenza, visto che al suo interno contiene un messaggio chiaro e dirimente: l'accordo con la Football Academy è in discussione. Anzi, sembra già superato dalla realtà visto che Capuano ha aggiunto: ''Cercheremo di prendere i migliori ragazzi della provincia ma stiamo organizzando provini anche in Sicilia, in Campania e in Friuli''. Insomma, l'Arezzo si muove in autonomia.

Sommando quest'ultima novità alle grandi manovre per i campi, viene fuori che il Villaggio Amaranto (e tutto quello che vi è collegato) sta per essere messo da parte. C'è solo da capire come regirà Umberto Zerbini, presidente della FA con in mano un contratto d'esclusiva per altri tre anni. Potrebbe battere i pugni sul tavolo. Ma ci sta anche che, se davvero il nuovo corso di Ferretti e Capuano procederà in una direzione diversa da quella programmata due anni fa, faccia un passo indietro. 

 

ESTATE CALDA - Lo vedremo. Di sicuro per l'Arezzo si prospettano mesi affascinanti e intensi su molti fronti, con qualche interrogativo ancora da sciogliere. Calcio mercato, giovanili, logistica: dentro il calderone c'è praticamente tutto. E sullo sfondo resta sempre la questione più spinosa: lo stadio.

 

scritto da: Andrea Avato, 10/04/2015





Lavori in corso al campo sportivo de La Nave
comments powered by Disqus