Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Mirko e Enrico sulla riviera romagnola
NEWS

Capuano: ''Savini imbeccato da qualche amico nostro. Sono iniziati i danni collaterali''

Terzo atto della polemica con l'agente di Matulevicius. L'allenatore amaranto non ha ancora sbollito l'arrabbiatura: ''A Savini avranno fatto qualche telefonata dalla città per fomentarlo. Ma lui non ha mai intavolato trattative con me e il giocatore l'ha portato alla Football Academy, non all'Arezzo. Io difendo Ferretti e non mi faccio imporre pacchi da nessun venditore di carne umana''



Ezio Capuano al centro delle polemiche''Stanno cominciando i danni collaterali per l'Arezzo. E quindi vorrei che pubblicasse su Am queste mie dichiarazioni''.

All'altro capo del telefono c'è Ezio Capuano, seduto sul pullman che porta la squadra a Como. Domani si gioca ma la polemica con Ulisse Savini non è ancora esaurita. Le parole dell'agente di Giedrius Matulevicius, il centrocampista della Berretti ritrovatosi inconsapevolmente al centro di un polverone incredibile, riecheggiano in testa all'allenatore.

 

Danni collaterali in che senso, mister?

''Chi deve capire, capirà. Al presidente qualcuno lo aveva detto in tono minaccioso qualche tempo addietro. Ed eccoli qua i danni collaterali''.

Si riferisce alle dichiarazioni di Savini?

''Certo. Che ne sa lui della conferenza stampa di Ferretti ad Arezzo? Di sicuro è partita la telefonata di qualche amico nostro che ha fomentato e imbeccato la risposta di questo fortunato del calcio''.

Lei lo conosce Savini?

''E' un prestato al calcio. Ricordo bene quando aveva il lattuccio alla bocca. Io allenavo a Sora, a Cava dei Tirreni e lui veniva a parlare con me. Poi ha azzeccato un paio di giocatori e adesso pensa di aver inventato il calcio''.

Ma il povero Matulevicius che c'entra in tutto questo bailamme?

''Niente. Secondo me non è pronto per la Lega Pro, ma posso anche sbagliare un giudizio. Però mi domando per quale motivo Savini, se è così bravo, non ha portato Matulevicius alla Juve o al Real Madrid e l'ha portato alla Football Academy. Non all'Arezzo, voglio specificarlo bene. Alla Football Academy''.

Della trattativa per Matulevicius non ha mai saputo niente?

''Io no. Negli uffici dell'Arezzo non è mai venuto nessuno, né Savini né altri. La trattativa l'avranno fatta da un'altra parte con il dottor Zerbini. Savini portò anche Bacary Mendes, che adesso non so nemmeno se gioca in Eccellenza, e ci mandarono a dire che l'avremmo potuto rivendere a un milione di euro. Mi viene da ridere. Su Mendes ci ho azzeccato, spero di sbagliarmi su Matulevicius''.

Però anche lei, con quella battuta sul ricovero a Montelupo Fiorentino, esagerò un po'. Non crede?

''Io dissi soltanto che esercitare un diritto di riscatto da 100mila euro per un ragazzo del '97 non era un'operazione valida. E voglio anche difendere il presidente Ferretti''.

Su cosa?

''L'altro giorno in conferenza stampa non ha storpiato il nome del ragazzo per screditarlo, ma solo perché veramente non si ricordava come si chiamasse di preciso. Voleva sottolineare che i 12mila euro d'ingaggio, semmai, doveva pagarli la Football Academy e non l'Arezzo''.

Però a volte occorre abbassare i toni mister. Matulevicius è pur sempre cartellinato con l'Arezzo.

''E difatti gli auguro il meglio. Ma la mia onestà intellettuale non può essere messa in discussione: oggi ho convocato Bucaletti e se ci sono i presupposti, magari lo faccio debuttare. A Savini comunque devo dire anche un'altra cosa''.

Cioè?

''Io non mi faccio imporre pacchi da nessun venditore di carne umana. Lui è un bugiardo: ha detto che in Belgio ho perso sei partite su sette e sono stato esonerato. Non è vero, me ne sono andato io dopo quindici giorni rinunciando a un contratto faraonico. E Savini non si permetta più di dileggiare i giocatori dell'Arezzo''.

In bocca al lupo per domani, mister.

''Crepi. Ma lo scriva: sono cominciati i danni collaterali''.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/04/2015





comments powered by Disqus