Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Teti, Pera, Lelo, Vasco, Chiodo, Betti, Meo, Bane, Nico a San Siro
NEWS

L'Arezzo rialza la testa nella ripresa. Bel gol di Dettori, buon punto a Como (1-1)

Senza Crescenzi e Sabatino squalificati, senza gli indisponibili Gambadori e Carcione, gli amaranto hanno giocato sotto ritmo per tutto il primo tempo. E Defendi con un bel diagonale ha portato avanti i padroni di casa. Dopo l'intervallo, il match è cambiato ed è arrivato il meritato gol del pari. A macchiare la prova di Dettori il cartellino rosso nel finale. Sabato contro il Monza mancheranno per squalifica sia lui che Bonvissuto



Dettori, poi espulso nel finale, carica il destro dell'1-1Dopo la stangata al Novara, penalizzato di 8 punti, il Como rivede i play-off. Sabatini non a caso ha caricato i suoi prima della sfida con l'Arezzo, che invece non ha obiettivi particolari se non quello di ben figurare. Si capisce anche dalla formazione: in difesa c'è De Martino, con Villagatti in panca. Mancano per squalifica Crescenzi e Sabatino, mentre Carcione e Gambadori sono indisponibili. In fascia torna Brumat. La panchina è un assortimento di punte e mezze punte dove siede per la prima volta il '96 Bucaletti.
Nel Como va in campo il tridente delle grandi occasioni: Le Noci alle spalle di De Sousa e Defendi.

Il primo quarto d'ora scivola via liscio come l'olio. Capuano tiene Brumat a sinistra e mette Cucciniello a fare il play. Il Como si affida spesso alla palla lunga per la sponda di Defendi. Sulle tribune un migliaio scarso di spettatori. Deserto il settore ospiti. Al 22' De Martino frana addosso a Le Noci a ridosso della linea di metà campo. Entrambi devono farsi soccorrere e la peggio tocca proprio al difensore, che prova a tornare dentro con una benda sullo zigomo. Ma Ranaldi dice che non va bene e l'Arezzo è costretto a giocare qualche minuto in dieci. Con l'uomo in meno Benassi rischia un paio di volte ma è bravo ad anticipare De Sousa e poi a stoppare il tiro di Defendi. Il Como alza il ritmo e al 31' passa: palla su De Sousa che tenta il controllo spalle alla porta. L'anticipo maldestro di Panariello diventa un assist per Defendi che dribbla De Martino sullo stretto e incrocia il sinistro. Palo e gol. 1-0

Il Como, trovato il vantaggio, gestisce stando attento a non concedere ripartenze. L'Arezzo dal canto suo vivacchia dentro la partita senza dare gas. L'unica conclusione verso i pali di Crispino è di Bonvissuto nel recupero: colpo di testa su cross dalla bandierina. Palla fuori e tutti negli spogliatoi. 

 

Come a Pordenone, De Martino non rientra dopo l'intervallo. Al suo posto Capuano inserisce Villagatti. Gli amaranto ci mettono un po' di brio in più e qualche situazione interessante viene fuori. Guidi, sugli sviluppi di un calcio di punizione, svirgola il tiro di sinistro, lanciando se non altro un segnale di vitalità. Clamoroso quel che succede a 13', quando Benassi disimpegna dentro l'area addirittura con un colpo di tacco, rischiando di perdere palla e l'invasione di campo di Capuano. L'Arezzo comunque è più vivo, il Como decisamente più compassato. Così al 16' ecco il pari: Cucciniello vince il contrasto con Ardito e serve Coppola. Preciso l'assist per Dettori che dentro l'area controlla, disorienta un avversario e la piazza sull'angolo lontano, lo stesso dove era entrato il pallone di Defendi. 1-1. Subito dopo Erpen rileva Yaisien.

L'inerzia del match cambia di nuovo. Il Como rialza la testa, Sabatini inserisce Ganz e prende in mano il pallino del gioco, cercando l'uno due e l'imbucata centrale con Le Noci. L'Arezzo è costretto ad arretrare e a subire il forcing biancoblu. Benassi al 39' stoppa Cristiani che gli si era presentato a tu per tu, ma è l'unico brivido che corrono gli amaranto. Peccato solo che in pieno recupero Dettori rovini la sua buona prestazione eccedendo in proteste. L'arbitro gli mostra il rosso diretto e lo caccia. Contro il Monza così mancheranno sia lui che Bonvissuto. Ma la squadra comunque ha recuperato il minimo di mordente indispensabile per chiudere dignitosamente la stagione.

 

Stadio ''Giuseppe Sinigaglia'', ore 14.30.

COMO (4-3-1-2): Crispino; Marconi, Ambrosini, Giosa, Marchi; Fietta (st 21' Ganz), Ardito, Casoli; Le Noci; De Sousa (st 14' Cristiani), Defendi (st 36' Maritato).

A disposizione: Falcone, Curti, Berardocco, Rinaldi.

Allenatore: Carlo Sabatini.

AREZZO (3-5-1-1): Benassi; De Martino (st 1' Villagatti), Panariello, Guidi; Franchino, Coppola, Cucciniello, Dettori, Brumat; Yaisien (st 19' Erpen); Bonvissuto (st 42' Montini).

A disposizione: Rosti, Testardi, Padulano, Bucaletti.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Barusso, Carcione, Conti, Gambadori, Leuci. Squalificati: Crescenzi, Sabatino. Diffidati: Benassi, Bonvissuto, Dettori, Erpen, Franchino, Panariello.

ARBITRO: Ranaldi di Tivoli (Bandettini di Pistoia - Ceravolo di Busto Arsizio). OA: Lops di Torino.

NOTE: spettatori 800 circa. Espulso Dettori per proteste al 48' st. Ammoniti: pt 46' De Martino; st 10' Bonvissuto, 22' Marconi, 41' Brumat. Angoli: 2-2. Recupero tempi: 3' e 4'

RETI: pt 31' Defendi; st 16' Dettori

 

scritto da: Andrea Avato, 18/04/2015





Como-Arezzo 1-1 / Intervista a Sabatini

Como-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus