Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Meri, Luca l'americano, Luca l'italiano negli States
NEWS

Arezzo, rimonta salvezza. Mariani e Panariello ribaltano il Monza in extremis (2-1)

Inizio shock per gli amaranto, freddati da un colpo di testa ravvicinato di Pessina dopo 9 minuti. Poi Zanonato, molto severo, caccia Carbonaro per un fallo di reazione su Gambadori e la gara cambia. Padulano e Yaisien guidano gli assalti, ma Montini spreca almeno due occasioni clamorose. Nel finale i colpi di scena: prima pareggia il giovane Mariani, alla seconda presenza stagionale, poi Panariello in mischia fissa il risultato



Panariello, seminascosto, segna in mischia il gol vittoriaPrimi minuti ad appannaggio degli ospiti, che dopo un paio di timidissimi tentativi si rendono pericolosi con una punizione dalla sinistra di Pugliese: fortunatamente l'incornata di D'Ambrosio risulta scoordinata e ben oltre la traversa di Benassi.
Gli amaranto non sono reattivi e le seconde palle vanno tutte ai brianzoli. Proprio da palla persa sulla trequarti arriva il vantaggio ospite: Carbonaro apre per Cojocnean il quale, indisturbato, mette dentro un traversone tagliato su cui si avventa in scivolata il giovane Pessina che non lascia scampo a Benassi, 0-1.

La truppa di Capuano reagisce immediatamente e al 12' si fa vedere dalle parti di Chimini con Padulano, ma l'occasione ghiottissima, arriva al 20'. Padulano lavora un bel pallone sulla fascia destra, appoggia dietro per Brumat che di prima mette dentro una parabola perfetta per Montini che però di testa schiaccia troppo a terra e la mette fuori. Tre minuti dopo l'attaccante ha l'opportunità di rifarsi su servizio di Gambadori, ma l'incornata stavolta è moscia e Chimini blocca senza difficoltà. Nel mezzo, al 21', l'espulsione molto dubbia di Carbonaro, reo secondo Zanonato di aver compiuto un fallo di reazione su Gambadori a palla lotana. Sta di fatto che il Monza viene costretto in inferiorità numerica per i restanti 70 minuti.

Al 31' ancora Brumat, servito da Gambadori, tenta di pescare Montini sul secondo palo, ma stavolta il traversone è troppo lungo e si spegne sul fondo. La partita si assopisce e le emozioni per dieci minuti latitano. A spezzare la monotonia ci prova ancora una volta Gambadori al 41' con un tiro dal limite, deviato in corner da De Bode. Gli ultimi quattro minuti sono un susseguirsi di cross degli amaranto, ma nessuno riesce a trovare la deviazione vincente per riportare il risultato in parità, e così al riposo il tabellino cita sempre Arezzo 0 Monza 1.

 

Rientrati in campo il Monza prova subito a pungere e blindare il risultato finché le energie glielo permettono, ma Pessina non inquadra la porta con Benassi ben appostato. Capuano capisce che il 3-5-1-1 non è adatto per sfondare la muraglia difensiva dei brianzoli, e con l'inserimento di Erpen al posto di Guidi passa ad un più propositivo 4-2-3-1. Ma a venire avanti sono ancora gli ospiti: Bernasconi lavora un buon pallone sulla fascia e crossa dal fondo, Villagatti libera in qualche modo e regala il possesso a Uliano che scarica immediatamente dietro per Asante: botta dalla sinistra e parata a terra da Benassi. Non riuscendo a costruire molto, i ragazzi di Capuano provano la soluzione personale come la sventola dai 35 metri di Brumat che, purtroppo, si stampa sulla traversa.

Il nuovo modulo inizia finalmente a dare i suoi frutti e al 17' Erpen, dopo un cross di Sabatino, si vede murata la conclusione di prima da un difensore avversario. Nemmeno due minuti e, sugli sviluppi di un angolo, la sponda aerea di Villagatti balla per alcuni secondi sulla linea dell'area piccola senza venir messa dentro. La pressione amaranto si fa incessante ed in un minuto prima Montini (sprecato l'ennesimo cross di Brumat) poi Padulano non inquadrano la porta.
Ancora Padulano al 29' tenta la girata volante da centro area, ma riesce ad ottenere solo un corner. Pochi secondi e Panariello spedisce alto un cross al bacio di Erpen, dando l'impressione che la porta di Chimini oggi sia stregata. Sembra rendersene conto anche Gambadori, che spedisce fuori di un soffio l'ennesimo tiro dalla distanza.

Stessa sorte capita alla bordata di Cucciniello (35') e al piazzato morbido di Yaisien.
Al 40' Capuano sostituisce Padulano con il giovane Mariani e la partita cambia. Passa giusto un minuto che il ragazzo della Beretti trasforma in oro un traversone perfetto di Erpen insaccando di testa sotto l'incrocio. Ormai il Monza non ne ha più: Gambadori prova la staffilata da 30 metri, salvata in angolo da Chimini. L'entusiasmo è alle stelle e al 43' il Comunale esplode nuovamente grazie alla rete da pochi passi di Panariello, bravissimo ad avventarsi sulla sponda aerea di Villagatti. Capuano, tarantolato, corre sotto la Minghelli ad esultare e viene mandato fuori dall'arbitro, seguito due minuti dopo dal collega Pea per reiterate proteste.

I cinque minuti di recupero concessi da Zanonato non regalato ulteriori emozioni, con il Monza piegato sulle gambe dopo l'uno-due amaranto e la stanchezza per la prolungata inferiorità numerica. Gli amaranto tornano alla vittoria casalinga che mancava dallo scorso 22 febbraio, 1-0 con il Bassano. La pratica salvezza è matematicamente archiviata e con questi tre punti in saccoccia adesso anche il posto nella Coppa Italia dei grandi è ad un tiro di schioppo.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 14.30

AREZZO (3-4-2-1): Benassi; Villagatti, Panariello, Guidi (st 6' Erpen); Brumat, Gambadori, Coppola (st 33' Cucciniello), Sabatino; Padulano (st 40' Mariani), Yaisien; Montini.

A disposizione: Rosti, De Martino, Crescenzi, Franchino.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Barusso, Carcione, Conti, Leuci, Testardi. Squalificati: Bonvissuto, Dettori. Diffidati: Benassi, Brumat, Erpen, Gambadori, Panariello.

MONZA (5-3-2): Chimini; Cojocnean (st 24' Corduas), D'Ambrosio, De Bode, El Hasni, Pugliese; Pessina (st 40' Acampora), Asante, Uliano; Bernasconi (st 32' Grandi), Carbonaro.

A disposizione: Bizzi, Caracciolo, Valencic, Torri.

Allenatore: Fulvio Pea.

ARBITRO: Zanonato di Vicenza (Bertasi di Verona - Zanetti di Portogruaro). OA: Matteini di Firenze.

NOTE: spettatori  presenti 1.137 (633 paganti più 504 abbonati), incasso al botteghino di 3.786 euro. Espulso Carbonaro al 21' pt per cfallo di reazione a palla lontana. Espulsi Capuano e Pea al 44' st per aver oltrepassato l'area tecnica. Ammoniti: pt 44' D'Ambrosio; st 12' De Bode, 25' Villagatti. Angoli: 8-2. Recupero tempi: 0' e 5'

RETI: pt 9' Pessina; st 41' Mariani, 43' Panariello

 

scritto da: Daniele Marignani, 25/04/2015





Arezzo-Monza 2-1, intervista a Fulvio Pea

Arezzo-Monza 2-1
comments powered by Disqus