Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Alessio a Praga
NEWS

Panariello giocatore simbolo. Mariani, un gol bellissimo! Montini se ne mangia un paio

Il difensore, autore del gol del raddoppio, recita di nuovo la parte del protagonista. Giornata da incorniciare per l'attaccante classe '96, a bersaglio dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo. Capitan Gambadori suona la carica, a sprazzi i due fantasisti Yaisien e Padulano



il colpo di testa scoordinato di Montini nel primo tempoLe pagelle di Arezzo-Monza.

BENASSI 6 Sarebbe da ng perché, infilzato dal tapin di Pessina che gli sfila dietro le spalle, deve sgranchirsi i muscoli solo per neutralizzare un tiraccio di Asante da lontanissimo. Ma è l'unico amaranto sempre presente in stagione e tra quindici giorni saluterà la baracca. Quindi merita la sufficienza a prescindere.

PANARIELLO 8 Nel secondo tempo, con il Monza in dieci, è bravissimo a chiudere due volte la traiettoria sui filtranti verso Bernasconi, salvando la squadra da ripartenze fatali. Poi piazza la zampata vincente come fosse un bomber di razza. E poi esulta in un modo che sarebbe venuta voglia di scendere in campo a gettargli le braccia al collo. Simbolo dell'annata insieme al capitano.

GUIDI 6 Mestiere ed esperienza. Una partita che cambia dopo il rosso a Carbonaro, con i difensori più sollecitati a fare gioco. Esce a inizio ripresa per motivi tattici (st 6' Erpen 6 Capuano sfrega la lampada ma Aladino esce a intermittenza. L'infortunio di gennaio, tecnicamente parlando, lo ha appiattito. Però è lui, con un colpo da biliardo, a disegnare il cross che Mariani trasforma in gol).

GAMBADORI 7 Si fa bruciare da quel pivello di Pessina sul gol dello svantaggio. Come se nulla fosse successo, suona la carica a testa bassa: arrembante, propositivo, cattivo. Punzecchia Carbonaro e lo fa espellere. Cuce gioco, va al tiro. E in sala stampa sbotta contro i pochi tifosi che avevano bofonchiato a match in corso. Capitano vero.

COPPOLA 6 Voglia di fare ce l'ha, ma gli manca la giocata decisiva, specie quando il Monza si rintana dietro e servirebbe qualcosa più del canonico giro palla. Scolastico però generoso (st 33' Cucciniello ng Un tiro da fuori e un po' di vivacità. Pochi minuti però per un voto).

VILLAGATTI 6.5 Litiga con Bernasconi a più riprese, liscia un pallone in area a inizio secondo tempo che poteva costare caro. Ma nel complesso tira fuori un'altra prestazione da guerriero. E tiene viva l'azione che conduce al gol vittoria.

BRUMAT 6.5 Non male, anzi. Sfrutta la corsa che gli ha dato madre natura e tutto sommato azzecca una buona percentuale di cross. Di traversoni in area ne mette a iosa, trovandosi lo spazio con apprezzabile dinamismo. Peccato che nessuno la butti dentro.

PADULANO 6 Finalmente una maglia da titolare. Nei piani di Capuano dovrebbe fare il guastatore, partendo da destra e accentrandosi per estrarre il colpo risolutore. Fa discretamente la fase di rifinitura, gli manca la traduzione sotto porta. Ma è anche sfortunato in almeno due circostanze. Di buono c'è che non cede alla distanza (st 40' Mariani 7 Il ragazzino, alla seconda presenza assoluta, mette piede in campo e s'inventa una torsione aerea da applausi. Un gol bellissimo. E vista la giornata, una liberazione per l'arezzo).

MONTINI 4.5 L'unica cosa buona alla fine, quando fa la sponda per il gol di Panariello. Per il resto un disastro, nonostante l'ennesima presenza dal primo minuto. Si mangia due palle gol clamorose di testa, arriva in ritardo su un cross basso di Yaisien e manda fuori giri le coronarie di Capuano, che prende a calci il cartellone della pubblicità. Forse è stato sopravvalutato. Forse non è ancora maturo. O forse, semplicemente, non era la sua annata. 

YAISIEN 6 A sprazzi. Comincia troppo distante dall'area, giochicchia senza incidere. Però la personalità non gli manca e la palla non gli scotta. Nella ripresa, di fronte al fortino brianzolo, inventa un paio di numeri di scuola. E un tiro a giro gli muore non distante dal palo.

SABATINO 6 Due mesi fa aveva firmato l'ultima vittoria interna contro il Bassano. Rispetto a quel periodo non ha più il turbo dentro le scarpe, ma la fascia la gestisce con una certa autorevolezza, anche se oggi ha guadagnato il fondo di rado e sono mancate le sue parabole da sinistra.

 

scritto da: Andrea Avato, 25/04/2015





Arezzo-Monza 2-1, Gambadori arrabbiato con alcuni tifosi

Arezzo-Monza 2-1
comments powered by Disqus