Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Luigi in Egitto
NEWS

Arezzo 2015/16, trasformazione in vista. Capuano conferma il modulo e cambia la squadra

La base di partenza per l'anno prossimo sarà ancora il 3-5-1-1, anche se con un'interpretazione tattica diversa: linea difensiva più alta, mezzeali che si inseriscono e un paio di bomber da quindici gol. L'allenatore però, per alzare l'asticella degli obiettivi, dovrà immettere iniezioni di qualità nella rosa. Ecco perché si profila una mezza rivoluzione, ancor di più se la società deciderà di fare l'età media per accedere ai contributi della Lega. Panariello e Gambadori nomi caldi per la conferma



Aniello Panariello, 27 anni, esulta con i tifosi dopo il gol al MonzaLa base di partenza sarà ancora 3-5-1-1. Con la linea difensiva più alta, intermedi che si buttano negli spazi e un paio di stoccatori da doppia cifra. Questo, almeno, è nei programmi di Capuano. Poi il mercato è imprevedibile e bisognerà gestirlo giorno per giorno. Ma se l'intenzione è quella di insediarsi nelle parti alte della classifica, è chiaro che l'Arezzo dovrà cambiare pelle come organico e come atteggiamento tattico.

Qualche settimana fa proprio l'allenatore sottolineò la bontà del modulo attuale: ''Il 3-5-1-1 garantisce una buona copertura del campo. Io poi sono un fanatico degli inserimenti negli spazi e quindi cercheremo di prendere centrocampisti con queste caratteristiche''. E' un po' quello che è mancato alla squadra di quest'anno, poco prolifica in termini di segnature e con mezzeali più propense a fare filtro che ad accompagnare la fase offensiva. Soltanto Dettori (4 gol) e Cucciniello (2 gol) hanno offerto un contributo realizzativo, lasciando agli altri compagni la responsabilità di buttarla dentro. Il fatto che da punte e mezze punte siano arrivati 15 gol, contro i 12 dei difensori, la dice lunga sulle caratteristiche di un Arezzo plasmato soprattutto per lottare con il coltello tra i denti.

Nel prossimo torneo sarà diverso. Cambieranno gli avversari, le aspettative del pubblico e, presumibilmente, cambierà pure la rosa. ''Dopo Novara inizierò a parlare con i giocatori e dovrò mettere il cuore da parte'' ha anticipato Capuano. E tutto lascia supporre che gli stravolgimenti saranno profondi. Il gruppo attuale è stato spremuto fino all'ultima goccia, tirando fuori un'annata splendida. Ma se si vuole alzare l'asticella degli obiettivi, occorre fare iniezioni di qualità. 

Partendo dal presupposto che ''gli attaccanti non s'inventano'', all'allenatore servono almeno due bomber da 15 gol. Più Yaisien, ammesso che il Bologna accetti una formula diversa dal prestito per lasciarlo in amaranto, e Bonvissuto, che per caratteristiche potrebbe tornare utile comunque. In stand by Erpen, miglior uomo in assoluto fino a gennaio e poi frenato dall'infortunio. A 34 anni il suo destino, come quello di molti trentenni in rosa, dipenderà anche dalla scelta del club: se l'Arezzo farà l'eta media per accedere ai contributi della Lega, punterà su un gruppo consistente di giovani. In caso contrario, Erpen e qualcun altro potrebbero restare.

La sensazione comunque è che Eziolino sarà obbligato a lasciare in un angolo i sentimenti di riconoscenza verso una truppa che ha seguito a occhi chiusi il suo generale. E a potenziare i ranghi di un esercito atteso da battaglie più impegnative. Meno fanteria e più corpi scelti, per restare in tema di metafora. Fermo restando che qualche miliziano fedele, con addosso le madaglie al valore conquistate sul campo, verrà trattenuto. Gambadori e Panariello, capitano e soldato semplice, sono due nomi caldi. ''Giocatori di codice e sofferenza come piacciono a me'' ha spiegato Capuano. Ed è sembrata quasi un'investitura. 

 

scritto da: Andrea Avato, 28/04/2015





Panariello e Gambadori soldati di Capuano

comments powered by Disqus