Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Meri, Luca l'americano, Luca l'italiano negli States
NEWS

Capuano non si fida dei derby. ''Potremmo restare nel girone nord''. A Novara gioca Rosti

Non è così scontato il trasloco amaranto nel girone B, quello con le squadre toscane, per l'anno prossimo. Allenatore e società stanno valutando un'opzione inattesa, cioè quella di rimanere nel gruppo A: ''viaggi lunghi, costi più alti e meno incassi, ma con 500 tifosi in trasferta sarebbe come giocare in casa ogni volta''. Intanto venerdì a Novara ci sarà una novità tra i pali, con l'Arezzo che tornerà al 3-5-1-1. Ancora fuori Barusso, mentre il giovane Mariani va verso la conferma



Capuano in allenamento con il vice EspositoIl derby con il Pisa. Quello con la Pistoiese. Quello ancora più sentito con il Siena. Senza contare Ascoli e Ancona, Reggiana e Spal. Il girone B dell'anno prossimo fa venire l'acquolina in bocca solo a sentirne parlare, ma per chi vuole arrivare nelle prime quattro posizioni di classifica ci sarebbe una trappola ogni settimana. E allora potrebbe profilarsi un'eventualità imprevista e clamorosa per l'Arezzo: restare nel placido, tranquillo e più abbordabile girone A. 

 

IL FASCINO DEL NORD - Ezio Capuano ci sta pensando. ''Dobbiamo valutare e ponderare per bene - ha spiegato in conferenza stampa. A me i derby non fanno paura: in carriera ne ho vissuti tanti, quasi tutti di fuoco. Però l'ambizione mia e della società è di arrivare in B in due anni. E se cambiano certe normative legate alla Supporter Card, potremmo andare al nord con 500 tifosi al seguito. Sarebbe come giocare in casa ogni volta. Di contro c'è un livello tecnico secondo me più alto rispetto al gruppo del centro Italia, tanti incassi in meno e costi che aumenterebbero per la lunghezza degli spostamenti. Stiamo valutando i pro e i contro''.

 

RISCHIO GIOVENTU' - L'altro punto interrogativo riguarda l'età media della rosa. Inserire in gruppo un cospicuo numero di giovani consentirebbe all'Arezzo di incassare i contributi della Lega. Si parla di circa 250mila euro a fine stagione. Di contro, tanti ventenni rischierebbero di penalizzare il livello tecnico di una squadra chiamata a piazzarsi al vertice della classifica. ''Anche qua stiamo analizzando ogni aspetto della questione - ha detto Capuano. Quello che posso garantire è che il presidente Ferretti è una persona seria: pochi giorni fa ha pagato un premio che aveva promesso allo spogliatoio. E se ci sarà da fare un sacrificio economico, rinunciando a incassi e contributi, lo farà. L'obiettivo principale è mettere su una rosa forte per conquistare la promozione in serie B''.

 

Rosti venerdì difenderà la porta amarantoDEBUTTO PER ROSTI - Intanto dopodomani l'Arezzo dovrà giocare in casa di un Novara rivitalizzato dalla sforbiciata alla penalizzazione, ridotta da 8 a 3 punti. I piemontesi sono tornati in corsa per la promozione diretta e tireranno fuori quella che Capuano ha definito ''la partita della vita''. Nella formazione amaranto ci sarà una novità importante tra i pali: ''Giocherà Rosti, come deciso da tempo. Benassi ieri ha avuto un problema fisico in allenamento, ma avevo già comunicato ai ragazzi la mia scelta di concedere le ultime due partite a un portiere che potrebbe tornare buono anche per il futuro. Riproporrò il 3-5-1-1 perché il Novara è la squadra più forte del campionato e non voglio regalare niente a nessuno''.

 

BARUSSO A CASA, MARIANI IN CAMPO - Capuano ha chiosato alla sua maniera su un paio di argomenti tecnici che gli stavano a cuore. Barusso per esempio: ''L'avevo preso perché eravamo corti a centrocampo. E' stata una mia scelta, ma se non l'ho quasi mai convocato c'è un motivo. Io guardo all'oggi, al presente, e non a quando lui giocava alla Roma o al Galatasaray. Se nella rifinitura mi dice che gli fanno male le caviglie, io gli faccio venire male anche al flessore...''. Un po' di pepe anche sulla storia di Mariani, l'attaccante classe '96 a segno contro il Monza: ''Ho sentito una marea di falsità. Mariani l'abbiamo preso io e Ciardullo. Non l'abbiamo pagato un euro, non ha rimborso spese, il suo cartellino è tutto dell'Arezzo e resterà con noi. Il Villaggio Amaranto non c'entra niente. Anzi, quando l'abbiamo mandato in Berretti contro il Milan nemmeno lo volevano...''.

 

I SOLDATI DI CAPUANO - E infine uno sguardo al futuro. Dalla prossima settimana l'allenatore convocherà i giocatori e comincerà a tirare le somme per una conferma o meno. ''Dipenderà anche da loro, dalle richieste che faranno. Panariello e Gambadori? Non lo nascondo, sono due sui quali ho intenzione di puntare per l'anno prossimo. Hanno carattere, sanno soffrire, sono giocatori di Capuano. Ma io a dir la verità li confermerei tutti. Anzi, quasi tutti. Qualcuno proprio no...''.

 

scritto da: Andrea Avato, 29/04/2015





Capuano e il girone con i derby: ''non è detto...''

Aperitivo amaranto alla concessionaria Tizzi
comments powered by Disqus