Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Roberto e Niccolò allo stadio olimpico di Berlino
NEWS

Dopo Carpi, anche Frosinone in A. Play-off: il Como passa a Benevento, Vigorito si dimette

Festa grande in Ciociaria per la prima, storica promozione nel massimo campionato. Adesso il club gialloblù del presidente Stirpe potrà anche contare su uno stadio nuovo grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale. Lega Pro: i lombardi espugnano il ''Santa Colomba'' con una doppietta di Ganz, il presidente dei sanniti lascia la società dopo anni di investimenti senza risultati



la feste del Frosinone per la promozione in serie AIl primo pensiero degli sportivi italiani è stato per Claudio Lotito. Lui, presidente della Lazio e della Salernitana, dirigente di punta del calcio italiano, in una telefonata intercettata di qualche mese fa si era augurato che Carpi e Frosinone non fossero salite in serie A. Avrebbero causato problemi di visibilità, di diritti tivù, di soldi per le casse delle società. I piccoli club portano più seccature che introiti, questo era il ragionamento di fondo a difesa del sistema.

Molti interpretarono quelle parole, che suscitarono un vespaio di polemiche, come un ostracismo anti sportivo. Qualcun altro temette una gufata. Invece il calcio è imprevedibile e i meriti contano ancora. In serie A, guarda il destino, sono saliti proprio Carpi e Frosinone: gli emiliani già da quindici giorni, i ciociari oggi grazie alla vittoria per 3-1 sul Crotone. E' il primo approdo nel massimo campionato per i gialloblù, guidati dal presidente Maurizio Stirpe, in carica dal 2003 e capace di coniugare i risultati sportivi con quelli economici e gestionali. A breve, infatti, il Frosinone avrà un nuovo stadio, grazie anche alla collaborazione dell'amministrazione comunale. Tra gli artefici della promozione, oltre al tecnico Roberto Stellone, anche l'ex amaranto Marco Giannitti, che in questi anni da direttore sportivo ha costruito una rosa giovane e competitiva.

In B sono arrivati pure altri verdetti a 90' dalla fine: il Brescia è andato a far compagnia al Varese ed è retrocesso in Lega Pro. Il Cittadella, terz'ultimo, rischia moltissimo. Per i play-out invece sarà decisivo l'ultimo turno, con sette squadre coinvolte. Fra queste non c'è il Trapani di Serse Cosmi: l'ex tecnico amaranto ha festeggiato la 500esima panchina tra i professionisti con un bel pareggio ad Avellino (1-1), guadagnando la salvezza matematica.

In Lega Pro intanto sono cominciate le gare dei play-off. E si è registrata subito la sorpresa: a Benevento, contro i giallorossi super favoriti, il Como ha fatto il colpaccio. 2-1 con doppietta di Ganz, che ha rimontato il vantaggio di Mazzeo e al 90esimo ha timbrato il gol vittoria. In casa Benevento adesso c'è delusione, contestazione e incertezza: il presidente Vigorito ha dichiarato di voler lasciare la società dopo investimenti milionari senza risultati. Il Como, che si era qualificato per il rotto della cuffia ai play-off, approfittando del suicidio dell'Alessandria, adesso è in semifinale e affronterà la vincente di Matera-Pavia. Domani si giocano anche Bassano-Juve Stabia e Ascoli-Reggiana

 

scritto da: Andrea Avato, 16/05/2015





Il primo gol del Frosinone nel giorno della festa

comments powered by Disqus