Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Lally e Eli a Londra
NEWS

Capuano e il mercato in stand-by: ''Niente fretta. Con questo budget non posso sbagliare''

L'allenatore amaranto oggi assisterà a Monza-Pordenone, gara dei play-out, con l'orecchio incollato ai suoi tre telefoni cellulari. L'Arezzo è in un momento strano, reduce da una grande annata che però è finita troppo presto. ''La linea di Ferretti è quella di un'oculatezza illimitata: non prenderemo mai punti di penalizzazione ma non possiamo pensare di stravincere e andare in B. Sussi? Mi dispiace ma ha chiesto soldi che non abbiamo. Gambadori? Se non firmasse, resterei basito. L'obiettivo è quello che spiegai a Block Notes quindici giorni fa: mantenere la categoria''



Ezio Capuano, seconda stagione in amarantoPreoccupato no, concentrato sì. Eziolino Capuano è in tour nel nord Italia per appuntamenti di lavoro. Oggi andrà a vedersi Monza-Pordenone, ritorno dei play-out, con l'occhio sul campo e l'orecchio su uno dei tre cellulari che suonano senza sosta. E' un momento strano per l'Arezzo, reduce da una grande annata che però ha avuto il difetto di chiudersi troppo presto. Mentre gli altri ancora giocano, qua si vorrebbero certezze per il futuro. E invece per adesso l'unico dato sicuro è che il budget a disposizione per la campagna acquisti sarà identico all'anno scorso. E se il nono posto in classifica è stato ''un miracolo sportivo'', per il prossimo torneo bisognerà attrezzarsi e concedere il bis.

 

Mister, le stanno venendo brutti pensieri?

''No, assolutamente. Ferretti vuole andare avanti senza follie e fa bene a non esagerare. Ribadisco: l'Arezzo i punti di penalizzazione non li prenderà mai. Certo, non possiamo pensare di stravincere e andare in B''.

Si aspettava qualcosa di diverso dopo il campionato appena concluso?

''Avere un paio di scarpe d'alta moda piacerebbe a tutti. Ma dobbiamo comunque camminare e quindi indosseremo le scarpe che fanno al caso nostro''.

Sempre convinto che le buone idee possano bastare sul mercato?

''Io ho un tetto di spesa da non sforare, perché la linea della proprietà è quella di una oculatezza illimitata. E quindi devo sbagliare il meno possibile, non posso fallire nemmeno un contratto di addestramento per un '96''.

Però la piazza almeno un paio di annunci ufficiali li avrebbe graditi.

''Non c'è fretta. Anzi, in questo momento posso dire che ho congelato tutto, nel senso che devono ancora finire play-off e play-out, deve finire il campionato Primavera e non avrebbe senso lanciarsi in chissà quali operazioni. Aspetto il momento giusto: più in là le richieste d'ingaggio si abbasseranno e prenderemo qualche buon giocatore''.

 

Alessandro Gambadaori, classe '81, capitano dell'ArezzoSempre contratti di un anno?

''Ma guardi che in questo momento non avere giocatori che gravano sul bilancio è un vantaggio. Ripeto: fare la squadra adesso sarebbe follia''.

Però si torna al punto dolente dell'anno scorso. Senza un budget più corposo è dura tesserare gente di qualità, specie in attacco. Come si supera questo ostacolo?

''Si spende quello che si può spendere, anche se stiamo lavorando per incrementare le entrate del marketing e delle sponsorizzazioni. I giocatori comunque non mancano e gli uomini nemmeno''.

Anche le conferme sono in stand by?

''Vale il discorso che ho fatto prima. Servono calma e pazienza. Se Gambadori non firmasse, però, resterei basito''.

Della mancata conferma di Sussi alla Berretti che idea si è fatto?

''Innanzitutto dico che sono dispiaciuto perché abbiamo perduto una persona di valore e un ottimo allenatore. Io davo per scontata la sua permanenza, avevamo già impostato il lavoro insieme. Purtroppo ha chiesto soldi che non abbiamo''.

Non c'è il rischio che manchino le risorse per un buon settore giovanile?

''Ma no, Ferretti con questa politica oculata può fare calcio altri dieci anni. Tra l'altro ho tolto un po' di soldi alla prima squadra proprio per destinarli alle giovanili''.

Chi verrà al posto di Sussi?

''Non so ancora, vedremo. Di sicuro qualcuno che non prenderà un ingaggio superiore al suo''.

I tifosi hanno fiducia in lei. Cosa vuole dire in questo momento?

''Che non servono proclami né obiettivi impossibili. Ripeto quello che dichiarai a Block Notes quindici giorni fa: farò di tutto per costruire una squadra all'altezza. L'obiettivo è mantenere la categoria''.

 

scritto da: Andrea Avato, 30/05/2015





comments powered by Disqus