Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Luigi in Egitto
NEWS

Bassano e Como si giocano la B. Pro Patria retrocessa. Scudetto dilettanti al Siena

Due squadre del girone A si contenderanno la promozione nel torneo cadetto: eliminate Reggiana e Matera dopo i calci di rigore. Si salvano Lumezzane e Monza, nonostante il club brianzolo sia stato dichiarato fallito dal tribunale. I bianconeri di Morgia superano l'Akragas grazie ai tiri dal dischetto e conquistano il tricolore



il Siena di Portanova ha vinto il titolo italiano dilettantiSiamo al rush finale. Di otto squadre che meno di un mese fa si erano presentate per disputare i play-off per la promozione in cadetteria ne sono rimaste due sole, Como e Bassano, entrambe provenienti dal girone A che bene abbiamo conosciuto quest'anno (impreziosendo di un altro po' il campionato disputato dagli amaranto).

Come nelle altre partite, anche ieri in campo è prevalso l'equilibrio più totale, tant'è che entrambe le sfide sono terminate ai calci di rigore.

Al ''Franco Salerno'' tra Matera e Como il risultato ai tempi regolamentari è sato il medesimo dell'andata, 1-1. A portarsi avanti ancora una volta i lucani al minuto 34' grazie a Coletti, con i lombardi che pareggiano il conto ad inizio ripresa, minuto 50 con Defendi. Nel finale un doppio giallo a Bernardi costringe i padroni di casa in inferiorità numerica, togliendo di fatto anche brio alla gara. Dal dischetto decisivi gli errori di Flores e Ferretti, mentre Ganz mette il suo zampino sul quinto e decisivo rigore per i suoi rimediando all'errore di Castiglia.

Nell'altra partita di scena al ''Rino Mercante'' tra Bassano e Reggiana il risultato è il medesimo di Matera, 1-1 (all'andata invece finì a reti bianche). Giallorossi avanti dopo 20' grazie al bomber Pietribiasi, ma già prima dell'intervallo i granata di Colombo pervengono al pareggio con la settima rete stagionale del centrocampista Angiulli. Anche qui i padroni di casa devono chiudere in inferiorità per l'espulsione di Furlan e per trovare un vinvitore non sono sufficienti 120'. Dal dischetto per i veneti falliscono Semenzato e Priola, ma i 3 errori su 4 degli emiliani (unica rete di Mignanelli) regalano agli uomini di Asta una storica finale.

Bassano e Como si affronteranno per la 3° e 4° volta (andata in lombardia domenica prossima) in stagione; i precedenti arridono entrambi ai giallorossi, che tra le mura amiche a fine novembre hanno vinto 1-0 e il primo aprile hanno espugnano il ''Sinigaglia'' 2-1.

 

Molto meno tirate invece le partite in zona play-out. La Pro Patria, dopo la sconfitta di settimana scorsa nel bresciano, cade anche in casa per 2-0 al cospetto di un Lumezzane sanguigno. Entrambe le reti sono state siglate nella ripresa e portano la firma di Cruz Pereira, già decisivo all'andata, al 69' e di Ekuban nei minuti di recupero. Un piccolo pensiero non può non andare a capitan Serafini, che dopo una stagione travagliata e costellata di polemiche non è riuscito nell'impresa di regalare ai suoi la permanenza in categoria.

Definire scoppiettante la sfida del ''Bianteo'' tra Monza e Pordenone, con i rossi di Pea forti del 2-0 dell'andata, sembra quasi riduttivo. Il 6-3 finale parla da solo. Partono a razzo i neroverdi che dopo 20' hanno già ristabilito gli equilibri grazie alla rete di Paladin, al 7', e all'autorete di De Bode al 20', ma tra il 30' e il 35' Torri e Pessina rimettono tutto a posto facendo 2-2. Non mollano i ragazzi di Rossitto nonostante necessitino di 3 reti per salvarsi (per il peggior piazzamento in regular season) e al 70' si riportano avanti con Maccan, gioia effimera giacchè pochi secondi dopo Bernasconi fa 3-3. I friulani accusano il colpo e tracollano, i brianzoli ne approfittano e in 7 minuti violano altre tre volte la porta ospite ancora con Bernasconi (76' e 78') e il rigore di Pessina al 74'.

Nonostante le burrasche durate tutta una stagione e il dichiarato fallimento di pochi giorni fa, Pea riesce nell'impresa di salvare il Monza dalla D, in attesa di sapere cosa verrò deciso a tavolino. Il Pordenone dopo una sola stagione deve tornarsene tra i dilettanti, sorte condivisa con la Pro Patria che però militava tra i semiprofessionisti da oltre 20 anni.

 

Piccola postilla. Il Siena, che il prossimo anno sarà avversario degli amaranto nel girone B (salvo scelte cervellotiche) batte l'Akragras ai rigori e si laurea campione d'Italia dei dilettanti.

 

scritto da: Daniele Marignani, 01/06/2015





Poule scudetto Lnd / Siena-Akragas 7-5 dcr

comments powered by Disqus