Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Elisabetta e Silvia in visita al Camp Nou di Barcellona
NEWS

Ufficiale, c'è Fortunato. Mariani resta, Bucaletti no. Gambadori, si tratta. Obiettivo Zampa

L'Arezzo ha confermato il buon esito della trattativa per l'ex portiere del Venezia: per lui, svincolato, accordi di un anno. Contratti di addestramento: il capocannoniere della Berretti verso il trasferimento altrove. Con il capitano resta una certa distanza tra domanda e offerta, ma il tavolo è ancora aperto. Focus sul mediano della Lazio, quest'anno a Trapani, che piace a Capuano



Niccolò Mariani, classe '96, un gol segnato al MonzaUFFICIALE L'ARRIVO DI FORTUNATO - L'Us Arezzo ieri sera ha ufficializzato l'accordo con il portiere Stefano Fortunato, classe '90, la passata stagione in forza al Venezia. Svincolato, è stato contrattizzato fino al 30 giugno 2016.

 

La notizia era nell'aria da un mesetto abbondante. Capuano infatti, quando si è trovato nella necessità di rimpiazzare Benassi ('81), di ritorno al Lecce per fine prestito, ha puntato subito sull'estremo difensore ex Modena.

 

RINNOVI IN CORSO - Il periodo resta di stallo, ma le trattative vanno avanti, anche se senza grandi sussulti. Al momento l'unico giocatore che ha qualche chance di mettere la firma sul rinnovo è Alessandro Gambadori ('81). Ferretti lo definì Uomo con la U maiuscola e Capuano lo ha sempre considerato un punto di riferimento importante in campo e nello spogliatoio. Non a caso Gambadori ha portato la fascia di capitano al braccio per tutto l'anno. Il problema è che la distanza tra domanda e offerta rimane invariata, il che non consente troppo ottimismo. Molto più in salita la strada per i rinnovi di Panariello ('88) e Sabatino ('88): in questi casi la forbice è molto ampia e Capuano è convinto che alle cifre richieste possa comunque tesserare calciatori di pari valore.

 

IL FUTURO DEI GIOVANI - L'Arezzo ha tre attaccanti classe '96 in organico. Niccolò Mariani, autore di un bellissimo gol al Monza, verrà confermato. Domenico Vitiello, dopo l'esordio in prima squadra a Mantova, rientra dal prestito in serie D al Poggibonsi. Ma per lui difficlmente ci sarà spazio. Idem dicasi per Daniele Bucaletti, capocannoniere del torneo Berretti con 20 gol. Stante la composizione delle rose a 24 giocatori (16 professionisti più 8 giovani), il contratto di addestramento verrà quasi sicuramente fatto firmare solo a Mariani.

 

Enrico Zampa, 23 anni, cresciuto nella LazioOBIETTIVO ZAMPA - Questa settimana prendiamo in esame un giocatore che potrebbe arrivare a rafforzare la mediana amaranto, Enrico Zampa. Nato a Frascati, in provincia di Roma, il 18 marzo 1992, all’età di dieci anni entra a far parte delle giovanili della Lazio. Nella formazione biancoazzurra svolge tutta la trafila del settore giovanile, mettendosi in luce già nel campionato Allievi.

Disputa in seguito 3 stagioni con la squadra primavera, di cui diventa anche capitano, collezionando più di 40 presenze impreziosite da 6 reti. Il suo esordio ufficiale nel “calcio che conta” arriva il 14 dicembre 2011 in Europa League, nella sconfitta per 2-0 patita dalla Lazio a Lisbona, nell’ultimo turno del gironcino, contro lo Sporting, quando al 73′ minuto sostituisce Hernanes. Mette insieme altre 2 presenze in Europa nella doppia sfida persa con l’Atletico Madrid, mentre il debutto in A avviene solo in occasione dell’ultima giornata di campionato, il 13 maggio 2012, quando durante Lazio-Inter, conclusasi sul 3-1, fa il suo ingresso in campo al 92′ per sostituire Candreva.

La società di Lotito decide di farlo maturare e nell’estate del 2012 passa in comproprietà alla Salernitana, dove al primo anno raccoglie 20 presenze, esordendo con la maglia granata il 9 settembre 2012 nella sconfitta di campionato contro il Chieti per 4-1. Arrivato con l’etichetta del predestinato appiccicata addosso, non riesce ad imporsi completamente, ma a livello di risultati la stagione è ottima: ottiene la vittoria sia del campionato che della Supercoppa di Lega Pro Seconda Divisione. La stagione successiva inizia in modo pessimo, non viene mai utilizzato né da Sanderra, né da Perrone, così nel gennaio 2014 decide di passare alla FeralpiSalò guidata da Scienza, con cui conclude l’annata totalizzando 8 presenze, anche a causa di un infortunioche lo tiene fuori per quasi un mese nel momento clou della stagione.

Il 20 giugno 2014 la Lazio decide di mandarlo in prestito al Trapani in serie B. Nella stagione appena conclusa mette insieme 18 presenze, 14 da titolare, prima con Boscaglia e poi con Cosmi sulla panchina dei granata, raggiungendo il punto più alto della sua stagione a cavallo della sosta invernale del campionato, quandoindossa la maglia da titolare per 5 volte consecutive.

Mediano che ama giocare da vertice basso davanti alla difesa con compiti di regia, abbina quantità e qualità e nonostante sia bravo a contrastare gli avversari. Può essere utilizzato come interno di centrocampo perché ha buoni tempi d’inserimento. In alcune circostanze, sia a Salerno che a Trapani, è stato impiegato anche come esterno. In Primavera si era distinto per la forte personalità e il forte carattere, inibiti dal passaggio dal settore giovanile alla prima squadra ma che nella stagione appena conclusa sono riemersi, facendo rivedere il giocatore che tanto bene aveva fatto nelle giovanili della Lazio.

Rappresentato dall'agente Danilo Caravello, è legato contrattualmente alla società di Lotito e vanta una presenza nella Nazionale Under 20. E' stato compagno di squadra nella primavera laziale di Mario Coppola e Luca Crescenzi, giocatori amaranto nella stagione appena terminata.

 

scritto da: Andrea Avato - Mauro Guerri, 10/06/2015





Zampa segna un gol nel derby contro la Roma

comments powered by Disqus