Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 10a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Olbiamer15Albinoleffe
Carraresemer18.30Como
Giana Erminiomer18.30Pergolettese
Leccomer18.30Juventus U23
Pontederamer18.30Pro Patria
Renatemer18.30Novara
Alessandriamer20.45Pistoiese
Monzamer20.45Gozzano
Pro Vercellimer20.45Arezzo
Sienamer20.45Pianese
MONDO AMARANTO
Paolo e la maglia regalo per Lorenzo
NEWS

L'ossatura che servirebbe, crisi economica, contratti annuali, i giovani per Capuano

Ogni giorno si legge di società che chiudono i battenti. E l'Arezzo, da questo punto di vista, sta benone. Però, una volta archiviati i proclami di serie B in due anni, bisognerebbe cominciare a scorgere un progetto che invece è ancora fumoso. Pochissime le conferme in organico, con conseguente aggravio di lavoro per l'allenatore. Da definire le scelte sull'età media, con la batteria degli under da formare. E una parte della tifoseria resta perplessa. Intanto Remo Banchetti entra a far parte dello staff del settore giovanile



lavori in corso per l'Arezzo di CapuanoSenza lilleri non si lallera. E se qualche spicciolo da parte c'è, non va assolutamente sprecato. In una situazione di crisi economica generale, le cui ripercussioni nel mondo pallonaro si traducono in società che falliscono da un giorno all'altro, la conduzione societaria dell'Arezzo è un fiore all'occhiello, almeno dal punto di vista prettamente finanziario.

Perchè se si passa a considerare l'aspetto passionale, una discreta fetta del tifo amaranto non può che essere quantomeno confusa. I proclami presidenziali di serie B in due anni ormai sono stati abbondantemente digeriti, frutto di uno slancio di entusiasmo che dopo una stagione così intensa ci stava. Lo snodo cruciale è invece, come aveva sottolineato anche qualche giorno fa Roberto Gennari, l'erronea gestione della comunicazione nel suo insieme, perché dalla fine del campionato la situazione non è migliorata e verrebbe da citare il celeberrimo di doman non c'è certezza.

Certezze, appunto, che per adesso nella rosa amaranto sono solo quattro: i due portieri, Fortunato e Rosti, più il '96 Mariani e capitan Gambadori. Un po' pochine quando mancano tre settimane all'inizio della preparazione. Purtroppo questo è lo svantaggio di offrire soltanto contratti annuali: la rosa varrà sempre ed inevitabilmente zero euro e anche chi avrebbe mercato per rimpinguare un po' le casse (uno su tutti, Panariello) non frutterà più di un grazie e arrivederci.

Dell'importanza di ripartire da una qualche ossatura ormai ne abbiamo parlato fin troppo. E' vero che il nostro Eziolino ha dimostrato di saper fare di necessità virtù, ma il dover costruire da capo un gruppo e il dovergli infondere nuovamente la propria carica agonistica non è un compito facile nemmeno per chi, la scorsa stagione, più che un allenatore pareva il mitico Atlante.

Altro punto da definire è l'età media. Si farà o non si farà? Se davvero le regole cambieranno e i giovani saranno obbligatori, perché non confermare un ragazzo come Bucaletti? La presenza di Mariani non è motivo sufficiente per privarci del capocannoniere della Berretti. Se invece il regolamento rimarrà così, perché non cercare comunque di prendere dei contributi dalla Federazione per costruire qualcosa di più ambizioso la prossima stagione? Senza contare che proprio i giovani sono quelli che più attirano denaro fresco dalle serie superiori. Delle giovanili che pare si vogliano costruire con pochi ragazzi autoctoni è dura capire. In un girone dove se tutto va bene metà delle partite sono derby, avere qualche pedina in prima squadra che possa capire appieno il senso di appartenenza al territorio aretino e, per questo, dannarsi l'anima più degli altri, dovrebbe rappresentare un'arma in più.

Nessuna polemica o provocazione, ma il non riuscire a decifrare come si evolverà di qui ad un mese l'organigramma amaranto lascia diverse perplessità.

 

REMO BANCHETTI PER IL GIOVANILE - L'Us Arezzo ha comunicato che Remo Banchetti sarà il nuovo collaboratore tecnico del settore giovanile.
''Il suo ruolo - si legge - sarà quello di star vicino alle squadre Giovanissimi, Allievi, Berretti e allo staff tecnico. Il Presidente e la società danno il benvenuto a Banchetti, augurandogli buon lavoro''.

 

scritto da: Daniele Marignani, 24/06/2015





comments powered by Disqus