Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modena20Gubbio
Legnago21Vis Pesaro
Fano00Perugia
Mantova10Fermana
Matelica32Triestina
Samb51Carpi
Sud Tirol21Ravenna
Cesena13V. Verona
MONDO AMARANTO
Ciabu a San Siro prima di Milan-Arezzo
NEWS

Antistadio, Lami ottimista. ''Passi avanti. Ma i campini saranno pronti a settembre''

Il direttore generale amaranto ha commentato con fiducia l'incontro di sabato con l'assessore allo sport, Lucia Tanti. ''C'è interesse da parte di tutti a risolvere il problema. Ad agosto comunque la prima squadra si allenerà a La Nave. E per rimettere in sesto il ''Lebole'' e lo ''Zampolin'' ci vorrà del tempo''. Intanto Agnelli rilancia l'obiettivo amaranto: ''Creare rapporti di collaborazione con le società della provincia per il settore giovanile''



il campo ''Mario Lebole'' dove si è sempre allenata la prima squadraHa detto di essere ottimista Daniele Lami, direttore generale dell'Us Arezzo, al termine dell'incontro di sabato con l'assessore allo sport Lucia Tanti. Una riunione che è durata all'incirca un'ora: sul tavolo la questione antistadio con i due campi di allenamento ''Lebole'' e ''Zampolin''.

 

"Sono rimasto piacevolmente colpito dall'assessore Tanti perchè ha dimostrato di avere a cuore le sorti dell'Arezzo" ha detto Daniele Lami al termine dall'incontro.
L'obiettivo era quella di riaprire il dialogo con la famiglia Funghini proprietaria dei terreni, mediando fino a trovare una soluzione a una questione divenuta spinosa.
Da una parte c'è la società amaranto - l'unica in grado di utilizzare i campi ''Lebole'' e ''Zampolin'', che non sono dotati di spogliatoi propri - e dall'altra i proprietari che chiedono il saldo di una parte dell'affitto pattuito per l'utilizzo, consapevoli che quei terreni sono fatti ad hoc per l'Arezzo e che in passato sono serviti anche per l'attività settimanale della sezione AIA.

 

Secondo Daniele Lami la soluzione è vicina, ma soprattutto il direttore generale è ottimista sul buon esito dellatrattativa.

"Tutte le parti in causa sono interessate a risolvere il problema - ha detto. Entro fine mese arriveremo ad una soluzione nel bene o nel male, ma per quanto mi riguarda sono fiducioso.
Nella migliore delle ipotesi però l'Arezzo tornerà ad allenarsi in Viale Gramsci non prima della fine di settembre, al massimo metà ottobre, viste le attuali condizioni dei campiAl termine del ritiro, come ha detto mister Capuano, la squadra lavorerà a La Nave. Se risolveremo il problema antistadio allora ci saranno buone possibilità di vedere l'Arezzo nuovamente in Viale Gramsci, ma questo solo dopo che avremo messo a posto i terreni. Il Comunale? Un tema alla volta. L'assessore Tanti in questo caso la pensa esattamente come il sottoscritto: risolviamo un problema, poi passeremo a quello successivo".

 

Intanto Mario Agnelli, responsabile delle relazioni esterne dell'Arezzo, ha ribadito pochi giorni fa la volontà della società di creare rapporti di collaborazione con le società dilettantistiche della provincia. La prima ad aver sottoscritto il contratto di affiliazione è stata la Castiglionese, altre potrebbero seguire l'esempio. ''Ci farebbe piacere - ha detto Agnelli - avere società amiche in tutte le vallate, anche perché l'Arezzo è l'unico club della zona che partecipa ai tornei professionistici''. Lo sviluppo del settore giovanile, oltre che per la disponibilità di strutture all'altezza, passa anche per i legami con il territorio.

 

scritto da: Matteo Marzotti, 20/07/2015





Mario Agnelli su affiliazioni giovanili e politica

comments powered by Disqus