Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
aretini in trasferta a Pasquetta
NEWS

Liste bloccate in Lega Pro, ecco cosa cambia. Fino a gennaio trasferimenti vietati

Da quest'anno è stata introdotta una nuova normativa che ha rivoluzionato le strategie dei club e anche le dinamiche del calcio mercato: tetto massimo di 24 calciatori e compravendite possibili solo a mercato aperto (unica eccezione per il portiere). Con almeno cinque under 21 (il massimo è otto) si accede ai contributi della legge Melandri. All'Arezzo mancano gli ultimi quattro innesti



Capuano catechizza la squadra prima di un allenamento''Le società, indipendentemente dal numero di calciatori tesserati, possono utilizzare nelle gare ufficiali di campionato (stagione regolare e gare di playoff e play-out) un numero massimo di 24 calciatori''.

 

E' il primo capoverso delle linee guida introdotte quest'anno in Lega Pro per regolamentare l'utilizzo dei calciatori. 

Un'innovazione che ha fatto discutere ma che è stata accettata con favore dai club. E' vero che dal punto di vista tecnico le scelte degli allenatori verranno limitate, ma a beneficiarne saranno le casse societarie: inutile comporre rose larghe e alzare il monte ingaggi se poi qualcuno deve stare tutto l'anno a guardare. Questa nuova normativa avrà ripercussioni anche sugli ultimi giorni del calcio mercato: a spasso ci sono ancora fior di giocatori, in attesa del contratto buono. Attenzione però: se una società arriva al tetto massimo di 24 elementi, deve metterne in naftalina qualcuno, altrimenti ogni acquisto diventa inutile.

 

Altro dettaglio fondamentale: la lista può essere variata solo nel periodo di calcio mercato. Se una società chiude la campagna trasferimenti estiva con un numero di tesserati in lista inferiore a 24, può integrarla ''esclusivamente a seguito del tesseramento di calciatori svincolati o di calciatori professionisti già tesserati per la società ed inizialmente esclusi dalla lista''. Ne deriva che se un titolare si infortuna a ottobre e la lista è completa, bisogna imprecare e andare avanti con quelli che ci sono. L'unica eccezione riguarda il portiere: vista la specificità del ruolo, alla bisogna può essere sempre rimpiazzato.

 

Infine, il capitolo giovani. La normativa prevede un minimo di 5 e un massimo di 8 calciatori under 21, cioè nati dal 1994 in poi. Più se ne hanno in lista, maggiore sarà il contributo che arriverà dalla Lega grazie alla legge Melandri. L'Arezzo, per esempio, sta per completare la lista con 8 under e 16 over (a oggi mancano tre under e un over).

 

Ecco perché da quest'anno bisogna sbagliare il meno possibile. Il 31 agosto chiude il mercato: chi deposita la lista con 24 calciatori dentro, poi fino a gennaio non può rimetterci mano. E quattro mesi non sono pochi se non puoi correggere in corso d'opera.

 

 

LINEE GUIDA REGOLAMENTO PER LIMITAZIONE UTILIZZO DEI CALCIATORI AI FINI DELLA DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE

 

1) Le società, indipendentemente dal numero di calciatori tesserati, possono
utilizzare nelle gare ufficiali di Campionato ( stagione regolare e gare di playoff
e play-out) un numero massimo di 24 calciatori che dovranno risultare
inseriti nella LISTA, il cui Modello verrà successivamente reso noto, che dovrà
essere trasmessa mediante pec o fax alla Lega Pro 24 ore prima dell’inizio
della prima gara di Campionato della stagione sportiva 2015-16.
2) La LISTA può essere variata solo durante il periodo dei trasferimenti. Fanno
eccezione le sole ipotesi previste ai successivi punti 4 e 5.
(Qualora l’inizio del Campionato sia antecedente alla chiusura della prima fase della
campagna trasferimenti la LISTA, naturalmente, potrà essere variata)
3) La LISTA diventa definitiva alla data di chiusura di ciascun periodo dei
trasferimenti e quindi non più soggetta a variazioni, salvo le ipotesi previste ai
successivi punti 4) e 5), sino all’apertura del successivo periodo dei
trasferimenti.
4) Oltre ai calciatori di cui al comma 1) le società potranno utilizzare, senza
limitazione, ulteriori calciatori “Giovani di serie”.
5) La LISTA incompleta può essere integrata sino al massimo numero consentito,
anche al di fuori dei periodi dei trasferimenti, esclusivamente a seguito del
tesseramento di calciatori svincolati o di calciatori professionisti già tesserati
per la società ed inizialmente esclusi dalla LISTA.
6) Nel rispetto delle norme generali sui trasferimenti e sul tesseramento dei
calciatori, le società possono sostituire in qualsiasi momento nella LISTA un
portiere con un altro portiere, nonché integrare la LISTA con un portiere,
ovvero sostituire in qualsiasi momento un calciatore con cui sia intervenuta
una risoluzione di contratto – consensuale o per inadempimento- con un altro
calciatore già tesserato per la medesima società o svincolato.
7) Affinché le variazioni della LISTA, intervenute durante o fuori dei periodi di
trasferimento, abbiano efficacia dovranno essere notificate alla Lega
mediante comunicazione pec o fax da inviarsi alla Lega 24 ore prima
dell’inizio della gara e successiva consegna di copia della medesima
comunicazione al delegato di gara della Lega. Nel caso la variazione riguardi
un portiere, la comunicazione alla Lega può essere effettuata in ogni
momento prima della gara, fermo restando l’obbligo per la società di
consegnare copia di tale comunicazione al delegato di gara della Lega prima
dell’inizio della gara.
8) Per poter accedere alla ripartizione dei corrispettivi per tale capitolo di
erogazione, il cui ammontare complessivo verrà determinato dall’Assemblea
delle società che verrà convocata prima dell’inizio del Campionato 2015-16, la
LISTA, ancorché incompleta dovrà comprendere, al termine di ciascun periodo
dei trasferimenti, un numero minimo di calciatori U.21 (nati negli anni 1994 e
seguenti) di 5 unità. L’importo riconosciuto verrà gradualmente incrementato all’aumentare del
numero di calciatori U.21 inseriti nella LISTA sino ad un massimo, al fine dei
conteggi, di 8 unità.
9) Il numero di calciatori U.21 da attribuire ad ogni società verrà determinato al
termine di ciascun periodo dei trasferimenti e non verranno conteggiati
ulteriori inserimenti successivi ai predetti termini.
10) Il calciatore U.21 tesserato a titolo di “Cessione di contratto Temporanea” o “
Trasferimento Temporaneo” proveniente da Società di serie A o B per il quale
non sia contestualmente previsto un premio di valorizzazione incondizionato
di importo pari quantomeno al compenso lordo globale spettante al tesserato
stesso, sarà escluso dal computo dei calciatori U.21. Così pure sarà escluso da
detto computo il tesserato in prestito oneroso da società di serie A o B o per il
quale esistano diritti di opzione e di contropzione.
11) L’importo globale che l’Assemblea vorrà destinare a tale voce di contribuzione
sarà suddiviso in parti uguali fra la prima parte della stagione (termine del
primo periodo dei trasferimenti-termine del secondo periodo) e la seconda
parte (termine secondo periodo trasferimenti - termine della stagione
sportiva).
12) L’importo da riconoscere ad ogni società per ciascun periodo verrà calcolato
suddividendo l’importo relativo alla parte della stagione in esame per il
numero totale di calciatori U.21 validi agli effetti del calcolo ed inseriti nelle
LISTE delle società e moltiplicando la frazione risultante per il numero di
calciatori U.21 validamente indicati dalla società nella LISTA.
13) Le erogazioni dei corrispettivi alle società saranno subordinate alla preventiva
acquisizione della certificazione COVISOC attestante l’integrale avvenuto
pagamento degli emolumenti e contributi ai sensi dell’art.85 NOIF.
14) Il Consiglio Direttivo si riserva di apportare alla presente normativa
regolamentare le eventuali modifiche tecniche ed interpretative che si
renderanno necessarie al fine di consentire alle società una corretta
applicazione della stessa.

 

scritto da: Andrea Avato, 21/08/2015





comments powered by Disqus