Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 10a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Olbiamer15Albinoleffe
Carraresemer18.30Como
Giana Erminiomer18.30Pergolettese
Leccomer18.30Juventus U23
Pontederamer18.30Pro Patria
Renatemer18.30Novara
Alessandriamer20.45Pistoiese
Monzamer20.45Gozzano
Pro Vercellimer20.45Arezzo
Sienamer20.45Pianese
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

La grande festa di Sant'Andrea: cori, canti e balli fino a notte per celebrare la Lancia d'oro

La serata biancoverde per la vittoria della 35esima Lancia d'oro ha radunato oltre millecento persone tra quartieristi e simpatizzanti al padiglione di Arezzo Fiere. Premi per tutti i protagonisti del successo in piazza e asta super partecipata per le attività benefiche



“Un successo sotto ogni punto di vista”. Questo è il commento della dirigenza biancoverde dopo la Cena della Vittoria di sabato al Centro Affari.

Il maltempo dei giorni precedenti non ha consentito di farla nel prato di Santa Maria delle Grazie, ma il popolo di Porta Sant’Andrea non è mancato all’appello: oltre millecento i partecipanti alla serata di gala nel padiglione cinque di Arezzo Fiere.

Nella “lounge Redi” appositamente allestita, è stato servito l’aperitivo e il ricco antipasto a buffet, poi, nel salone principale, è stato servito il resto della cena fino al dessert. Cibo di alto livello, a giusto coronamento della vittoria della Lancia dedicata a Giovanni Severi. In onore del garibaldino Severi il Consiglio ha fatto il suo ingresso con la musica dell’inno di Garibaldi.
Un tripudio di cori ha accolto il solenne ingresso della dirigenza, del rettore Maurizio Carboni, dei giostratori e del capitano vittorioso Marco Fardelli con la Lancia d’oro. Poi la proiezione di un video celebrativo per esaltare di nuovo l’impresa del sei settembre.

Durante la serata la premiazione dei giostratori Enrico Vedovini e Stefano Cherici che hanno ricevuto, come da tradizione, una copia in miniatura della Lancia d’oro. A Vedovini anche una stella d’argento per celebrare il suo decimo successo personale. A ciascuno dei due cavalieri pure una targa della Federazione Italiana Sport Equestri, consegnata dai dirigenti FISE Goffredo Pasquini e Massimo Dal Piaz.

Un dono importante, da parte del direttivo biancoverde, anche all’allenatore Angiolo Checcacci: un caschetto da equitazione personalizzato con l'aerografia dell'emblema e dei simboli del Quartiere.

A rettore e capitano due fotografie artistiche che li ritraggono durante il trionfo di settembre.
Un foulard biancoverde è stato donato anche a un giovane figurante del Quartiere: Davide Leonessi, che da questa settimana si trasferirà a Oxford per studiare matematica pura. Leonessi è il primo aretino ad essere ammesso nella prestigiosa università inglese.

Un successo anche l’asta dei cimeli: il quadro celebrativo dipinto dal maestro Alessandro Marrone, la bottiglia numero trentacinque del Vino della Vittoria, i quattro quadri con i ferri dei cavalli dei giostratori, Pepyto e Peter Pan e le due lance da Giostra con cui Enrico e Stefano hanno corso le loro prime due carriere. I banditori Andrea Montini e Gianni Sarrini hanno venduto il tutto per 3.300 euro! Parte dei proventi sarà destinata alle attività di beneficenza del Quartiere.

Al termine, dopo il taglio della “torta della vittoria”, festa con musica e balli fino a tarda notte con l’evento musicale “Sound of Victory” animato dai Dj biancoverdi.

 

scritto da: La Redazione, 05/10/2015





Sant'Andrea festeggia la 35a lancia d'oro

comments powered by Disqus