Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Davide, Enrico, Paolo e Federico, i Ragani amaranto
NEWS

Trovato il colpevole: l'audio di Capuano registrato da un calciatore. Verrà messo fuori lista

Stamattina l'autore della registrazione condivisa su WhatsApp e finita in pasto al web, è stato individuato. Capuano aveva minacciato di mettere fuori rosa il capitano Gambadori se non fosse uscito il nome. Ma non ce n'è stato bisogno. Il responsabile, probabilmente colposo, dell'incredibile can can mediatico delle ultime ore ha ammesso le sue responsabilità. Sarà espulso dall'elenco dei 24 e deferito alla giustizia sportiva. Il club indice il silenzio stampa



trovato l'autore della registrazione con lo sfogo di Capuano a LucignanoIl colpevole è venuto fuori. E a quanto pare aveva ragione Capuano: il file audio che nei giorni scorsi ha fatto il giro di chissà quanti cellulari, condiviso su WhatsApp migliaia di volte, era stato registrato da un calciatore dell'Arezzo. Come poi sia uscito dal gruppo chiuso dei compagni di squadra, non si sa e forse non si saprà mai. E non è detto nemmeno che chi ha carpito il sonoro sia anche lo spammatore del caso. Fatto sta che la mano che ha premuto il pulsante Rec sul telefonino non è più anonima.

 

Stamattina ci sarebbe stata la svolta. Capuano a botta calda, dopo la sconfitta con la Carrarese, era stato categorico: ''Chi mi ha registrato e diffuso con tutto il mondo è un infame. Non la considero una goliardata ma una vigliaccata vera e propria. Quando lo scoprirò, lo caccerò dalla squadra''.

Stamattina, in un'intervista a TuttoLegaPro.com, aveva rincarato la dose: ''Se non dovesse uscire il nome, l'unico che ne risponderà in questo momento è il capitano Alessandro Gambadori, una persona perbene, di grande correttezza. Purtroppo per lui rappresenta lo spogliatoio e sarà il primo a pagare per tutta la squadra”.

 

Capuano aveva pensato veramente di mettere fuori rosa il capitano per arrivare in fondo alla questione. Ma non ce n'è stato bisogno. Il responsabile, probabilmente colposo, di tutto il can can mediatico delle ultime ore, è stato individuato. E la società, in accordo con l'allenatore, provvederà già domani a escluderlo dalla lista dei 24, inoltrando il deferimento agli organi di giustizia sportiva. Un epilogo cruento per una vicenda nata come un gioco e che si è trasformata in un caso nazionale.

 

In serata l'Arezzo ha deciso di chiudersi in silenzio stampa. Questo il comunicato del club amaranto

''La società U.S. Arezzo ha deciso di chiudersi in silenzio stampa. L’intento è duplice: gestire con la dovuta tranquillità la brutta vicenda in cui la società si è trovata, suo malgrado, coinvolta, ma anche ritrovare quella tranquillità e serenità che aveva contraddistinto il lavoro di squadra e staff fino ad oggi. Tutte le informazioni sulle attività di tutte le squadre verranno comunque, come di consueto, divulgate attraverso il sito internet ufficiale. I rapporti esterni saranno tenuti dall’addetto stampa Giulio Cirinei e dal Responsabile della Comunicazione Stefano Brandini Dini''. 


scritto da: Andrea Avato, 11/10/2015





Capuano strapazza la squadra negli spogliatoi

Arezzo-Carrarese 1-4
comments powered by Disqus