Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia
PLAY OFF
Pisa21Carrarese
Imolese13Monza
Catanzaro22Feralpi Salo
Viterbese02Arezzo
Catania11Potenza
PLAY OUT
Lucchese20Cuneo
Cuneo01Lucchese
IN SERIE D
Cuneo, Fano
MONDO AMARANTO
Alessandro e Riccardo a Parigi
NEWS

Calabrese e Ceria nel limbo, il naso di Defendi, soldatino Capece. Capuano: ''Avanti con il 4-3-1-2''

L'allenatore in conferenza stampa ha toccato alcuni temi tattici interessanti. E ha ribadito che per il momento il modulo resta quello delle ultime uscite, con il rombo a centrocampo e le due punte. Dall'intelligenza tattica del regista alla palla filtrante di Tremolada, passando per la maschera protettiva dell'attaccante ex Como e le caratteristiche di due under che stanno giocando pochissimo: ecco perché l'Arezzo gioca così



Defendi con la maschera per la frattura al nasoCalabrese e Ceria per ora sono rincalzi, prima di rinunciare a Tremolada bisogna pensarci dieci volte, la maschera al viso rischia di essere un'inibizione per Defendi. Dentro la conferenza stampa di stamattina, Capuano ha toccato alcuni argomenti interessanti che riguardano la costruzione tattica della squadra.

 

Punto primo. I vertici del rombo per adesso non si toccano. ''Capece è un soldatino, prima della partita è come se gli inserissi una chiavetta in testa e lui esegue quello che gli dico'': così l'allenatore ha ribadito l'importanza del play, l'unico in rosa sotto contratto fino al 2017. Tremolada è un altro su cui vale la pena insistere: ''La palla filtrante che ha lui non ce l'ha nessuno. Gli manca ancora la condizione organica ideale, ma non c'è in rosa un sostituto vero. Il problema è che quando va in fatica, si abbassa troppo e schiaccia Capece. Ma verrà fuori, ne sono convinto''.

 

Punto secondo. La tentazione di rispolverare il 3-5-2 non è sopita. Con Monaco e Panariello che stanno salendo di tono e Madrigali in ascesa, il problema dei centrali sarebbe risolto brillantemente. Qualche dubbio in più Capuano ce l'ha sugli esterni, perché ''Masciangelo può fare il quinto, mentre Carlini è più un braccetto che crea superiorità numerica oppure un quarto''. Quel che è certo è che quest'Arezzo non prescinderà mai, se non in casi eccezionali, dalla mediana con tre uomini.

 

Punto terzo. La frattura del setto nasale sta condizionando Defendi oppure no? Il dubbio è venuto anche a Capuano: ''Abbiamo scelto di comune accordo di rinviare l'intervento chirurgico. Ma se mi accorgessi che il ragazzo gioca con il freno tirato, allora cambierebbe tutto. Io vorrei che scendesse in campo senza maschera, sarebbe più libero. Fatto sta che per sabato devo scegliere tra lui e Bentancourt''. Se poi Defendi andrà sotto i ferri, Capuano lo deciderà insieme allo staff medico. ''Non voglio un altro caso Conti'' ha chiosato l'allenatore.

 

Punto quarto. Esiste un'alternativa al 4-3-1-2 che non imbruttisca troppo la squadra? Calabrese e Ceria hanno qualche chance di giocare? La risposta è un ni. ''I ragazzi della Primavera arrivano che si sentono padreterni. Hanno visto da vicino la serie A, pensano sia tutto facile. Invece non è così'' ha spiegato Capuano, che poi si è soffermato sulle caratteristiche tecniche dei due under d'attacco.

''Se porto Ceria in mezzo al campo, lo perdo. Lui è un esterno che deve migliorare nella fase di non possesso: a volte sembra che stia in campo per fare una cortesia a qualcuno. Ha grandi doti, l'altra sera ha fatto un gol alla Cristiano Ronaldo. Ma è uno da 4-3-3 o da 4-2-3-1. E adesso noi giochiamo in un'altra maniera''.

Diverso il discorso di Calabrese. ''Sto provando ad adattarlo da trequartista. Copre bene palla, sa girarsi con rapidità, però è un ruolo che deve ancora scoprire. Lui o gioca così o gioca da seconda punta: non ha la forza nelle gambe per fare i movimenti dell'esterno. E nel 4-3-3 non vedo bene nemmeno Bentancourt: non è uno da binario, ha bisogno di più spazi''.

 

Ecco allora che la scelta tattica di base resta quella del rombo a centrocampo con due punte. Aspettando che Tremolada si accenda e tenendo buono, per blindare il risultato, il 3-5-2 che assicura maggior protezione alla porta di Baiocco.

 

scritto da: Andrea Avato, 29/10/2015





comments powered by Disqus