Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
i geometri di Arezzo campioni d'Italia
NEWS

Il derby delle seconde linee lo vince il Siena. Decisivo Paramatti, Arezzo fuori dalla Coppa

Un gol del giovane difensore, a lungo inseguito da Capuano in estate, decide la sfida dei sedicesimi di Coppa Italia. Formazioni rimaneggiate da una parte e dall'altra, poche occasioni e ritmi blandi: gli amaranto dopo lo svantaggio si affidano a Tremolada ma l'ingresso del fantasista non dà gli esiti sperati. Atzori invece passa il turno



contrasto Bentancourt-SilvestriDopo essere stato eliminato dalla Tim Cup ad agosto (sconfitta a L'Aquila per 2-0), l'Arezzo esordisce nella Coppa Italia di Lega Pro. Per i sedicesimi di finale è in programma la gara secca contro il Siena, con supplementari e rigori in caso di parità al 90' e al 120'.

Capuano, come annunciato, ricorre a un massiccio turn over, anche perché l'Arezzo dovrà giocare domenica a Teramo, mercoledì prossimo a Savona nel recupero, poi di nuovo in casa con la Lucchese e quindi a Siena, il 22 novembre, in campionato. Formazione inedita anche per Atori, che comunque lascia Ficagna a presidiare la difesa e schiera il 36enne Mastronunzio in attacco. In porta c'è Bindi: nel 2002 debuttò tra i prof con la maglia dell'Arezzo. 

 

L'Arezzo non cambia modulo, anche se nel 4-3-1-2 Ceria deve giocare da intermedio destro e fatica a trovare la posizione. Sul fronte opposto è 4-4-2 : Torelli fa il mediano ma le conclusioni più pericolose sono le sue al 2' e al 18', con l'Arezzo che si rifugia in angolo. Il clima sugli spalti, nonostante in palio ci sia solo un passaggio di turno, è frizzante, con un gruppetto di senesi in curva ospiti che scalda i cori della sud. Da segnalare al minuto 5 un angolo di Ceria deviato da Milesi in anticipo: palla alta di un metro.

Come prevedibile, la partita è equilibrata e su ritmi bassi. Di occasioni gol non se ne vedono, poi al 31' Mastronunzio si ritrova la palla buona dentro l'area amaranto, ma l'istinto del bomber non è più quello dei bei tempi. Liscio col destro e parata facile di Rosti. Bindi dall'altra parte è inoperoso, ma al 33' un velenoso tiro cross di Brumat lo costringe al colpo di reni per smanacciare in corner. Non succede altro nel primo tempo. Le squadre così vanno al riposo sullo 0-0.

 

La parità si sblocca subito dopo l'intervallo. Piredda si conquista un tiro dalla bandierina che De Feo calcia con precisione: Paramatti, tutto solo in area, stacca di testa e infila Rosti. 1-0 Siena. Sul tabellino marcatori finisce un giovane scuola Bologna che Capuano aveva cercato con insistenza in estate. Il Siena aveva già cambiato pelle, con Avogadri in campo per Masullo, Yamga dirottato a sinistra e un 3-5-2 più compatto.

Dopo un quarto d'ora De Martino si accascia a terra per crampi e Capuano deve sprecare un cambio per inserire Madrigali. L'allenatore, visto lo svantaggio, non indugia oltre e inserisce pure Masciangelo e Tremolada per Ceria e Mariani. Il modulo diventa 3-4-1-2, un inedito assoluto con Carlini braccetto di difesa e Tremolada alle spalle delle punte.

Il mancino avrebbe subito due punizioni dai venticinque metri per sfoderare il suo sinistro, ma la mira è sballata e Bindi sospira di sollievo. La reazione amaranto produce pochino: solo una deviazione fuori misura di Bentancourt su spiovente dalla bandierina. Il Siena resta coperto per non correre rischi e l'atteggiamento produce gli effetti sperati. Anzi, quando sono già partiti i cinque minuti di recupero, Mastronunzio ritrova lo spunto e in contropiede costringe Rosti a una parata tutt'altro che facile. E' l'ultimo sussulto. L'Arezzo esce anche dalla Coppa Italia di Lega Pro, il Siena va avanti. 

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.45.

AREZZO (4-3-1-2): 1 Rosti; 2 Brumat, 5 De Martino (15' st 14 Madrigali), 6 Milesi, 3 Carlini; 7 Ceria (17' st 17 Masciangelo), 8 Capece, 4 Pugliese; 10 Calabrese; 9 Mariani (17' st 19 Tremolada), 11 Bentancourt.

A disposizione: 12 Baiocco, 13 Monaco, 15 Panariello, 16 Gambadori, 18 Cori, 20 Ferrari, 21 Bozzi, 22 D'Abbrunzo, 23 Benucci.

Allenatore Ezio Capuano.

SIENA (4-4-2): 1 Bindi; 2 Paramatti, 6 Ficagna, 5 Silvestri, 3 Masullo (1' st 19 Avogadri); 7 Yamga, 8 Torelli, 4 Bastoni, 11 Piredda (25' st 14 Opiela); 9 Mastronunzio, 10 De Feo (33' st 13 Mendicino).

A disposizione: 12 Montipò, 15 D'Ambrosio, 16 Burrai, 17 Dinelli, 18 La Vista, 20 Portanova, 21 Bonazzoli.

Allenatore: Gianluca Atzori.

ARBITRO: Mei di Pesaro (Cecchi di Pistoia - Trovatelli di Pistoia).

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: pt 40' Ceria; st 17' Bastoni, 37' Mastronunzio. Angoli: 5-6. Recupero tempi: 0' e 5'

RETI: st 3' Paramatti

 

scritto da: Andrea Avato, 04/11/2015





Coppa Italia / Arezzo-Siena 0-1, intervista ad Atzori

Arezzo-Siena 0-1
comments powered by Disqus