Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Sava, Poggio, Strip e Gamba in posa con Riccardo Schicchi
NEWS

Sconfitta che brucia. Capuano tira le somme: Bentancourt non ingrana, Tremolada sotto esame

L'eliminazione dalla Coppa Italia mal digerita dall'ambiente: era un derby e al pubblico non è piaciuta la prestazione oltre al risultato. Il turn over obbligato ha penalizzato Calabrese e Ceria, costretti a giocare fuori ruolo. E l'allenatore in sala stampa, alla domanda sul rendimento dell'uruguaiano, ha risposto: ''se il giocatore è questo qua, abbiamo sbagliato acquisto''. La trasferta di Teramo potrebbe essere decisiva anche per il fantasista, sotto tono nello spezzone contro il Siena



gioia bianconera dopo il gol vittoria di ParamattiLe partite di Coppa, specie di una Coppa inutile come quella di Lega Pro, puoi anche perderle e nessuno dice niente. Anzi, dietro la retorica del "vincere fa sempre piacere", la stragrande maggioranza di tifosi, giornalisti, allenatori e giocatori considera queste esibizioni di metà settimana come delle ineguagliabili rotture di scatole. Ci sono pochi casi in cui l'ambiente si indispettisce: se ti fai buggerare in un derby e se dal campo alle tribune tracima la sensazione che la voglia di lottare non sia al top. Arezzo-Siena rientra in uno di questi casi, un po' a ragione e un po' anche a torto. Alla squadra battuta ieri sera si possono rimproverare molte cose, ma non che abbia lesinato l'impegno. Il problema è che l'impegno da solo non basta.

Capuano ha fatto turn over e ha perso. Atzori ha fatto turn over e ha vinto. C'è stato equilibrio, spezzato dall'episodio del gol di Paramatti, uno che in estate è stato inseguito a lungo dall'Arezzo e mai raggiunto. ''L'avevo preso - ha detto Capuano in conferenza stampa. Però avremmo dovuto anticipare 70mila euro, che il Bologna ci avrebbe restituito a fine anno come parte del premio di valorizzazione. Per il nostro mercato era impossibile un'operazione del genere, così il ragazzo è finito a Siena''.

Amen. Paramatti da quest'altra parte non avrebbe spostato granché, anche se alla fine si torna sempre a parlare di budget, di rapporto qualità-prezzo e di quel bomber sempre sfuggito perché chi la butta dentro, si sa, guadagna più della media. E ad Arezzo certe cifre sono tabù, come il gol nelle ultime due stagioni.

 

Calabrese schierato sulla trequarti in Coppa ItaliaIl peccato vero del turnover è stato relegare Calabrese e Ceria fuori ruolo: una seconda punta a fare il trequarti e un esterno offensivo a fare la mezz'ala. Non potevano combinare granché e Capuano lo sapeva, ma ha preferito dar loro minuti piuttosto che confinarli di nuovo in panca. Il gioco non è valso la candela e, col senno di poi, si poteva studiare un attacco diverso, magari risparmiando pure quel Bentancourt al quale non ne va dritta una. Arruffone e improduttivo, non riesce a sbloccarsi. Capuano, a fine gara, ha ammesso: ''lo voglio difendere ancora, ma sta facendo male e se il giocatore è questo qua, vuol dire che abbiamo sbagliato acquisto''.

Una valutazione i cui effetti si allungano fino a Teramo, dove mancherà Defendi (un mese di stop) e dove Bentancourt, a questo punto, è destinato alla panca. Potrebbe arrivare una chance per Calabrese dal primo minuto, ma quella in Abruzzo rischia di essere una partita decisiva pure per Tremolada. Ieri sera Capuano l'ha buttato dentro per cambiare volto alla gara, ma non ha avuto le risposte che cercava: appoggi sbagliati, due punizioni così così e un tiro svirgolato al novantesimo. ''Dovessi giudicare Tremolada da questo spezzone di Coppa - è stato il commento dell'allenatore - direi che non può giocare a calcio. Ma io ritengo ancora che lui sia l'elemento in grado di fare la differenza. Poi è chiaro: vedo entrare Madrigali con la testa giusta, concentrato, e immagino che potrebbe fare il centrale pure al Bayern di Monaco. Se invece uno pensa di essere a una sfilata di moda, tic e toc, non lo mando giù. Comunque per Tremolada vale quello che vale per tutti: se sta bene gioca, se non sta bene va fuori''.

Ecco perché, considerando tutto, una partita come quella di ieri sera era meglio non perderla. 

 

scritto da: Andrea Avato, 05/11/2015





Coppa Italia / Arezzo-Siena 0-1, intervista a Capuano

Arezzo-Siena 0-1
comments powered by Disqus