Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Alessandro e Riccardo a Parigi
NEWS

Capuano e Ciardullo, faccia a faccia con i tifosi. Il Ds a Roma: si attendono segnali dalla società

L'allenatore è tornato a casa a Pescopagano, mentre per la squadra si profila un lunedì di meditazione dopo l'inopinata sconfitta contro la Lucchese. Una delegazione di supporters amaranto, al termine della gara, ha chiesto e ottenuto un colloquio chiarificatore e senza toni alti. Oggi potrebbe arrivare una presa di posizione della dirigenza sul fronte di crisi che si è aperto per colpa della doppietta di Fanucchi



si apre una settimana delicatissima per l'ArezzoCapuano a Pescopagano, Ciardullo a Roma dal presidente, la squadra a riposo per un lunedì di meditazione. Il giorno dopo l'inopinata sconfitta contro la Lucchese, l'Arezzo si interroga su quelle che dovranno essere le prossime settimane. Di qui a gennaio, quando la rosa potrà essere rimodellata secondo convenienza, ci sono ancora cinque partite. E quindici punti in palio non sono pochi.

 

Sta di fatto che la dinamica della batosta di ieri e le successive dichiarazioni di Capuano in sala stampa, hanno aperto un fronte di crisi. L'allenatore si è battuto il petto ma ha anche inchiodato il gruppo di fronte alle proprie responsabilità: non è possibile farsi recuperare ogni volta che si va in vantaggio, non è accettabile giocare senza furore agonistico, non è tollerabile camminare in mezzo al campo. Questi i capi d'accusa nei riguardi dei calciatori, giudicati in gran parte come uomini non da Capuano. Poi c'è il resto, con Eziolino che ha confessato apertamente di aver commesso troppi errori nella costruzione dell'organico, fino a paventare addirittura le dimissioni come soluzione estrema nel caso in cui un gesto del genere servisse al bene dell'Arezzo.

 

I tifosi intanto stanno alla finestra, combattuti tra il sostenere la maglia (come hanno fatto fino all'ultimo secondo anche ieri) e il manifestare un dissenso che da strisciante sta venendo piano piano allo scoperto. I risultati hanno mascherato nell'ultimo periodo qualche prestazione così così, ma l'uno-due di Fanucchi ha scoperchiato il vaso del malumore. Dopo la partita una delegazione di tifosi ha avuto un colloquio con tecnico e direttore sportivo. Sono stati chiesti lumi sui motivi di un'arrendevolezza incomprensibile e fastidiosa molto più della posizione di classifica, che resta pericolosa ma non drammatica. Un faccia a faccia senza toni alti che, per il momento, ha placato gli animi.

 

Adesso si attende anche una mossa della società. Per questo Ciardullo stamani è andato a Roma a relazionare il presidente Ferretti, assente ieri in tribuna dove invece erano seduti il vice De Martino e il Dg Lami. Anche Capuano, probabilmente, si aspetta che la dirigenza dia un segnale in un senso o nell'altro, a meno di una settimana dal derby di Siena. Altrimenti, come quasi sempre è accaduto, i cocci dovrà rimetterli insieme da solo.

 

scritto da: Andrea Avato, 16/11/2015





Capuano: ''disposto a tutto per il bene dell'Arezzo''

Arezzo-Lucchese 1-2
comments powered by Disqus