Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Alessandro alla porta di Brandeburgo - Germania
NEWS

Caccia a tre rinforzi per difesa e centrocampo

Dopo la cessione di Sensi al Mantova, servono due innesti per il reparto arretrato. Il primo obiettivo è Chiarini, col quale l'Arezzo vorrebbe chiudere in queste ore. Da domani poi arriverà in prova l'under De Martino, ex Frosinone. Anche in mediana occorre un innesto importante, con Martucci che deve conciliare le esigenze tecniche con quelle di budget. Per Speranza probabile rientro il 15 gennaio



Daniele Chiarini, primo obiettivo per la difesaPrima della cessione di Sensi al Mantova, l’Arezzo aveva due giocatori da comprare. Adesso, dopo il trasferimento del difensore in Lega Pro 2, il numero degli acquisti sulla lista della spesa è salito a tre. Nello specifico, servono un paio di innesti per il reparto arretrato e uno per quello di centrocampo, dove le alternative a disposizione di Bacis sono risicate. Walter Martucci è al lavoro, con la duplice esigenza di rinforzare l’organico dal punto tecnico senza appesantire oltremisura il budget societario, sfrondato di qualche decina di migliaia di euro con i tagli ai rimborsi spese dei big e con lo snellimento di una rosa che era diventata troppo ampia. Nell’ultimo mese hanno fatto le valigie cinque under (Galasso, Scardola, Bernabei, Carletti, Piscopo) e altri quattro elementi per diversi motivi: Pozzebon non ha reso secondo le aspettative, Morezzi aveva poco spazio, Marino ha preferito Ancona e Sensi non si è fatto scappare la possibilità di tornare tra i professionisti.
Adesso bisogna rimpolpare, anche perché nel girone di ritorno ogni partita sarà uno spareggio e il duello con il Pontedera si preannuncia equilibratissimo. Se bisognerà lottare punto su punto fino al 6 maggio, è indispensabile avere titolari e rincalzi affidabili.
L’obiettivo numero uno per la difesa, non è un mistero, risponde al nome di Daniele Chiarini. 32 anni, casentinese, si è già allenato con il gruppo di Bacis fino a un paio di settimane fa. Martucci lo incontrerà in giornata per chiudere celermente la trattativa, che potrebbe complicarsi se sul giocatore mettesse gli occhi qualche club di seconda divisione. Da domani poi arriverà in prova Simone De Martino, classe ’91, ex primavera del Frosinone, centrale che può adattarsi a fare anche l’esterno destro. Andassero in porto questi due movimenti, con Pecorari e Pucci che danno le adeguate garanzie, dietro l’Arezzo sarebbe a posto.
L’acquisto che Martucci non vuole sbagliare è quello di centrocampo. Lì gli uomini sono contati e anche col Castello saranno disponibili solo i tre ragazzini terribili e cioè Idromela, Crescenzo e Mautone. Va anche detto che Rubechini può essere impiegato da mezz’ala e che Speranza, reduce dall’intervento chirurgico al ginocchio, dovrebbe tornare in campo il 15 gennaio in casa del Flaminia. Ma Martucci cerca un rinforzo di spessore, a costo di attendere qualche giorno in più. Difficile che vengano cartellinati i due giocatori testati la scorsa settimana: l’argentino Olaberri, 20 anni, non ha ancora la documentazione in regola, mentre l’esterno Ventura, classe ’89, gioca in un ruolo abbondantemente coperto.
Come un anno fa, gennaio sarà un mese determinante. In campo e fuori.

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino

scritto da: Andrea Avato, 02/01/2012